Un Passo dal Cielo 7 si farà: la conferma di Lux Vide (che prepara anche Doc 2, Blanca, ed altri progetti)

Luca Bernabei, amministratore delegato della casa di produzione, anticipa i nuovi progetti e le conferme in onda sulla Rai

Non solo Don Matteo, per Lux Vide: se l’avvio -previsto per lunedì 31 maggio- delle riprese della tredicesima stagione della popolarissima serie tv di Raiuno è finito sulla bocca di tutti per la notizia data in anteprima da TvBlog relativa alle novità clamorose del cast, la casa di produzione di Luca e Matilde Bernabei ha numerosi altri progetti in corso d’opera.

Un Passo dal Cielo 7 si farà

Un Passo dal Cielo 6Ad una settimana dalla sua conclusione, in un’intervista fatta a Luca Bernabei (che di Lux Vide è amministratore delegato) da Andrea Biondi per Il Sole 24 Ore, arriva la conferma che la settima stagione di Un Passo dal Cielo si farà. “Ci è stata appena riconfermata dalla Rai la settima stagione”, ha spiegato Bernabei: d’altra parte, gli ottimi numeri della sesta stagione della fiction, superiori alla quinta, lasciavano già intendere un rinnovo della serie.

Meno chiari i dettagli su quando rivedremo Daniele Liotti nei panni dell’ex guardia forestale Francesco Neri: se dovessimo tenere conto dei tempi di produzione delle serie tv Lux Vide in Rai, verrebbe da pensare che Un Passo dal Cielo 7 andrà in onda su Raiuno nel 2023.

Arriva anche Blanca, nuova serie tv

Maria Chiara Giannetta
© Ufficio Stampa Mediaset

Lux Vide, intanto, continua a lavorare anche su nuove storie da proporre al pubblico della tv pubblica: tra queste, spicca Blanca, sei episodi da cento minuti ciascuno diretti da Jan Maria Michelini che vedranno nei panni della protagonista Maria Chiara Giannetta, già nel cast di Don Matteo (è il Capitano Olivieri) ed in Buongiorno Mamma (è Anna).

Le riprese sono iniziate a febbraio a Genova, che farà da location a questo nuovo crime tratto dalla saga letteraria (ad oggi sono usciti quattro libri) della scrittrice napoletana Patrizia Rinaldi. La protagonista sarà Blanca Occhiuzzi, ipovedente sovrintendente della Polizia specialista in intercettazioni: la sua condizione la porta a percepire suoni e sensazioni che ai più sfuggono, avendo una marcia in più durante le ricerche di nuove prove legate ai casi a cui lavora.

La serie include, nel cast, anche Giuseppe Zeno, Enzo Paci, Gualtiero Burzi, Antonio Ornano, Margareth Madè e Pierpaolo Spollon. Blanca è la prima serie girata in olofonia, una tecnica di registrazione del suono a 360 gradi che replica l’esperienza sonora dei non vedenti, accompagnata da particolari effetti visivi.

Doc, Che Dio Ci aiuti, e le serie internazionali

Ci sono poi le altre serie, già note al pubblico e che torneranno con nuove stagioni. Tra tutte, la seconda stagione di Doc-Nelle tue mani, le cui riprese sono da poco iniziate e proseguiranno per tutta l’estate. Confermatissimo il cast capitanato da Luca Argentero, con alcune novità.

Arriverà infatti Giusy Buscemi nei panni di una nuova dottoressa, ma al cast si aggiungeranno anche Marco Rossetti e Gaetano Bruno, in due ruoli ancora non specificati. L’obiettivo di Raiuno è evidentemente quello di avere i nuovi episodi pronti già per la prossima stagione tv.

Nell’intervista al Sole 24 Ore, Bernabei, citando le serie tv in produzione per la Rai, ha fatto anche il nome di Che Dio Ci Aiuti: sebbene manchi una conferma vera e propria, sembra quindi certo che la dramedy con Elena Sofia Ricci, Valeria Fabrizi e Francesca Chillemi tornerà con una settima stagione.

E se per Leonardo già durante la conferenza stampa era stata confermata l’idea di proseguire la serie dedicata al genio toscano con una seconda stagione, in casa Mediaset sembra ormai certo che, forte degli ascolti ottenuti, proseguirà anche la saga della famiglia Borghi, protagonista di Buongiorno Mamma, con una seconda stagione. Riprese già concluse, invece, per Diavoli 2, destinata a Sky.

LuxVide sta lavorando anche a tre progetti internazionali, in collaborazione con gli Stati Uniti: Sandokan (con Can Yaman e Luca Argentero), Jesus (noto in precedenza come The Rising, tre stagioni dedicate alla figura di Gesù, raccontato in chiave moderna) ed Il conte di Montecristo. La casa di produzione, inoltre, sta sviluppando un altro progetto internazionale dedicato a Michelangelo ed uno su Dante Alighieri.

Lux Vide in vendita?

Luca Bernabei

In mezzo a tutto questo, la notizia -anticipata sempre dal Sole 24 Ore- che Lux Vide (approdata di recente anche nel mondo dei podcast, grazie ad una partnership con Rtl 102.5) potrebbe essere venduta ad una grossa società del settore internazionale. Secondo il quotidiano, in pole ci sarebbero Fremantle e Sony Pictures Television (quest’ultima ha già acquistato i diritti di distribuzione e remake di Doc).

“Nelle prossime tre settimane al massimo dovremmo entrare nella fase di negoziazione in esclusiva”, ha commentato Bernabei. “Poi mi auguro di trovare il punto di incontro fra esigenze e posizioni”. Una mossa, secondo l’amministratore delegato, “che sarà solo di beneficio per realtà come la nostra. Noi siamo produttori di contenuti. Per spiegare io dico sempre che è come se noi producessimo il cesio, senza il quale è impossibile arrivare ai microchip”.