E se Manifest fosse (a sorpresa) rinnovato? Nbc e Netflix trattano per la quarta stagione

La Nbc è senza due serie tv per la prossima stagione, Netflix è interessata dopo il successo delle prime due stagioni nella Top Ten americana

Potrebbe essere un colpo di scena degno della sua trama: la vita di Manifest potrebbe non essersi del tutto esaurita. Se a metà giugno la Nbc annunciava la cancellazione dopo tre stagioni del mistery drama, ora potrebbe esserci un clamoroso passo indietro.

Proprio come avvenuto con Timeless (che dopo la cancellazione fu salvato e rinnovato), anche Manifest potrebbe quindi tornare in tv con la quarta stagione: Deadline Hollywood rivela che il network sarebbe in trattativa con la Warner Bros. Television per riportare in onda la serie tv con Josh Dallas e Melissa Roxburgh.

Ma a questo possibile colpo di scena se ne aggiunge un altro: anche Netflix, infatti, avrebbe avviato delle negoziazioni con la casa di produzione, per rendere Manifest una propria produzione originale e realizzare così nuovi episodi.

In entrambi i casi, sono avvenute nelle ultime settimane delle circostanze che hanno cambiato lo stato dei fatti: per quanto riguarda casa Nbc, il network ha prima cancellato Good Girls (di cui era prevista una quinta stagione da otto episodi) e poi ha deciso di non procedere con For the Defense, nuovi spin-off di Law and Order.

Questo, da una parte, ha permesso alla Nbc di avere maggiore budget a disposizione da dirottare su altre produzioni -come, appunto, una nuova stagione di Manifest- e dall’altra ha lasciato dei buchi in palinsesto per la prossima stagione. Da qui, la possibilità di cambiare idea ed ordinare una quarta stagione del mistery drama, contando sul bacino di pubblico già presente e che in queste settimane sta portando avanti sui social network la campagna #SaveManifest.

Poi, come detto, c’è Netflix: da quando le prime due stagioni sono state rese disponibili nel catalogo americano (da noi la serie resta solo su Infinity), Manifest è schizzato ai primi posti delle serie tv più viste. Se inizialmente sembrava che il colosso dello streaming non fosse interessato ad un rinnovo, il perdurare della presenza della serie ai primi posti della Top Ten deve avergli fatto cambiare idea.

In questo caso, però, la situazione è più complessa, dal momento che Netflix chiederebbe i diritti globali di distribuzione (proprio come fece con Good Girl), ma la Warner Bros. Tv ha già distribuito internazionalmente la serie a vari broadcaster.

Jeff Rake, creatore di Manifest, continua a chiedere il sostegno dei fan, ma appena ha iniziato a circolare la news di un possibile rinnovo, ha preferito restare vago:

“Ci sono un sacco di speculazioni. No comment. A parte questo, se l’impossibile accade ed i morti tornano in vita, è merito vostro”.