Fabio Fazio a TvBlog: la mia canzone delle canzoni del Festival di Sanremo e 4 posacenere

Fabio Fazio sceglie la sua canzone preferita fra tutte quelle che hanno partecipato al Festival di Sanremo

di

Proprio in questi giorni su TvBlog è online un torneo in cui chiediamo ai nostri lettori di eleggere la loro canzone preferita fra quelle che hanno vinto il Festival di Sanremo. Attraverso 7 post, decennio per decennio, stiamo scegliendo la canzone preferita dei nostri lettori, per poi mettere in gara le sette prime classificate arrivando cosi ad eleggere la canzone delle canzoni vincitrici del Festival di Sanremo.

In attesa della finale con le 7 canzoni vincenti delle varie annate, sbbiamo chiesto a molti presentatori della kermesse canora più famosa del nostro paese di dirci qual è la loro canzone preferita fra quelle che hanno vinto il Festival. Dopo Pippo Baudo, Claudio Cecchetto e Piero Chiambretti, oggi è il turno di Fabio Fazio che è stato il padrone di casa di Sanremo nel 1999, 2000, 2013 e 2014.

Ecco dunque cosa ci ha detto Fabio Fazio a tal proposito:

C’è una canzone fra quelle che hanno partecipato al Festival di Sanremo a cui sono più legato ed è Vita spericolata di Vasco Rossi. Era l’edizione del 1983 di Sanremo, quella vinta da Tiziana Rivale con “Sarà quel che sarà”. Vasco tornava a Sanremo per la seconda volta consecutiva, vi aveva partecipato l’anno prima con “Vado al massimo”, Vita spericolata si classificò in quel Sanremo 1983 al penultimo posto, ma è uno dei maggiori successi del repertorio di Vasco Rossi. Mi è molto cara perchè proprio nel mese di giugno di quell’anno, nel corso di una festa di fine liceo, trovai il coraggio per la prima volta in pubblico, di rivelare la mia passione nascosta, quella cioè dell’imitatore. In quella occasione imitai, con la complicità di un mio amico che mi accompagnò alla chitarra, proprio Vasco Rossi cantando Vita spericolata. Fu quello in qualche modo il mio battesimo in pubblico come imitatore. Sul Festival di Sanremo avrei tanti aneddoti da raccontare, essendo io però un amante dei dettagli e dei particolari, mi piace ricordare che per ogni Festival ho chiesto al proprietario del teatro Ariston di regalarmi un posacenere come semplice ricordo (mai fumato in vita mia). Dei miei Festival di Sanremo mi sono rimasti dunque 4 posacenere, rossi, con la scritta “Ariston”.

Il torneo

Ultime notizie su Festival di Sanremo

Tutto su Festival di Sanremo →