Nei tuoi panni, slitta il debutto del programma di Rai2 condotto da Mia Ceran? (Retroscena TvBlog)

Nei tuoi panni, il nuovo programma di Rai2 condotto da Mia Ceran, rischia di slittare. Il debutto è fissato per lunedì 12 settembre, ma…

In onda, dal lunedì al venerdì alle ore 17.00, dal 12 settembre. Forse. Secondo quanto risulta a TvBlog, il debutto di Nei tuoi panni, la nuova trasmissione di Rai2 condotta da Mia Ceran sarebbe a rischio.

In particolare, il programma che attinge ai linguaggi del docureality e che prevede una parte di approfondimento in studio, potrebbe slittare di qualche giorno rispetto a lunedì 12 settembre, data che era stata annunciata ufficialmente dalla Rai in sede di presentazione dei palinsesti e che coincide con l’inizio della stagione tv per moltissimi titoli (non tutti, considerando che alcuni anticiperanno per la campagna elettorale, come vi abbiamo racconto in questi giorni).

Soltanto nelle prossime ore sarà chiarito se effettivamente Nei tuoi panni riuscirà a rispettare le tempistiche o se, per problemi burocratici/organizzativi, rischierà di partire con qualche giorno di ritardo.

Ricordiamo che Nei tuoi panni è il titolo che, insieme a Bella Ma’ di Pierluigi Diaco, prende il posto di Detto Fatto, con cui condivide la società di produzione, ossia Endemol Shine Italy.

Il format prevede che ogni settimana sia protagonista una famiglia e che ogni giorno un membro di questa prenda il posto di un altro dello stesso nucleo (per esempio, il marito al posto della moglie, la moglie al posto della figlia adolescente, la figlia al posto del fratello), il tutto raccontato tramite rvm.

Allo studio sarà invece affidato il commento di quanto visto nei filmati, con l’aiuto di esperti quali psicologi, insegnanti, consulenti di gestione economica familiare ma anche di cucina o di fai da te. L’obiettivo finale è quello di fornire al pubblico consigli sulla gestione dei rapporti e degli affari familiari. Previsto anche il racconto, da parte di Mia Ceran, di storie legate a temi come il bullismo, la gravidanza assistita e l’accoglienza dello straniero.