A casa tutti bene e Le fate ignoranti tra i vincitori dei Nastri d’Argento Grandi Serie 2022: l’elenco completo (aggiornato)

Successo anche per Vita da Carlo di Prime Video e Strappare lungo i bordi di Netflix, e le immancabili serie Rai

AGGIORNAMENTO 05/06: durante la serata di premiazione, sono stati annunciati altri tre riconoscimenti. Un premio speciale è andato ad Alessandro Gassmann, protagonista de I Bastardi di Pizzofalcone e Un Professore (entrambe su Raiuno), mentre per i premi riservati ai giovani, il NuovoImaie è andato a Mare Fuori 2 ed il premio della Fondazione Nobis al film “Yara”.

Nel ricevere i Nastri per le serie Doc-Nelle tue Mani e Blanca, Luca Bernabei -amministratore delegato di Lux Vide- ha commentato dicendo che “Il Nastro a Doc – Nelle tue mani credo sia il riconoscimento ad un un’opera che ha saputo raccontare in modo coinvolgente la più grande pandemia dell’ultimo secolo, offrendo al pubblico internazionale una prospettiva di speranza”.

Parole anche per i due protagonisti, Luca Argentero e Maria Chiara Giannetta, anche loro vincitori di due premi. Per Bernabei Argentero “ha saputo dare corpo, con il suo fascino e carisma, a un vero leader contemporaneo, ferito e fallibile, ma che non si arrende: grazie a lui abbiamo potuto celebrare in modo credibile l’eroismo dei medici e il valore dello spirito di squadra”. Giannetta, invece, “ha animato, con il suo talento e la sua trascinante vitalità, un personaggio particolarmente originale, protagonista di storie che mostrano come le differenze e le disabilità possano essere vissute non come un limite, ma come ciò che ci rende unici e originali”

——————————————————————————————————–

Le migliori serie tv italiane dell’anno arrivano dalle piattaforme, ma c’è spazio anche per Rai Fiction: è questo, in sintesi, il verdetto relativo ai vincitori dei Nastri d’Argento Grandi Serie 2022, seconda edizione dei riconoscimenti che i Giornalisti Cinematografici Italiani hanno assegnato ai migliori titoli prodotti in Italia nella stagione 2021-2022.

La premiazione avverrà sabato prossimo, 4 giugno 2022, a Napoli, al Teatro di Corte di Palazzo Reale, ma l’organizzazione ha già comunicato le serie vincitrici. Tra queste, a portarsi a casa il titolo più ambito, ovvero quello di Migliore serie tv, tra le dodici candidate sono state due: A casa tutti bene di Sky e Le fate ignoranti di Disney+. Tutte e due le serie, tra l’altro, hanno segnato il debutto nella serialità di Gabriele Muccino e Ferzan Ozpetek.

Altri due importanti riconoscimenti sono andati invece a Strappare lungo i bordi di Netflix (eletta come Nastro dell’anno) e Vita da Carlo di Prime Video, che vince il premio come “serie original”.

Le Fate Ignoranti e Vita da Carlo si sono tra l’altro portate a casa anche altri due premi: la prima quello come Miglior attrice non protagonista grazie ad Ambra Angiolini ed Anna Ferzetti (vinto ex aequo con Monica Guerritore per Speravo de morì prima) e la seconda per Max Tortora (anche in questo caso un aequo, con Eduardo Scarpetta per L’Amica Geniale 3).

Le altre categorie vedono Raiuno e RaiPlay dominare: I Bastardi di Pizzofalcone 3 è il miglior crime; Doc-Nelle tue mani 2 è la miglior Dramedy, Luca Argentero (sempre per Doc) e Maria Chiara Giannetta per Blanca sono invece i migliori attori protagonisti.

Un premio speciale è andato, infine, a Studio Battaglia, mentre ancora Vita da Carlo è stato protagonista per il Premio Biraghi, andato agli esordienti Caterina De Angelis ed Antonio Bannò. Di seguito, tutti i vincitori (in grassetto).

