Grey’s Anatomy oltre la stagione 18: i vertici ABC ragionano sul futuro e nuovi spinoff

Grey’s Anatomy 18, dopo il rinnovo è già tempo di pensare al futuro e magari immaginare un nuovo spinoff

Attenzione l’articolo contiene Spoiler sulle recenti puntate trasmesse negli USA di Grey’s Anatomy

L’avvertenza è stata messa subito così da evitare problemi a tutti: l’articolo contiene Spoiler ma prima di arrivare alle anticipazioni non gradite, si può ragionare sul futuro di Grey’s Anatomy seguendo le varie dichiarazioni che arrivando dagli Stati Uniti. La stagione 17 si sta per concludere e passerà alla storia come la più breve dopo la prima stagione e con lo stesso numero di puntate (17) della quarta del 2007-2008. In quel caso la riduzione era legata allo sciopero degli sceneggiatori, stavolta la colpa è stata della pandemia da Covid-19 che ha fatto partire in ritardo le produzioni e soprattutto ne ha fatto levitare i costi per garantire le misure di sicurezza.

La stagione terminerà il 3 giugno negli USA e in Italia il finale dovrebbe essere il 29 giugno su Fox su Sky e NOW (rispettando l’attuale programmazione in corso), con gli episodi che poi saranno in chiaro su La7 e arriveranno su Disney+ prossimamente. Dopo lunghe trattative per il rinnovo di contratto della protagonista Ellen Pompeo con conseguente rinnovo della serie per la stagione 18, se Krista Vernoff e il suo team di autori stanno pensando ai nuovi episodi, i vertici di ABC hanno lo sguardo (giustamente) rivolto al futuro.

Grey's Anatomy
Guarda ora su NOW

Craig Erwich Presidente di ABC Entertainment e Hulu Originals nei giorni scorsi ha esplicitamente detto che la loro intenzione è portare avanti Grey’s Anatomy “il più a lungo possibile” sottolineando come per loro la stagione 18 non è assolutamente l’ultima e non saranno loro a chiudere quella che ancora oggi è la serie più vista della rete.

Jonnie Davis, presidente di ABC Signature (lo studio che produce la serie, parte del gruppo Disney come la rete) ha commentato “la cosa più assurda è che mia figlia, sedicenne, ha appena scoperto Grey’s Anatomy e se la sta divorando a partire dalla prima stagione. […] Noi vorremmo che andasse avanti per altri 18 anni” ha concluso scherzando.

In attesa di capire cosa ne pensano Vernoff e il cast, inizia a circolare tra la stampa americana l’idea di un nuovo spinoff di Grey’s Anatomy. E quando queste ami iniziano ad essere gettati nel mare dell’informazione, evidentemente qualche idea sta già circolando. “Vernoff e la sua squadra stanno proponendo alcune idee, e non vedo l’ora, appena arriveranno a qualcosa di concreto, di introdurre la nuova fase di Grey’s Anatomy” ha detto Davis.

Per una serie tv che ha già dato vita a due spinoff come Private Practice e il recente Station 19, l’ipotesi di una nuova serie non è poi così assurda. Soprattutto oggi che i canali broadcaster in chiaro americani stanno investendo pesantemente sul concetto di franchise seriale per fidelizzare lo spettatore intorno a temi unici. Law & Order nella prossima stagione avrà 3 serie tv in onda, 3 sono gli NCIS, tornerà CSI, ci sono i due 911, i 3 Chicago. Insomma sembra naturale che ABC stia ragionando nel creare un franchise dalla sua serie più di successo.

Ipotesi ancora non ce ne sono. Magari potrebbe nascere una serie su degli avvocati di Seattle che si aggirano tra stazione dei pompieri e ospedale. Oppure c’è già chi, guardando agli eventi successi in Grey’s Anatomy negli ultimi episodi, sta immaginando uno spinoff a Boston.

Infatti (qui entriamo nel terreno dello spoiler puro) gli ultimi due episodi sono stati dedicati all’addio del personaggio di Jackson Avery interpretato da Jesse Williams. Jackson lascerà Seattle per trasferirsi a Boston e gestire la fondazione di famiglia cercando di introdurre modelli per una medicina più equa e inclusiva, senza discriminazioni e pregiudizi (un tema che nelle serie medical americane sta emergendo con sempre più vigore). Per agevolare la sua uscita di scena è stata riportata nella serie April (Sarah Drew) che, tornata single, seguirà il suo ex con la figlia a Boston.

Immaginare una serie con i “Japril” come i fan chiamano la coppia, alle prese con la vita a Boston tra gestione della fondazione e un ritorno di fiamma, sarebbe un po’ un sogno per molti spettatori. In più anche Greg German ha lasciato la serie nell’ultimo episodio decidendo proprio di seguire Avery per lavorare con lui. Sicuramente appare un’idea improbabile e di difficile realizzazione, soprattutto perchè Jesse Williams non ha firmato il rinnovo di contratto ed è deciso a seguire nuove avventure lavorative tra cui uno spettacolo teatrale.

La caccia alle ipotesi è partita. E chissà che i vertici ABC non riescano a realizzare il sogno di una nuova serie tv legata a Grey’s Anatomy.

Ultime notizie su Now Tv

Now, precedentemente conosciuto come Sky Online (dal 2 aprile 2014) e Now Tv (dal 24 giugno 2016), è un servizio di streaming on demand e live di Sky a pagamento.

Tutto su Now Tv →