Fiori sopra l’inferno, via alle riprese della miniserie thriller con Elena Sofia Ricci

Ricci sarà Teresa Battaglia, profiler con i primi segni dell’Alzheimer, nella miniserie Publispei tratta dall’omonimo thriller di Ilaria Tuti

Ora che Lux Vide ci ha rassicurato che Elena Sofia Ricci tornerà a vestire i panni di Suor Angela per tutti gli episodi di Che Dio Ci Aiuti 7, la curiosità degli ammiratori (e sono numerosi) dell’attrice toscana si sposta sul prossimo progetto, già annunciato da Maria Pia Ammirati, direttrice di Rai Fiction, che la vedrà protagonista. E’ Fiori sopra l’inferno, una miniserie le cui riprese sono iniziate da poco, il 28 marzo scorso. Ma di cosa si tratta?

La miniserie, composta da tre prime serate, è tratta dall’omonimo thriller con cui ha esordito nel 2018 Ilaria Tuti (edito da Longanesi), conquistando la critica italiana ed internazionale, tanto che il libro è stato in poco tempo tradotto in francese, spagnolo, tedesco ed inglese. L’adattamento tv rispetterà il libro, portando il pubblico all’interno di un racconto ricco di colpi di scena e con una protagonista davvero unica.

Teresa Battaglia (interpretata appunto da Ricci) è una profiler sessantenne, dall’atteggiamento schivo e quasi antipatico, dietro cui nasconde una grande fragilità legata alle sue condizioni fisiche. Teresa, infatti, ha iniziato ad accusare i primi sintomi del morbo di Alzheimer: una condizione che cerca di tenere nascosta a tutti, ma soprattutto che cerca di non ammettere lei stessa, continuando a lavorare come se nulla fosse.

Ma quando tra le Dolomiti friulane inizia ad aggirarsi un serial killer, Teresa deve intraprendere una battaglia contro il tempo e contro la malattia. L’assassino inizia a mietere vittime mentre Battaglia deve concentrarsi sulle indagini, affiancata dall’ispettore Massimo Marini: ma sarà un’indagine lunga e faticosa, e soprattutto difficile accettare la malattia e le sue conseguenze.

Dietro la sceneggiatura troviamo Donatella Diamanti (anche head writer), autrice di Nero a metà e Vostro Onore; Valerio D’Annunzio (L’Allieva, Nudes) e Mario Cristiani (Vostro Onore), mentre la regia è di Carlo Carlei. A produrre, la Publispei di Verdiana Bixio, che ritrova Elena Sofia Ricci, con cui aveva lavorato nelle prime stagioni de I Cesaroni. Le location scelte dalla produzione rispetteranno quelle del libro: i primi ciak sono stati girati a Tarvisio, ma successivamente ci si sposterà in altre destinazioni, come Malborghetto, Camporosso, Saisera, Lago del Predil, Coccau, Pontebba ed Udine.

La rete di messa in onda, ovviamente, è Raiuno. che offre l’occasione ad Elena Sofia Ricci di prendersi “una pausa” da Suor Angela per cambiare totalmente registro, proprio come fatto nel 2020 con Vivi e lascia vivere. Dopo aver concluso le riprese di Fiori sopra l’inferno, l’attrice potrà concentrarsi su Che Dio Ci Aiuti 7: per vedere quest’ultimo in onda, quindi, ci sarà ancora un po’ da aspettare.