Raffa, Disney+ annuncia la docuserie dedicata a Raffaella Carrà

Daniele Luchetti alla regia, e tra gli autori Barbara Boncompagni (che la conosceva molto bene) e Salvo Guercio di Techetechete

Non sarà la serie tv annunciata poco dopo la sua scomparsa, ma una docuserie che entrerà nella vita privata della Regina della televisione italiana. Disney+ ha annunciato il via alle riprese di Raffa, docuserie in tre episodi da sessanta minuti ciascuno dedicato alla vita di Raffaella Carrà.

A produrre Gabriele Immirzi (già dietro Wanna) e Alessandro De Rita per Fremantle Italia, in collaborazione con Fremantle Spagna. La regia, invece, sarà di Daniele Luchetti, a cui dobbiamo per la tv L’Amica Geniale 3. A scrivere la docuserie, invece, sarà Cristiana Farina (creatrice di Mare Fuori) con Barbara Boncompagni, Salvo Guercio e Carlo Altinier.

Per raccontare la “Raffa segreta”, ovvero la persona e non il personaggio tv, sarà fondamentale l’apporto proprio di Boncompagni e Guercio: la prima, figlia di Gianni Boncompagni (che fu legato a Carrà), la conobbe da piccola e fu legata a lei da subito. Il secondo, invece, è un autore tv di lungo corso, a cui dobbiamo numerose puntate di Techetechetè e che era molto legato a Carrà, che conobbe da piccolo e da cui rimase folgorato.

Come sarà Raffa? La docuserie cercherà di raccontare chi “si nasconde dietro l’immagine della star italiana più famosa e amata all’estero, dietro i 60 milioni di dischi venduti, i successi televisivi, i film e le tournée internazionali. Simbolo di libertà e di parità tra i sessi negli anni ‘70, regina della tv pubblica negli anni ‘80 e icona LGBTQ+ negli anni ’90, Raffaella è un mito che supera ogni barriera culturale e generazionale e che il pubblico di tutto il mondo ha amato per oltre 50 anni”.

Raffa entrerà nel privato dell’artista, quello da lei difeso con grande gelosia, ma mostrerà anche le difficoltà nell’affermarsi in un un mondo di uomini, i suoi amori e sofferenze. La docuserie ripercorrerà “la vita pubblica e privata dell’artista, a partire dall’infanzia in Romagna segnata dall’abbandono del padre, fino al flirt ‘da copertina’ con Frank Sinatra, i suoi due grandi amori, il rimpianto per una maternità mancata, moltissimi trionfi e qualche insuccesso, crisi e rinascite”.

La docuserie sarà disponibile nel corso del 2023 in tutti i Paesi in cui è attivo il servizio di Disney+ (Raffa farà parte del catalogo Star, che si trova all’interno della piattaforma e rivolta ad un pubblico più adulto). “Le produzioni italiane”, ha detto Daniel Frigo, Country Manager, The Walt Disney Company Italia, “rappresentano per Disney+ una ricchezza e un’opportunità per esplorare e avvicinare in modo ancora più esclusivo il pubblico a personaggi e storie che hanno fatto parte della cultura del Paese”.

Ultime notizie su Raffaella Carrà

Tutto su Raffaella Carrà →