The Walking Dead l’atteso finale su Disney+, ma per i non morti la vita è ancora lunga

Oltre al finale di The Walking Dead, a sorpresa su Disney+ è arrivato Tales of the Walking Dead

Negli Stati Uniti in casa AMC devono aver scritto a caratteri cubitali nella loro sede, l’antico adagio “quando si chiude una porta si apre un portone“. Il finale di serie di The Walking Dead, disponibile su Disney+ in Italia a poche ore dal rilascio americano, rispetta perfettamente questa premessa: si chiudono le vicende durante 11 stagioni e 177 episodi e si aprono le porte al futuro con l’arrivo di tre nuovi spinoff con al centro storici personaggi della serie tv. Nell’attesa del loro arrivo i fan italiani della saga possono consolarsi con l’antologia spinoff Tales of the Walking Dead, caricata a sorpresa su Disney+ con il primo episodio e i successivi 5 a rilascio settimanale ogni lunedì, nel giorno degli zombie.

E chissà che non sia una buona notizia per il futuro del franchise in Italia. Infatti se storicamente The Walking Dead era distribuito da FOX International finendo sui canali FOX nel mondo e di conseguenza dopo l’acquisto, su Disney+, gli altri spinoff hanno vagato tra i canali. Il primo spinoff Fear the Walking Dead venne annunciato su Horror Channel, canale di proprietà del gruppo AMC Networks (società che produce il franchise Walking Dead) chiuso però prima dello sbarco della serie, che finì su MTV che ancora oggi ha la prima visione degli episodi. World Beyond (durato due stagioni) è in esclusiva su Prime Video che ha anche Fear the Walking Dead grazie a un accordo iniziale con il gruppo AMC.

Accordo evidentemente decaduto visto che Tales of the Walking Dead è su Disney+. Questa introduzione “tecnica” è servita a mettere un po’ di distanza verso gli spoiler del finale di The Walking Dead che, e questo non è spoiler, dura 90 minuti. Curiosi di capire come è finito?

Come finisce The Walking Dead

Naturalmente nelle prossime righe troverete Spoiler sul finale di The Walking Dead attraverso alcuni dettagli sull’ultimo episodio disponibile su Disney+ e le parole dei produttori. Se non volete rovinarvi la sorpresa saltate al prossimo paragrafo sugli spinoff o chiudete l’articolo.

Come finisce The Walking Dead? Come era abbastanza prevedibile il finale di serie ha chiuso alcune storylines e aperto le porte al futuro con la prospettiva di ben tre spinoff in produzione. Naturalmente per una serie tv sugli zombie non sono mancati i morti in particolare quella più significativa è quella di Rosita.

Una morte decisa dalla stessa attrice Christian Serratos come ha spiegato a Tvline la showrunner Angela Kang “ci ha spiegato perchè fosse giusto che il suo personaggio morisse“. Nell’episodio Rosita rivela a Eugene il suo destino dopo che uno zombie l’aveva morsa. A morire nell’episodio anche i personaggi di Luke e Jules mentre combattevano contro gli zombie arrivati al Commonwealth. In particolare Luke muore in ospedale dopo aver dato a Yumiko, Magna, Connie e Kelly la sua armonica.

The Walking Dead
© Jackson Lee Davis/AMC

E nel letto accanto a Luke c’è Judith che riceve una trasfusione di sangue da Daryl. La ragazzina quando si risveglia in preda al delirio, spiega a Daryl di non poter morire perchè Michonne è in cerca di Rick e che sono destinati a ritrovarsi. Aprendo così all’ultima scena dell’episodio, in parte inaspettata e in parte no visto che saranno i protagonisti di uno degli spinoff. L’episodio infatti finisce con Rick e Michonne che scrivono entrambi una lettera a Judith.

Per introdurre un altro spinoff vediamo anche un confronto tra Maggie e Negan nell’episodio dal 90 minuti che conclude The Walking Dead. Negan le dice di aver capito il dolore che le ha provocato uccidendo Glenn con Maggie che gli dice di non poterlo perdonare ma di non volerlo più odiare. Inevitabile visto che saranno i protagonisti di Dead Ciy in arrivo nel 2023.

Infine nell’episodio finale di The Walking Dead vediamo che Eugene e Max hanno avuto una bambina e che Ezekiel è il nuovo governatore del Commonwealth. Tra i momenti più commoventi dell’episodio l’addio tra Carol e Daryl, deciso a partire per cercare Rick. Un viaggio che avrebbe dovuto fare anche Carol visto che era stata annunciata come protagonista dello spinoff ma che Melissa McBride ha rifiutato visto che doveva esser girato in Europa. “Sei il mio migliore amico” dice Carol a Daryl prima di salutarlo.

The Walking Dead

The Walking Dead oltre il finale

Come gli zombie protagonisti anche The Walking Dead non morirà mai. Almeno queste sono le intenzioni di AMC che ha costruito le proprie fortune negli ultimi 10 anni sul successo della serie. Così mentre proseguono l’antologia episodica Tales of the Walking Dead (disponibile su Disney+) e la storica Fear the Walking Dead di cui sono in corso le riprese dell’ottava stagione, sono in arrivo altri tre spinoff della saga. L’obiettivo evidente è avere sempre un “walking dead” nel palinsesto di AMC.

The Walking Dead: Dead City

Il primo spinoff che dovrebbe debuttare è Dead City. Protagonisti saranno Maggie e Negan che arrivano a Manhattan raccontando così un’altra parte degli Stati Uniti alle prese con l’invasione zombie. Scritta da Eli Jornè, è presentata come una miniserie in sei episodi.

Daryl Dixon

Lo spinoff su Daryl Dixon è in produzione ma ancora non ha un titolo. Daryl arriva a Parigi per cercare Rick e si ritroverà a dover interagire con degli zombie intelligenti. Anche in questo caso è definita una miniserie in sei episodi. Inizialmente doveva esserci anche Carol ma come ha spiegato Angela Kang, l’annuncio degli spinoff è stato fatto da AMC prima che tutto fosse definito con gli attori e gli autori. Melissa McBride ha così rifiutato il progetto non potendo trasferirsi in Europa per le riprese.

La serie di Rick e Michonne

Il progetto più fumoso e ancora da sviluppare è la miniserie su Rick e Michonne. L’idea nasce dalla fusione dell’annunciato progetto seriale su Michonne anticipato al momento dell’addio di Danai Gurira alla serie e di quello dei tre film su Rick con Andrew Lincoln annunciati al momento del suo addio.

The Walking Deadvertising

Il finale di The Walking Dead è stato un evento per AMC, sfruttato a pieno anche dagli inserzionisiti pubblicitari che hanno realizzato delle pubblicità dedicate alla serie.

Come si vede nel video alcune società come Autodesk, Deloitte, DoordDash hanno realizzato degli spot a tema zombie riportando alcuni personaggi morti nel corso delle 11 stagioni della serie come Milton Mamet (played by Dallas Roberts), Andrea Harrison (Laurie Holden), Rodney (Joe Ando-Hirsh) e Gareth (Andrew West).