• Tv

Che bello, ci sono novità in tv. Eppure non le guarda nessuno (BIS)

Programmi tv nuovi ce ne sono, ma non li guarda nessuno. I casi Big Show, The Band, Stand up – Comici in prova e La Pupa e il secchione show

Che bello, ci sono novità in tv. Eppure non le guarda nessuno. Lo avevamo scritto a fine settembre scorso, quando la stagione televisiva era da poco iniziata, lo scriviamo oggi, a fine aprile, quando la stagione televisiva sta per concludersi.

All’epoca avevamo citato i casi di Da Grande su Rai1, Star in the star su Canale 5, Voglio essere un mago su Rai2 e di Buoni o cattivi su Italia 1. Programmi che non hanno lasciato traccia né sul fronte Auditel né tantomeno su quello della critica.

I mesi sono trascorsi e il piccolo schermo nostrano ha ospitato nel frattempo nuove produzioni perché, per carità, come dice Fedez (che intanto torna a X Factor), “la tv generalista propone sempre la stessa [email protected] riscaldata“, ma ogni tanto sperimenta pure.

I risultati quasi sempre sono stati fallimentari, salvo qualche eccezione, come Michelle Impossible che, grazie all’impianto (e agli investimenti) da evento in due serate, ha retto in prime time su Canale 5 sopra il 18% di share, e, forse, Quinta dimensione – Il futuro è già qui di Barbara Gallavotti su Rai3.

Big show di Enrico Papi è stata la delusione stagionale di Canale 5, con il dato di share in calo dal 13,68% della prima puntata (al venerdì) al 9.53% della quarta, andata in onda giovedì scorso (il cambio di collocazione è nel 99% dei casi il segnale dello scarso rendimento del titolo). Peggio Stand up – Comici in prova, che su Nove ha avuto vita breve ed è stato sospeso e rinviato a data da destinarsi dopo sole due puntate (seguite, rispettivamente, da 297.000 telespettatori e l’1.3 % di share e 227.000 e l’1%).

Sul fronte Rai1 malino l’esperimento Ci vuole un fiore con Francesco Gabbani e Francesca Fialdini, fermo al 15,2% nonostante l’abbuffata di ospiti e il sapore di serata evento. Ma il tonfo più clamoroso riguarda The Band di Carlo Conti, partito dal 16% e crollato al 13% nella seconda puntata, trasmessa ieri. E che dire de La Pupa e il secchione show, tornato in onda in una versione ampiamente rimaneggiata con l’obiettivo di rilanciare il titolo che su Italia 1 in passato ha goduto di fortuna?! Il trattamento Barbara d’Urso, infatti, ha stravolto il format e sembra averlo portato verso una direzione tutt’altro che rosea in prospettiva futura.

Insomma, che bello, ci sono novità in tv. Eppure non le guarda nessuno (BIS).