La Tv del cuore – Lorella Cuccarini: Milleluci (1974)

Con l’inizio di settembre e l’incalzare della nuova stagione televisiva si chiude il nostro lungo viaggio estivo nella televisione del passato con la rubrica “La Tv del cuore”. Protagonista e padrona di casa di questa quindicesima ed ultima puntata di questa prima serie è la conduttrice e show girl di Rai1 Lorella Cuccarini.

di Hit

La Tv del Cuore di Lorella Cuccarini

Se devo andare nella mia memoria della Tv del passato e soprattutto al programma che ha suscitato più emozione in me, io non posso pensare che a Milleluci. Quel programma è stato il varietà della mia infanzia, dei miei primi anni di scuola di danza e dei miei primi sogni. In quella trasmissione non dico che tifavo per Raffaella Carrà, perché la coppia che conduceva quel programma, cioè Mina e Raffaella era una coppia davvero incredibile, però è chiaro che per me Raffaella era un po’ il mio personaggio-faro, perché faceva quello che poi avrei voluto fare io nel futuro.

Penso a Milleluci anche perchè, c’è il fatto che quando eravamo piccoli, il grande spettacolo di varietà c’era una volta sola alla settimana, anzi si poteva vedere la televisione alla sera pochissime volte in prima serata, perché normalmente di doveva andare a letto dopo “Carosello”, io faccio parte di quella generazione lì. Invece il sabato sera era una delle poche opportunità per cui ci si poteva fermare davanti alla televisione anche oltre il Carosello. Ricordo che, insieme a mamma e ai miei fratelli, vedevamo la tv ed i ricordi più belli sono sicuramente legati a Milleluci.

Quella trasmissione era meravigliosa, perché toccava il mondo del teatro, del cinema, della televisione stessa, della musica, era un programma che sembrava costruito davvero ad arte per i miei gusti. Mina e Raffaella, che erano già le più grandi nel loro settore, si vedeva che si divertivano e mettevano grande ironia ad interscambiarsi i ruoli, ogni tanto ad assaggiare territori l’una dell’altra. In quel periodo, davanti alla televisione sognavo e dicevo che io volevo fare proprio quello nella mia vita. Terminate le puntate poi mi divertivo a rifare i numeri che avevo visto, non ho mai pensato che davvero poi avrei calcato le tavole di quel palcoscenico, ma ci ho sempre sperato davvero tanto ed in quei momenti mai avrei immaginato che poi la mia carriera sarebbe stata piena di grandi soddisfazioni, come poi lo è stata.

Ricordo anche la grandissima soddisfazione di partecipare anni dopo, insieme alle mie colleghe di una scuola di danza di cui facevo parte, ad un balletto di un varietà di Raffaella Carrà, ovvero Ma che sera, in cui lei cantava la canzone “Balla con me”, un ricordo bellissimo di cui conservo gelosamente una fotografia.

Negli anni infatti poi confesso, ho pensato che sarebbe stato bello rifare oggi Milleluci ed ho pensato che sarebbe stato bello farlo in coppia con Laura Pausini. Ci sarebbe stata la soubrette a tutto tondo e una donna con un talento vocale straordinario, ma anche in grado di cimentarsi nel varietà. Chissà che un giorno questa cosa si possa fare.

Lorella Cuccarini

Milleluci

Milleluci è stato uno dei programmi di varietà diretti da Antonello Falqui per la Rai, radio televisione italiana. La prima puntata, per un totale di otto, andò in onda sul programma Nazionale da sabato 16 marzo 1974. Per molti “Milleluci” è stato il varietà più cult della televisione italiana, non solo per la formula ma anche per la conduzione che fu assegnata a due vere star dell’epoca, ovvero Mina e Raffaella Carrà. Lo show era per la verità stato “costruito” sulla conduzione in coppia di Mina con Alberto Rabagliati, celebre cantante dell’epoca, che però morì durante la registrazione dei primi numeri. Mina, propose a Falqui di dare maggior spazio alla Carrà nell’ambito della trasmissione. L’idea del programma era quella di celebrare in ogni singola puntata dell’emissione diverse forme di spettacolo. Ecco quindi che nella prima si celebrò la radio, poi il Cafè Chantant, quindi la Rivista, la Televisione, l’avanspettacolo, il cabaret, il musical, per finire con l’operetta, circo e commedia musicale. Ogni puntata vedeva ospiti i principali alfieri delle singole forme di spettacolo. Sontuosi e davvero chicche da non perdere i vari momenti che hanno contraddistinto le otto puntate di questo spettacolo, trasmesso dal mitico teatro delle Vittorie in Roma, una su tutte certamente la sigla finale di Mina “Non gioco più”.

Milleluci: La sigla iniziale

Milleluci: Medley di Mina

Milleluci – Mina: E poi

Milleluci – La sigla finale di Mina: Non gioco più

Le altre puntate della “Tv del Cuore”

Michele Guardì

Maurizio Costanzo

Tiberio Timperi

Carlo Conti

Renzo Arbore

Gerry Scotti

Milly Carlucci

Rita Dalla Chiesa

Paolo Bonolis

Pippo Baudo

Claudio Lippi

Mara Venier

Marco Liorni

Piero Chiambretti

Si chiude con Lorella Cuccarini questa rubrica estiva di TvBlog che voleva, attraverso le “testimonianze” dei personaggi della nostra televisione, in qualche modo celebrare le trasmissioni televisive del passato. Permettetemi di ringraziare i Magnifici 15 protagonisti che ci hanno tenuto compagnia in questi mesi estivi, che hanno dimostrato grande disponibilità, come solo i veri grandi sanno dimostrare. Mi spiace per chi, non ha voluto-potuto partecipare a questa rubrica, magari sarà per una seconda edizione, la prossima estate. Ed ora è venuto il momento di tornare ad occuparci dei programmi che la “nuova” stagione televisiva ci metterà di fronte, anche se già so, che in qualche momento rimpiangerò i ricordi dei nostri magnifici 15 della Tv del Cuore 2013.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Lorella Cuccarini

Lorella Cuccarini è la conduttrice più amata degli italiani per le sue sigle come La notte a vola. Conduce Domenica In Onda.

Tutto su Lorella Cuccarini →