Giancarlo Leone, ecco chi è il nuovo direttore di RaiUno

Chi è Giancarlo Leone, nuovo direttore di RaiUno.

Giancarlo Leone è il nuovo direttore di RaiUno: la conferma delle voci in giro da tempo è arrivata dal CDA della Rai di questa mattina. Leone lascia quindi l’incarico di Direttore del Dipartimento Intrattenimento della Tv di Stato per prendere il posto di Mauro Mazza. Il suo è un nome, e un volto, noto al popolo di Twitter, ormai avvezzo a leggere i suoi tweet con i dati Auditel e qualche ‘indiscrezione’ dai corridoi di Viale Mazzini. E appena la sua nomina è stata ufficializzata non ha mancato di postare una foto che lo ritrae con Andrea Vianello, neo direttore di RaiTre, e Angelo Teodoli, ora alla guida di RaiDue. Il nuovo incarico non sembra, dunque, destinato a modificare il suo rapporto con i social. In ogni caso scopriamo qualcosa di più su Giancarlo Leone (@giankaleone per i suoi quasi 11.000 followers).


Manager Rai. Produttore e giornalista. Docente Luiss in Economia e Gestione dei Media. Musicista. Opinioni e RT a titolo personale“: così Giancarlo Leone si presenta, in estrema – e necessaria – sintesi, al popolo di Twitter.

Figlio del (due volte) Presidente della Repubblica Giovanni Leone, classe 1956, il neo direttore di RaiUno ha un ‘discreto’ curriculum in casa Rai, che parte da ‘lontano’ e nasce dalla sua carriera di giornalista (è iscritto all’Ordine dal 1977). E’ entrato in Rai nel 1983 per Televideo, diventandone vicedirettore nel 1990, sotto la direzione di Giorgio Cingoli. Nel 1990 ha co-diretto l’Ufficio Stampa Rai, poi passato sotto la sua guida dal 1991 al 1995. Quindi ha guidato il Coordinamento del Palinsesto televisivo dal 1996 al 2000, ha diretto Rai International e la Divisione Tv Canali 1 e 2 (2000), prima di diventare Amministratore delegato di Rai Cinema dal 2000 al 2007. Nel 2006, inoltre, è stato nominato vicedirettore Generale prima di ricevere dall’ex Direttore Generale Lorenza Lei l’incarico di guidare la neonata Direzione Intrattenimento. Per completare questo piccolo excursus, va ricordato che è membro del CdA di Auditel: informazione che può ‘spiegare’ la sua passione per gli ascolti tv…

Al suo attivo anche la carriera accademica: dal 2005 insegna Economia e Gestione dei Media alla LUISS di Roma dal 2005, cui arriva dopo aver insegnato Marketing delle imprese di comunicazione a La Sapienza di Roma dal 2003 al 2005.

Ma è anche ‘appassionato’ (e non solo) di cinema (con Rai Cinema ha seguito la produzione de I cento passi di Marco Tullio Giordana, L’ora di religione di Marco Bellocchio, Buongiorno Notte di Marco Bellocchio, Gomorra di Matteo Garrone, giusto per citarne alcuni) e di teatro, dove ha collaborato con Giorgio De Lullo e Romolo Valli.Se poi ci si aggiunge che è anche iscritto alla SIAE come compositore dal 1974 il quadro può dirsi quasi completo.

Ora però lo si attende alla prova della direzione di RaiUno: un suo piano ce l’ha, come è emerso in questi mesi di lavoro all’Intrattenimento e come si è avuto modo di ‘capire’ anche con la ‘rivoluzione’ attuata per l’organizzazione di Sanremo, passato dall’edizione 2013, nelle mani del Dipartimento. Da oggi si troverà ad affrontare l’Ariston da direttore di rete. Staremo a vedere se e come cambierà RaiUno sotto la sua gestione: intanto i nostri migliori auguri. Per tutto.

Foto | © Getty Images