Don Matteo 13, la vera costante sono stati Anna e Marco (che hanno reso la serie più romantic comedy)

Maria Chiara Giannetta e Maurizio Lastrico sono stati l’unico elemento nelle ultime 3 stagioni di Don Matteo che ha costruito una linea narrativa costante

Quante volte abbiamo parlato di Don Matteo 13 riferendoci a Terence Hill ed al passaggio di testimone con Raoul Bova? Tante, giustamente: è stato l’evento con cui la serie, in questa stagione, ha trovato gli spunti per rinnovare la propria sceneggiatura e per dare al pubblico nuove motivazioni per seguire gli episodi. Eppure, se questa stagione è tanto piaciuta, lo si deve anche ai personaggi di Anna e Marco.

La loro storia, in realtà, è stata la vera colonna portante delle ultime tre stagioni di Don Matteo (le potere rivedere su RaiPlay): nell’undicesima, abbiamo fatto la conoscenza dell'(allora) nuovo capitano dei carabinieri interpretato da Maria Chiara Giannetta e del Pm a cui dà volto Maurizio Lastrico. Due personaggi accomunati dalla passione per il proprio lavoro ma, fuori da esso, agli antipodi.

Gli opposti, però, si attraggono, ed alla fine di Don Matteo 11 Anna e Marco si sono messi insieme, ritrovando l’uno nell’altra la fiducia nell’amore che avevano smarrito. Don Matteo 12 avrebbe dovuto sancire il loro amore con un matrimonio, cancellato all’ultimo per un tradimento da parte di Marco, a cui ha fatto seguito una nuova relazione per Anna, con il detenuto Sergio (Dario Aita).

Arriviamo così a Don Matteo 13, che li ha visti inizialmente “solo amici” anche se, nel corso degli episodi, manifestazioni di gelosia e sentimenti sopiti sono stati frequenti. Ora, sembra essere giunto il momento della coronamento del loro amore: l’ultima puntata di Don Matteo 13 regalerà infatti al pubblico il tanto atteso bacio tra Anna e Marco, come anticipato dal video che potete vedere in alto. Ma sarà davvero così semplice?

Ovviamente no, perché da una parte Anna se la deve vedere con il ritorno di Sergio, che potrebbe portarle via Ines (Aurora Menenti) e dall’altra Marco ha una relazione con Valentina (Emma Valenti), figlia di Anceschi (Flavio Insinna). Un garbuglio che in questo finale deve essere risolto.

I personaggi di Anna e Marco sono stati, insomma, i più “costanti” nelle ultime tre stagioni della serie: il loro tira e molla è stato costruito a mo’ di romantic comedy, sfruttando la sintonia nata e cresciuta tra Giannetta e Lastrico, tale da mettere in scena una relazione sentimentale capace di reggere per ben trentacinque episodi (l’undicesima stagione era composta ancora da episodi da 50 minuti l’uno).

E così, mentre le indagini passavano e con essi i personaggi secondari in canonica, Anna e Marco hanno effettivamente rubato la scena alle trame centrali, contribuendo non poco alla trasformazione del format di Don Matteo da semplice poliziesco per famiglie a comedy crime, sempre rivolta ad un pubblico familiare capace anche di ringiovanire la propria platea.

A Giannetta e Lastrico ed ai loro personaggi è stato così affidato un compito apparentemente semplice, ma in realtà complesso e paziente: avvicinare un pubblico meno avvezzo al mondo delle investigazioni e tenerlo davanti allo schermo per seguire un altro genere di indagine, quello dei sentimenti della capitana e del Pm.

E dopo Don Matteo 13, che ne sarà di Anna e Marco? E’ ancora presto per dirlo, ma nel caso di una quattordicesima stagione per i due personaggi le cose da raccontare, in quanto coppia ri-formatasi, sarebbero molte: a partire dall’atteso matrimonio a, perché no, la formazione di una famiglia.

Statisticamente parlando, i due predecessori di Giannetta (Insinna e Simone Montedoro) sono durati cinque stagioni a testa, quindi i “tempi tecnici” per vedere nuovamente la coppia ci sono. Resta da capire come gli sceneggiatori vorranno far evolvere questa coppia, nella speranza che sia dato loro -ed ai loro fan- un finale degno di una romantic comedy.

Ultime notizie su Don Matteo

Don Matteo è una serie televisiva nata un'idea del regista cinematografico Enrico Oldoini, prodotta dalla Lux Vide S.

Tutto su Don Matteo →