Riccardo Trevisani lascia Sky dopo 17 anni

Riccardo Trevisani lascia Sky dopo 17 anni: quale sarà il futuro del telecronista che negli ultimi anni ha speso fatto coppia con Adani?

Nuovo clamoroso addio a Sky. Stavolta a pronunciarlo è Riccardo Trevisani, telecronista della pay tv dal 2004. L’annuncio è arrivato pochi minuti fa via social dallo stesso giornalista. Nessuna spiegazione dettagliata dei motivi della decisione (da lui presa o da lui subita?), né particolari indizi sul suo futuro professionale.

Ho messo piede a Sky il 31 luglio 2004
Saluto e ringrazio il 31 luglio 2021
17 anni. Splendidi. Infinite dirette in studio e sui campi. Mille dirette gol. 1325 telecronache. 279 condivise con un amico come @leleadani. Un percorso lunghissimo, di crescita e di lavoro. Il grazie va a @skysport e a chi mi ha permesso di mettere passione ed entusiasmo al servizio di chi ascolta.
Facciamo un lavoro bellissimo e complesso. Giudicato spesso con pochi argomenti (su tutti il tifo) e molta fretta.
Ho scelto tre highlights di questi 17 lunghi anni, perche sono stati tre momenti incredibili, indimenticabili e ingestibili, che certificano la passione per questo sport e per questo lavoro.
Non si può piacere a tutti. Lavorare per Sky, invece, mi e’ piaciuto un sacco.
A presto.

L’addio di Riccardo Trevisani si aggiunge a quelli di Marco Cattaneo, Massimo Ambrosini (entrambi passati a Dazn) e alla esclusione del già citato Lele Adani (che intanto è diventato commentatore tecnico di Fifa 22). Ed arriva, non a caso, alla vigilia di una stagione che si preannuncia difficile per Sky, visto che potrà trasmettere soltanto tre partite su dieci del campionato di calcio.

 

Insomma, il numero di partite da raccontare in diretta si assottiglia e – inevitabilmente – dimagrisce anche la squadra giornalistica.

Quale sarà il futuro professionale di Riccardo Trevisani? Al momento, tutte le ipotesi appaiono valide. Il telecronista potrebbe passare a Dazn (che però ha già presentato la sua squadra qualche settimana fa) oppure potrebbe traslocare verso la tv in chiaro, come Mediaset, che peraltro ha un ‘problema telecronisti’ da risolvere, dopo il caso Pardo. Non è da escludere, ovviamente, il trasferimento ad Amazon Prime Video, che dalla prossima stagione proporrà ai suoi abbonati alcune partite di Champions League. E chissà che la coppia Trevisani-Adani non si ricomponga, prima di quanto fosse immaginabile.