Morgan a Quelli che critica Fazio e Sanremo 2013, contesta Morandi, rivaluta la Rai. E a X Factor 7 dice no (per ora)


Morgan torna su RaiDue per esibirsi con Big Fish nel duetto “Io faccio", incluso nel nuovo cd dell’ex Sottotono (in uscita forse nel 2013), ma finisce per cannibalizzare l’intervista che la Cabello dedica ai due. Del resto con Morgan basta fare un paio di domande, una su Sanremo e una su X Factor, perché si scateni l’inferno. E così Morgan racconta, mangiucchiandosi le parole, la sua verità sugli ultimi tre (mancati) Sanremo e il suo futuro a X Factor. Un futuro che lui non vede, facendo capire che anche in Sky vige quella legge commerciale per cui si era polemicamente allontanato dal talent targato Rai. Ora invece sembra quasi fare marcia indietro. A domanda secca della Cabello che gli chiede "Tu lo rifarai X Factor", Morgan risponde, infatti, secco "No!".

"X Factor? Non voglio rifarlo. Non me ne frega assolutamente nulla della questione economica. Vedete, il problema è questo, che ovunque vai pensano solo ai soldi. Ed è una cosa di una tristezza... Dappertutto!".

Un po’ quello che diceva qualche tempo fa della Rai (quantomeno di alcuni suoi 'esponenti' e dell'organizzazione di X Factor poco prima del suo 'allontanamento' - volontario o forzato - dalla quarta edizione del talent), per cui ora, invece, ha parole di stima:

“Ora non voglio dire 'meglio questo o meglio l'altro', ma la Rai mi piace molto, perché come istituzione culturale forse ha degli obiettivi che non sono semplicemente quelli del mercato, ma sono anche quelli del servizio pubblico”.

Verrebbe da dire “solo gli stupidi non cambiano idea”. Ed è proprio quello che gli risponde la  Cabello per ‘difendere’ Fazio dall’accusa di essere stato incoerente nella costruzione di Sanremo 2013.

“Mi piace il fatto che abbiano dichiarato che Sanremo sarebbe stato un'alternativa al concetto del talent show a livello musicale – dice Morgan - perché Fabio Fazio è comunque il paladino di una certa cultura. E invece c'è Chiara, c'è Marco Mengoni, ci sono un sacco di partecipanti dei talent show di Maria de Filippi (ma qui Morgan si perde, da Amici c'è solo Annalisa Scarrone, ndr)... quindi alla fine non è stato poi così fedele e coerente.”

Ed è qui che la Cabello si è inserita al volo con un perfetto ‘solo gli stupidi non cambiano mai idea’. Intanto Morgan pensa a un (provocatorio) cd da titolo “Quello che ha perso Sanremo” con le tre canzoni bocciate dal Festival. E racconta le tre bocciature…

"Farò un cd, "Quello che ha perso Sanremo", con le tre canzoni, una datata tre anni fa, una dell’anno scorso e una di quest’anno, che sono state bocciate".

Così Morgan torna sui suoi 'casi Sanremo’ e lo fa alla sua maniera, riassumendo in estrema sintesi quanto è successo negli ultimi tre anni.

"La prima volta, tre anni fa, non ho partecipato per quell’intervista (quella rilasciata a Max per la quale fu ‘espulso’ dalla selezione, ndr). Anche se poi Bruno Vespa, la Rai e Mazzi mi dissero ‘Se vieni a chiedere scusa a Porta a Porta noi ti facciamo andare’. Io sono andato in puntata e loro non mi hanno fatto andare…”.

Beh, non è che le cose siano state così lineari, eh. Rinfreschiamoci la memoria con il resoconto di quella puntata di Porta a Porta.

Altro tentativo lo scorso anno, per Sanremo 2012. E racconta di quando dette a Morandi dello 'stron*o'.

