• Tv

Su quali personaggi dovrebbe puntare la tv nel 2022? Riflessioni e nomi

Su quali personaggi dovrebbe (o potrebbe) puntare la tv nel 2022? Ecco un po’ di nomi e di riflessioni

Mentre i vari Alessandro Cattelan faticano a fare il salto di qualità, mentre la generazione over (da Memo Remigi a Orietta Berti, da Mara Maionchi a Iva Zanicchi) continua a dominare, mentre la tv generalista affida la conduzione di format più o meno riusciti a cantanti (Anna Tatangelo), attrici (Serena Autieri) e giornaliste (Francesca Fagnani), ci si interroga sui nuovi volti dello spettacolo sui quali la televisione nostrana dovrebbe o potrebbe puntare nel 2022.

Come ogni anno da qualche anno la sensazione è che, in termini di nomi nuovi, la situazione sia non molto esaltante. I pochi big si dividono i pochi titoli ‘sicuri’ e i posti in piedi sono tanti anche per i nomi di richiamo, da Alessia Marcuzzi a Caterina Balivo, passando per Elisa Isoardi.

Va comunque segnalato un certo movimento nel girone delle ‘nuove leve’. Se Aurora Ramazzotti a 25 anni rischia di essere già una scommessa non mantenuta (pesa anche l’ultimo flop di Mystery Land), i debutti di Giulia De Lellis e Ludovico Tersigni alla conduzione sono tutti ancora da interpretare e lasciano più di una speranza viva. Completano il quadro due personalità assai diverse come quelle di Valerio Lundini (l’unico ‘giovane’ ad avere un programma in tv che porta il suo cognome) e di Tommaso Zorzi, spremutissimo nel periodo subito successivo alla sua vittoria al Gf Vip e adesso fortunatamente un po’ più low profile. Senza dimenticare Emanuela Fanelli, che ha stupito una volta in più nella serata celebrativa dei 60 anni di Rai2.

Caso a parte quello di Pierpaolo Pretelli, il quale dopo la positiva esperienza a Tale e quale show è stato lanciato da Mara Venier a Domenica In. Qui, però, la parabola è stata tristemente discendente: in poche settimane è passato da essere co-conduttore ad una sorta di corista/valletto.

Il nome buono per il 2022 potrebbe essere allora quello di Paola Di Benedetto. Vincitrice del Grande Fratello Vip 4 e speaker di Rtl 102.5, ha ben figurato alla guida di Power Hits Estate su Tv8 e di Hot Factor su Sky, mostrando ottime potenzialità per l’immediato futuro. La svolta per lei dovrà essere un ritorno di qualità sulla tv generalista che l’ha lanciata (prima del Gf Vip era diventata popolare per il ruolo di Madre Natura a Ciao Darwin).

Occhio anche a Nicole Rossi, ex de Il Collegio e di Pechino Express, fresca di ingaggio in Skam Italia, la serie cult tra i più giovani, a Jody Cecchetto (figlio di Claudio), gamer e speaker di Radio Zeta, e a Tommaso Cassissa, tiktoker (TommyCassi) approdato su Boing. Merita una menzione Giulia Stabile, la ballerina vincitrice della scorsa edizione di Amici, che Maria De Filippi ha portato anche a Tu sì que vales. La sua purezza d’animo è una carta che potrebbe funzionare, qualora davvero la ragazza intendesse fare sul serio con la televisione, un po’ come successo (decisamente con altre modalità) a Stefano De Martino, un altro ‘amico di Maria’.