  • Miglior serie tv

A casa tutti bene-La serie (Sky)
Bang Bang Baby (Prime Video)
Christian (Sky)
Diavoli (Sky)
Gomorra (Sky)
Incastrati (Netflix)
L’Amica Geniale 3 (Raiuno)
Il Cacciatore 3 (Raidue)
Il Re (Sky)
Le Fate Ignoranti (Disney+)
Monterossi (Prime Video)
Vita da Carlo (Prime Video)

  • Miglior serie tv crime

L’Ispettore Coliandro 8 (Raidue)
Nero a metà 3 (Raiuno)
I Bastardi di Pizzofalcone 3 (Raiuno)
Rocco Schiavone 4 (Raidue)
Vostro Onore (Raiuno)

  • Miglior serie tv dramedy

Blanca (Raiuno)
Chiamami ancora amore (Raiuno)
Doc-Nelle tue mani (Raiuno)
Speravo de morì prima (Sky)
La Compagnia del Cigno (Raiuno)

  • Miglior serie tv commedia

Bangla-La serie (RaiPlay)
I delitti del BarLume (Sky)
Tutta colpa di Freud-La serie (Prime Video)

  • Miglior film-tv

Crazy for football-Matti per il calcio (Raiuno)
Sabato, domenica e lunedì (Raiuno)
Yara (Netflix)

  • Miglior attore protagonista

Luca Argentero, per il ruolo di Andrea Fanti in Doc-Nelle tue mani (Raiuno)
Fabrizio Bentivoglio per il ruolo di Carlo Monterossi in Monterossi (Prime Video)
Edoardo Pesce, per il ruolo di Christian in Christian (Sky)
Francesco Scianna, per il ruolo di Carlo Ristuccia in A casa tutti bene-La serie (Sky)
Luca Zingaretti, per il ruolo di Bruno Testori ne Il re (Sky)

  • Miglior attrice protagonista

Cristiana Capotondi, per il ruolo di Antonia ne Le fate ignoranti-La serie (Disney+)
Maria Chiara Giannetta, per il ruolo di Blanca Ferrando in Blanca (Raiuno)
Laura Morante, per il ruolo di Alba Ristuccia in A casa tutti bene-La serie (Sky)
Dora Romano, per il ruolo di Nonna Lina in Bang Bang Baby (Prime Video)
Greta Scarano, per il ruolo di Ilary Blasi in Speravo de morì prima (Sky)

  • Miglior attore non protagonista

Valerio Aprea, per il ruolo di Sandro Mariani in A casa tutti bene-La serie (Sky)
Francesco Colella, per il ruolo di Tomei in Christian (Sky)
Eduardo Scarpetta, per il ruolo di Pasquale Peluso ne L’Amica Geniale 3 (Raiuno)
Pietro Sermonti, per il ruolo di Olmo in Bangla-La serie (RaiPlay)
Max Tortora, per il ruolo di Matteo De Tommasi in Tutta Colpa di Freud-La serie (Prime Video) e di se stesso in Vita da Carlo (Prime Video)

  • Migliore attrice non protagonista

Ambra Angiolini e Anna Ferzetti, per i ruoli di Annamaria e Roberta ne Le Fate Ignoranti-La serie (Disney+)
Silvia D’Amico, per il ruolo di Rachele in Christian (Sky)
Monica Guerritore, per il ruolo di Fiorella Totti in Speravo de morì prima (Sky)
Lucia Mascino, per il ruolo di Vittoria Fusco ne I Delitti del BarLume (Sky)
Isabella Ragonese, per il ruolo di Sonia Massini ne Il Re (Sky)

  • Premi speciali

Premio speciale ad Alessandro Gassmann per I Bastardi di Pizzofalcone 3 (Raiuno) e Un Professore (Raiuno);

Nastro dell’anno a Strappare lungo i bordi (Netflix);

Nastro speciale “original” a Vita da Carlo (Prime Video);

Premio speciale a Studio Battaglia (Raiuno), all’autrice Lisa Nur Sultan e all’intero cast femminile (Barbora Bobulova, Lunetta Savino, Miriam Dalmazio, Marina Occhionero e Carla Signoris);

Domenico Procacci, miglior regista esordiente per il film “Una squadra”;

  • Premi per i giovani

Premio NuovoImaie a Mare Fuori 2 (Raidue)

Premio Fondazione Nobis a Yara (Netflix)

Premio Biraghi-Serie a Caterina De Angelis e Antonio Bannò per Vita da Carlo (Prime Video)