Tutto per mio figlio, film-tv Rai 1 con Giuseppe Zeno: trama, cast, trailer e streaming

Un allevatore campano si oppone alla camorra e fonda un sindacato. Il suo coraggio, però, lo mette anche in pericolo: ma Raffaele non si vuole fermare

Raiuno torna a proporre un film-tv di impegno sociale, tratta da una storia vera e con protagonista uno dei volti più amati della fiction italiana. Tutto per mio figlio è il nuovo titolo proposto dalla prima rete Rai, con Giuseppe Zeno nei panni del protagonista, un uomo che si è opposto alla camorra per il bene della propria famiglia e della propria comunità, pagando con la vita. Se siete curiosi di saperne di più, proseguite con la lettura!

Tutto per mio figlio, quando in onda?

Inizialmente previsto per il 13 novembre, la messa in onda del film-tv è stata anticipata di qualche giorno: Tutto per mio figlio va in onda lunedì 7 novembre 2022, alle 21:25. Lo spostamento si è reso possibile dopo la decisione di Raiuno di chiudere Sopravvissuti con un doppio episodio in onda lunedì 31 ottobre e martedì 1° novembre, che ha lasciato libera la serata del 7 novembre, quando quindi va in onda il film-tv.

Tutto per mio figlio, la trama

Campania, 1996. Raffaele Acampora (Zeno) non è un magistrato, un giornalista o un poliziotto. Non è un personaggio importante, uno con un ruolo di contrasto delle organizzazioni criminali. Raffaele è un uomo come tanti. Ha una moglie, Anna (Antonia Truppo), che ama, e quattro figli, di cui il più grande, Peppino (Giuseppe Pirozzi), ha quattordici anni, e come molti ragazzi della sua età comincia a cercare la sua strada nel mondo.

Ma non è facile farlo quando vivi in un territorio dove le organizzazioni criminali dettano legge. Raffaele è un allevatore che “fa” i mercati, mestiere che ha ereditato da suo padre. Tutti giorni si sveglia prima dell’alba e percorre anche decine di chilometri per vendere gli animali che lui stesso ha allevato. Una vita dura, che però lui affronta a testa alta con il piglio di chi sa di far bene il suo lavoro.

Purtroppo però i tentacoli della camorra non risparmiano nemmeno il suo settore. Ogni settimana Raffaele e i suoi colleghi sono vittime del racket criminale, che impone loro il pizzo e vessazioni di ogni tipo. Fino a quando, un giorno, Raffaele decide di ribellarsi. Fonda un sindacato e, con la sua forza d’animo contagiosa, convince i suoi colleghi a iscriversi.

Collabora con la polizia e la magistratura, denuncia, fa nomi. È consapevole del rischio che corre. Sa che Anna
e tutti i suoi familiari sono preoccupati per lui, ma ormai non può e non vuole tornare indietro. La camorra cerca in ogni modo di farlo smettere, prima con offerte e poi con minacce e intimidazioni.

Ma Raffaele ha detto agli iscritti del sindacato che avrebbe difeso i loro interessi, e ha una parola sola. Per questo viene ucciso. Raffaele Acampora era una persona comune, ha detto no, ha resistito, pagando con la vita il suo coraggio e il suo senso di giustizia.

Tutto per mio figlio, il cast

A guidare il cast c’è Giuseppe Zeno, volto molto noto dagli appassionati di fiction italiana: nel giro dell’ultimo anno, lo abbiamo visto in Mina Settembre, Luce Dei Tuoi Occhi e Storia di una famiglia per bene. È lui ad interpretare il protagonista Raffaele Acampora.

Al suo fianco, Antonia Truppo, vista l’anno scorso in Crazy For Football, che interpreta Anna, la moglie del protagonista. Il giovane Giuseppe Pirozzi è invece Peppino, figlio maggiore di Raffaele ed Anna. Nel cast, inoltre, va citata la presenza di Tosca D’Aquino (Carla), di Fabio De Caro (Malammore in Gomorra-La serie) nei panni del camorrista Maturo, Bruno Torrisi (Squadra antimafia-Palermo oggi) in quelli dell’Ispettore Basile, Ernesto Mahieux in quelli di Aniello e Nello Mascia in quelli di Padre Raffaele.

Giuseppe Zeno è Raffaele Acampora: il protagonista, un allevatore che si oppone alla camorra;
Antonia Truppo è Anna: moglie di Giuseppe, che teme per le conseguenze delle decisioni del marito;
Giuseppe Pirozzi è Peppino: figlio maggiore di Raffaele ed Anna;
Tosca D’Aquino è Carla;
Carlo Baroni è Ciro: altro figlio di Raffaele ed Anna;
Massimiliano Rossi è Domenico;
Roberto De Francesco è Agostino Innaurato;
Ernesto Mahieux è Aniello;
Bruno Torrisi è l’Ispettore Basile;
Fabio De Caro è il camorrista Maturo;
Vincenzo Zampa è Sergio;
Nello Mascia è Padre Raffaele;
Fabio Galli è il Pm D’Arrigo;
Fabio la Fata è l’autista di Carla;
Edoardo Guadagno è un ambulante, collega di Raffaele;
Peppe Papa è Vincenzo;
Francesco Sinisi è Biagio;
Mimmo Mancini è il Consigliere Rea;
Leonardo de Carmine è Migliaccio.

Tutto per mio figlio, quante puntate sono?

La fiction è in realtà un film-tv, quindi in onda con una sola puntata e per un’unica serata, il 7 novembre. La durata del film-tv è di circa 100 minuti, con partenza intorno alle 21:25.

Tutto per mio figlio, regista e sceneggiatore

A scrivere e dirigere il film-tv è Umberto Marino, già regista di Enrico Piaggio: un sogno italiano e Rinascere. “Questo film-tv”, ha detto, “si propone di mostrare il male senza romanticizzarlo e di raccontare come il bene vi si opponga con gesti e comportamenti piccoli, legali, poco eclatanti, ma non per questo meno importanti. “Questa premessa per rendere chiaro che è quasi impossibile, in questo caso, prescindere da uno stile realistico della messa in scena. Per ottenere una cifra alla Loach (o verghiana), china sull’amorevole racconto degli umili, è necessario mettere in campo un piano fotografico assolutamente non effettistico, totalmente non teatrale, un’immagine che, mutati i luoghi, assomiglia a quella di Non essere cattivo, del compianto Caligari”.

Il film-tv è prodotto da Francesco e Federico Scardamaglia per Leone Compagnia Cinematografia, e da Rai Fiction.

Tutto per mio figlio, dov’è stato girato?

Il film-tv è stato girato in Campania, regione in cui sono avvenuti i fatti realmente accaduti e raccontati nella fiction. Alcune scene sono state girate alla Reggia di Caserta; le riprese sono state effettuate nell’estate 2021.

Tutto per mio figlio, il trailer

Ecco il promo in onda su Raiuno:

Il 7 Novembre arriva su #Rai1 "Tutto per mio figlio"

Il 7 Novembre arriva su #Rai1 "Tutto per mio figlio" con Giuseppe Zeno, Antonia Truppo e #giuseppepirozzi.Per la regia di #umbertomarinoUna produzione Rai1 RaiPlay e #compagnialeone

Posted by Compagnia Leone Cinematografica on Friday, October 28, 2022

Tutto per mio figlio su RaiPlay

Oltre che durante la messa in onda televisiva su Raiuno, è possibile seguire il film-tv anche in streaming su RaiPlay, e sull’app per smart tv, tablet e smartphone.