“L’anno scorso Morandi e Mazzi mi hanno scritto un messaggino ‘Abbiamo preso altre decisioni’ e io gli ho risposto ‘Stronzi’. Se loro vogliono la mia presenza per ragioni editoriali è una scelta, però che non mi vengano a giudicare le canzoni perché non ne hanno titolo, non sono in grado di farlo. Quindi, sinceramente, io non accetto l'idea... la contestazione della canzone, ecco. Giudicherà la gente quando uscirà questo disco se veramente queste canzoni dovevano essere bocciate o no”.

E si arriva a Sanremo 2013, quello dell''incoerente' Fazio.

“Quest’anno è stato forte perché mi hanno invitato loro. E io ho detto 'Ma io non c'ho voglia di venire'. Fazio mi ha detto ‘Ma no! Devi venire, devi venire, perché, sai, negli ultimi due anni ti hanno trattato molto male'. 'Vabbè, se proprio ci tenete...' ho risposto. E poi mi hanno detto di no. Cioè, sono fuori! Sono completamente fuori? ("Hanno cambiato idea, vabbè", mitiga la Cabello, ndr). A me, vabbè, Sanremo non è proprio che mi piace tanto, non l'ho mai guardato più di tanto, eh la musica sta anche da altre parti…”.

Da qui si capisce meglio anche l’iniziale ‘frecciata’ sull’incoerenza di Fazio, che evidentemente lo ha illuso e poi abbandonato. Che poi Morgan non ci tenga a Sanremo sembra essere una di quelle 42 menzogne che ha dichiarato di aver disseminato nella sua intervista, vista l'intenzione di 'uscire' con un cd con quel che ha 'perso' Sanremo...

.
Tra le possibili menzogne la Cabello inserisce anche un suo commento al singolo di Chiara per X Factor 6, Due Respiri, scritto per lei da Eros Ramazzotti. Già nel corso del talent si percepiva un certo ‘disagio’ da parte di Morgan nell’elogiare il pezzo di Ramazzotti, in effetti, ma anche in questa occasione Morgan ha cercato di dissipare i dubbi.

“L’inedito di Chiara è stato un lavoro, a livello di produzione,  come team di professionisti che hanno collaborato, stupendo. Eros Ramazzotti è un musicista che io stimo molto, anche come persona, perché è un'ottima persona, un mio amico che ha avuto la briga di dire 'Scrivo un pezzo per Chiara', ed è un bel gesto. Cioè, io ho appezzato tantissimo questa cosa. Abbiamo costruito insieme la canzone, cioè lui l'ha scritta, i suoi arrangiatori l’hanno arrangiata, io l’ho fatta cantare in studio a Chiara. E' stata una bellissima esperienza. Quindi non è giusto dire che non mi piace... Il pezzo di Chiara è bello e anche il testo è molto bello, secondo me”,

'chiarisce' Morgan sghignazzando (come potrete vedere con i propri occhi nel video integrale dell'intervista'. Che sia tutto rubricabile in quel tipo di 'operazioni commerciali’ che non piacciono a Morgan? Intanto prevede per Chiara una ‘posizione alta’ a Sanremo 2013:

"E' molto forte. Non so cosa farà, comunque è una cantante fantastica",

dice della sua 'vincitrice' prima di tornare sulla propria esperienza tv, che definisce "una parentesi" (“lunga” aggiunge subitanea e ‘perfida’ la Cabello). “In fondo sono meno televisivo di quanto si pensi”, aggiunge Morgan, senza dare l'impressione di crederci tanto, Morgan.

Intanto su richiesta di Victoria Cabello etichetta con un aggettivo i suoi tre (ex?) colleghi giudici:

“Elio è depresso.. no, depressivo.
Arisa è entusiasta, ma forse un po’ troppo impulsiva.
Simona? Ventura!”

E l’ultima su Simona è perfetta. In fondo si sta ripetendo un po' il copione dell'addio a X Factor di qualche anno fa: la polemica con Sanremo (certo, meno accesa) e la 'riflessione' sulla 'tv troppo commericiale'. In attesa che si dirima ufficialmente la questione 'Morgan a X Factor 7, sì o no?' rivediamoci la sua intervista, seguita dall'esibizione con Big Fish.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: