Auditel Rewind - 1990



Dopo averle annunciate, Biagio Agnes formalizza a gennaio le sue dimissioni da direttore generale della Rai. Queste le sue parole per giustifare la sua decisione: “Me ne vado perché mi hanno detto che a quest’azienda non arriverà più una lira finchè siederò sulla poltrona di viale Mazzini”. Consueti giochi di potere in Rai che porteranno alla nomina di Gianni Pasquarelli a nuovo capo della Rai. Viene deciso che la pubblicità non potrà interrempere un film per più di tre volte se la pellicola avrà una durata compresa fra 45 minuti e un ora e cinquanta. Il tetto pubblicitario Rai sarà pari al 12% per ogni ora e al 4% della programmazione settimanale, mentre per Fininvest 18% orario e 15% quotidiano. Anche le tv private potranno trasmettere in diretta ed ogni rete avrà l’obbligo a trasmettere un telegiornale. Niente film vietati ai minori di 18 anni in tv e solo dopo le ore 22:30 quelli vietati ai minori di 14 anni. Niente spot nei cartoni animati. L’autore della legge è Oscar Mammì. In ottobre a Telemontecarlo entra come socio il gruppo Ferruzzi e viene nominato Emmanuele Milano (ex direttore di Rai1) direttore generale.

Il 1990 è l’anno dei mondiali a casa nostra, ovvio quindi che la nostra top ten delle dieci trasmissioni più seguite sia piena di partite di calcio, vediamo comunque i numeri di questo straordinario evento. Al decimo posto abbiamo però non un evento calcistico ma la seconda serata dell’edizione numero 40 del festival di Sanremo condotta da Gabriella Carlucci e Johnny Dorelli che il primo marzo fece registrare 16.926.000 telespettatori. Nono posto per il match di finale della coppa dei campioni di calcio fra Milan e Benfica che il 23 maggio totalizzò 18.323.000 telespettatori. Dall’ottavo posto entrano in scena le partite del mondiale di Italia ’90 e precisamente si parte con la finale del torneo Germania Ovest-Argentina dell’ 8 luglio che fece registrare 18.523.000 telespettatori.

Al settimo posto Italia-Inghilterra su Rai2 del 7 luglio con 19.959.000 telespettatori. Sesto posto occupato da Italia-Eire del 30 giugno con 22.847.000 telespettatori, mentre al quinto posto c’è Italia-Austra del 9 giugno con 23.939.000 telespettatori. Quarto posto per Italia-Cecoslovacchia trasmessa da Rai2 del 19 giugno con 25.287.000 telespettatori, sul podio al terzo posto ci va la telecronaca diretta di Italia-Uruguay del 25 giugno con 25.333.000 telespettatori. Secondo posto per Italia-USA del 14 giugno con 25.749.000 telespettatori. Dopo il salto il primo posto.

Al primo posto c’è la semifinale Italia-Argentina del 3 luglio che raccolse una media secondo auditel di 27.537.000 telespettatori.

[Dati tratti da “Storia della tv italiana” Garzanti]

E' l'8 giugno e Mariolina Cannuli annuncia la cerimonia di apertura di "Italia '90" dallo stadio Giuseppe Meazza di Milano, telecronista Bruno Pizzul. Ecco il video con l'esecuzione da parte di Gianna Nannini ed Edoardo Bennato dell'inno di quell'edizione dei mondiali di calcio in Italia "Un'estate italiana". Che il carillon dei ricordi inizi a girare ...

Dalla parodia del trio Marchesini-Lopez-Solenghi dei "Promessi sposi" di Rai1 rivediamo questo brano, a sua volta parodia delle telenovelas sud americane :

  • shares
  • +1
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: