Màkari 2: ultima puntata, location e cast della seconda stagione della fiction di Raiuno

Saverio Lamanna, Piccionello e Suleima tornano in onda per nuove indagini e nuove risate

Ci sono nuovi casi in arrivo per il giornalista Saverio Lamanna (Claudio Gioè), che ha deciso di cambiare vita e che ora si ritrova nella sua terra d’origine tra indagini, assistenti improbabili ed un amore inaspettato. Màkari 2, seconda stagione della fortunata fiction tra giallo e commedia in onda su Raiuno, torna in onda a solo un anno di distanza dal suo debutto, con nuovi episodi, sempre tratti dalla saga letteraria di Gaetano Savatteri. Siete curiosi di saperne di più su quali saranno le nuove indagini di Saverio? Siete nel posto giusto: proseguite nella lettura!

Màkari 2, puntate

Prima puntata, 7 febbraio 2022: “Il delitto di Kolymbetra”

Suleima vive per lavoro a Milano da un anno: Saverio ne sente la mancanza, ma finalmente c’è la possibilità di rivedersi, ad Agrigento. Qui arriva Saverio, con Piccionello: ma Suleima non è sola. E’ accompagnata dal suo capo Teodoro, un quarantenne affascinante ed intraprendente, di cui il protagonista è molto geloso. Intanto, ad Agrigento viene ritrovato il corpo del Professore Demetrio Alù, archeologo e massimo esperto dei Templi. Saverio capisce che l’omicidio è legato al mistero su dove si trovino i resti del Teatro Antico, uno dei più grandi misteri di Agrigento. A Saverio il compito di dover indagare su questo mistero e sulle intricate relazioni che ci sono dietro l’omicidio. Risolto il caso, Saverio riceve una bella notizia: Suleima tornerà in Sicilia, ma non sarà da sola.

Seconda puntata, 14 febbraio 2022: “Il lato fragile”

Il ritorno di Suleima in Sicilia non migliora le cose tra lei e Saverio. L’uomo è contento di poterla rivedere più spesso, ma la giovane donna è sempre più coinvolta nel progetto che sta seguendo, “La città del sole”, motivo per cui si è trasferito anche Teodoro. Saverio, spaventato all’idea che Suleima possa allontanarsi da lui, prova a distrarsi accettando l’invito di Franco Pitrone, suo vecchio amico, a partecipare -con Piccionello– ad un convegno di Onestà e Giustizia, associazione contro la criminalità organizzata. Qui Saverio sente il richiamo della sua vecchia vita, da giornalista: tra ex colleghi e vecchi amici, pensa che potrebbe trovare nel giornalista una nuova vita lontano da Màkari. A tentarlo, però, anche una donna, Angela. Ma al convegno viene assassinato Simone Triassi, giornalista e scrittore: a Saverio il compito di risolvere il caso e, soprattutto, capire se potrà risolvere la crisi tra lui e Suleima.

Terza ed ultima puntata, 21 febbraio 2022: “Il lusso della giovinezza”

Teodoro Bettini, il datore di lavoro nonché amico di Suleima dato per scomparso, viene trovato morto. Saverio cerca di consolare Suleima, distrutta dal dolore, ma inizia a convincersi che l’uomo non sia morto per un incidente escursionistico, ma che sia stato ucciso. Il suo punto di vista non piace alla comunità della Città del Sole, progetto ideato proprio da Teodoro. Anche Suleima inizia a provare fastidio per le indagini di Saverio, tanto da escluderlo dal suo dolore. Ma a Saverio non resta che dimostrare di avere ragione, trovare il responsabile e, alla fine, scoprire se tra lui e Suleima c’è ancora uno spiraglio di futuro.

Màkari 2, quando esce?

Come detto, la seconda stagione di Màkari debutta su Raiuno a solo un anno di distanza dalla prima, cosa insolita per le fiction italiane, che solitamente impiegano un paio d’anno a tornare in onda. In questo caso, invece, non sarà così: Màkari 2 sarà trasmessa da lunedì 7 febbraio 2022.

Màkari 2, la trama

Saverio continua a vivere in Sicilia ed ad inseguire il suo sogno di affermarsi come scrittore. Ma il suo editore, Accursio Miragno (Maurizio Bologna) non è soddisfatto delle vendite e lo molla. Per Saverio è un duro colpo: a rincuorarlo, però, potrebbe essere il fatto che Suleima (Ester Pantano), da un anno a Milano, tornerà in pianta stabile in Sicilia, per seguire un nuovo progetto, “La città del sole”.

Il problema è che non torna da sola, ma con Teodoro Bettini (Andrea Bosca), il suo capo nonché uomo affascinante e carismatico. Saverio diventa subito geloso, e teme che Suleima, ora cresciuta rispetto al passato, possa decidere di allontanarsi da lui.

Al protagonista il compito, quindi, di fare di tutto per non perderla, ma anche di indagare su tre nuovi casi, accompagnato come sempre dal fidato Piccionello (Domenico Centamore), con cui si ritrova in situazioni alquanto strane ed ad avere a che fare con vari personaggi, sempre fonte utile per i suoi libri.

Màkari 2, quante puntate sono?

In tutto, le puntate della seconda stagione sono tre (una in meno rispetto alla prima stagione), ciascuna della durata di cento minuti. Gli episodi, come detto, vanno in onda il lunedì sera: il finale di stagione, quindi, è previsto per il 21 febbraio.

Màkari 2, cast

Il cast principale della serie è lo stesso della prima stagione, formato da Claudio Gioè, Ester Pantano, Domenico Centamore, Antonella Attili, Filippo Luna e Tuccio Musumeci. A loro, si aggiunge Andrea Bosca nel ruolo di Teodoro e numerosi altri attori che sono guest-star di puntata. Tra loro, da citare la presenza di Lorenzo Crespi e Cristina Marino (moglie di Luca Argentero) nel secondo episodio e di Bruno Torrisi nel terzo.

Claudio Gioè è Saverio Lamanna. Saverio è stato un giornalista di belle speranze, che ha fatto una rapida carriera fino a diventare portavoce del sottosegretario Giulio Racano. Ma improvvisamente, a causa di un banale incidente, perde tutto e si ritrova, sbeffeggiato e squattrinato, a dover riparare nella vecchia casa di vacanza dei genitori, a Màkari. E qui comincia la sua nuova vita. A Màkari Saverio ritrova l’amicizia del caro Piccionello, riesce a buttarsi dietro le spalle la carriera in frantumi e cerca un suo nuovo destino, quello di scrittore. Ma soprattutto si innamora di una ragazza che lavora al ristorante di Marilù: Suleima.

Ester Pantano è Suleima Lynch. Quando incontra Saverio, Suleima è una studentessa universitaria di Architettura che sta facendo un lavoro stagionale di cameriera a Màkari. Fra loro scocca il dardo e trascorrono una bellissima estate d’amore. Ma il tempo corre, l’estate finisce e Suleima è giovane –molto più giovane di Saverio–, la sua vita è in trasformazione, non può non cambiare e, infatti, la ragazza trova presto un lavoro a Milano. Ma la distanza non sarà l’unico ostacolo alla loro relazione: Suleima sta crescendo, sta scoprendo se stessa, il proprio destino, presto non è più solo quella ragazza ironica e leggiadra incontrata la scorsa estate. È una persona diversa, nuova, più adulta e con questo Saverio dovrà fare i conti.

Domenico Centamore è Peppe Piccionello. E’ la vera colonna di Màkari, con i suoi perenni infradito, i pantaloni corti e le magliette strambe. Immutabile, eppure sempre nuovo. Antico e al contempo modernissimo. Portatore di una saggezza popolare che alla fine ha sempre la meglio sulle elucubrazioni e sulla cultura sofisticata di Saverio. La sua amicizia, la sua generosità e la sua sincerità saranno fondamentali per il percorso di “rinascita” del nostro Lamanna a Màkari non meno dell’amore di Suleima.

Antonella Attili è Marilù. Ha aperto il suo albergo‐ristorante quando nessuno credeva che a Màkari turisti e vacanzieri sarebbero arrivati davvero. Beh, il destino le ha dato ragione e ora Marilù a Màkari è come un’istituzione. Conosce Saverio da sempre e, siccome conosce bene i suoi difetti, è spesso pungente con lui. Ma gli vuole bene, è una vera amica e nei momenti giusti sa consigliarlo e stargli vicino.

Filippo Luna è il Vicequestore Randone. Non sarà un supereroe, ma Randone è comunque un bravo sbirro, benché talora pecchi qua e là di un pizzico di superficialità e semplicismo. Saverio per lui è un po’ una maledizione, perché gli capita fra i piedi sempre quando è nel mezzo di un’indagine, e la sua ostinazione a fare il detective per caso ha spesso e volentieri irritato il poliziotto. Ma ormai, malgrado i continui battibecchi, sono grandi amici. E poi Randone è furbo e per questo lo lascia fare, perché sa che in fondo il fiuto di Saverio può essergli molto utile.

Tuccio Musumeci è il padre di Saverio. È molto premuroso e sempre preoccupato per il figlio e anche Saverio gli vuole molto bene. Fra loro c’è complicità, affetto, intesa, eppure nel loro rapporto c’è anche qualcosa che in fondo li divide, che gli impedisce di capirsi fino in fondo; come una distanza, un vuoto. Un vuoto che si è aperto fra loro soprattutto dal giorno in cui è morta la madre di Saverio. Ma in ogni modo padre e figlio si conoscono come nessuno, sanno come prendersi e alla fine trovano sempre il modo di superare l’aporia che si frappone fra loro.

Andrea Bosca è Teodoro Bettini. Quarantenne bello, atletico, ricco come Creso, Teodoro è un architetto e imprenditore di grande successo. Milanese, ma un cuore che pende per la Sicilia. È il datore di lavoro di Suleima, che lo ammira e ha grande affiatamento con lui. Saverio ne ha una pregiudiziale antipatia perché lo teme, vedendo in lui un pericoloso rivale. Ma scopriremo presto quanto si stia sbagliando.

Maribella Piana è Maricchiedda. è da sempre la domestica di casa Lamanna, di fatto un pezzo di famiglia. Il professor Lamanna senza di lei sarebbe perduto. Maricchiedda vuole molto bene a Saverio, tanto che tende ancora a trattarlo come un ragazzino, senza risparmiargli qualche tiratina d’orecchie.

Giulia Cutrona è Emma Piccionello. Ventitré anni, è la celebre nipote di Piccionello, ovvero la creatrice delle sue caratteristiche magliette. Per Peppe è come una figlia e scopriremo presto quanto siano legati. Emma tornerà a Màkari dalla Germania per partecipare al progetto de La città del sole.

Màkari 2, regista e sceneggiatori

Dietro la macchina da presa troviamo, per il secondo anno consecutivo, Michele Soavi. In sceneggiatura, invece, confermati Leonardo Marini, Attilio Caselli e Salvatore De Mola, a cui si aggiungono Ottavia Madeddu e Carlotta Massimi (entrambe già al lavoro su I Delitti del Barlume). La serie è una produzione Palomar, in collaborazione con Rai Fiction, prodotta da Carlo Degli Esposti e Nicola Serra, con Max Gusberti.

Màkari 2, dov’è stato girato?

La Sicilia resta protagonista delle location di Màkari. Innanzitutto la frazione di San Vito Lo Capo, Màkari appunto, ma anche Trapani e la sua provincia, la Valle dei Templi di Agrigento e la spiaggia di Mondello.

Màkari 2, i libri

Anche questa seconda stagione della serie è tratta dai libri di Gaetano Savatteri (editi da Sellerio). In tutto, sono tre romanzi ed otto racconti. Savatteri, giornalista e scrittore, ha iniziato a scrivere la saga da cui è tratta la serie otto anni fa, mentre l’ultimo romanzo pubblicato, “Il lusso della giovinezza”, risale al 2020.

Màkari 2, sigla

La sigla della serie, “Màkari”, è stata scritta (come tutte le canzoni originali della serie) da Ignazio Boschetto ed è cantata da Il Volo, di cui Boschetto fa parte.

Màkari 2, streaming

E’ possibile vedere Màkari 2 durante la messa in onda televisiva, ma anche in streaming sul sito ufficiale della Rai e sull’app per smart tv, tablet e smartphone, mentre dal giorno successivo alla messa in onda si può vedere su Guida Tv/Replay. A questo link la pagina ufficiale della serie, dove si possono recuperare gli episodi della prima stagione.