Dedicato a Serena Autieri, padrona di casa iperpresente: tanta musica (e lacrime) per un esordio piuttosto egoriferito

Un esordio all’insegna di Serena Autieri, che fra lacrime e commozione conduce un programma alla ricerca del giusto dosaggio. La recensione di Dedicato

Dedicato, un programma di e per Serena Autieri verrebbe da dire al termine dell’esordio. È sempre difficile restituire un giudizio ponderato al termine di una prima puntata, ma di certo Dedicato nel primo appuntamento ha mostrato una netta predominanza della padrona di casa su tutto il resto.

serena autieri pianoforte dedicato

Si parte da una sigla, intonata ovviamente dalla Autieri, che richiama molto la colonna sonora di La La Land e l’attrice per i primi minuti non smette di cantare, eseguendo anche la prima dedica del programma e accogliendo in studio Gigi Marzullo, che almeno all’inizio pare parecchio a disagio per poi trovare una maggior disinvoltura seduto sul divano. Il conduttore di Sottovoce nei primi minuti riesce solo ad elogiare la bravura artistica della conduttrice, complimenti che si sommano al messaggio di saluto e sostegno ricevuto da Christian De Sica.

marzullo dedicato

Anche nello spazio con la prima ospite, Tosca D’Aquino, c’è tanta Serena Autieri: le due amiche chiacchierano, si commuovono – e lo fa soprattutto l’Autieri quando arriva il momento della dedica della collega al padre scomparso – e alla fine si esibiscono insieme, dandosi appuntamento poi per un caffè. L’Autieri è al centro del programma in ogni riferimento, ci si stacca da lei solo quando si passa sulla riviera romagnola con Domenico Marocchi. L’inviato di Oggi è un altro giorno in Dedicato riesce a trovare una cifra di racconto leggera e fresca, staccandosi dai temi affrontati nella stagione invernale e prendendosi uno spazio interessante, forse da valorizzare ulteriormente.

domenico marocchi dedicato

L’Autieri passa poi ad occuparsi di Paolo Rossi e lo fa con la moglie del calciatore, ma anche con le figlie, scelta forse discutibile vista la giovane età delle due ragazze (entrambi minorenni), a maggior ragione dato che poi nel corso del collegamento da Rimini con la signora Carla si capisce che la scelta fatta sul portare davanti alle telecamere dei minori è andata in senso contrario rispetto a quella fatta in studio a Roma – le figlie di Rossi erano in realtà collegate entrambe dalle località in cui stanno passando le vacanze.

figlie paolo rossi dedicato

Nello spazio non c’è morbosità, ma l’Autieri torna a commuoversi cantando A te di Jovanotti. Si potrebbe quindi pensare a una conduzione emotiva da parte di Serena Autieri, che in realtà rimane spesso impostata nelle vesti di attrici, che a volte le fanno dare un’enfasi eccessiva, anche nel tono di voce, e un atteggiamento dal sapore artificiale. “C’ho da imparare” risponde la conduttrice a fine puntata a un entusiasta Gigi Marzullo.

serana autieri piange

Gli ingredienti del programma oggi sono stati mostrati tutti: nei prossimi giorni andrà trovato sempre di più il mix giusto per offrire ai telespettatori di Rai 1 il piatto giusto (siamo già in odor de Il Pranzo è servito) con Dedicato. Serena Autieri c’è, forse anche troppo, il programma deve invece maturare, ma c’è tempo per – l’espressione non è scelta a caso – recuperare e fare meglio sarà sicuramente possibile, passata l’emozione del debutto.

ANTICIPAZIONI DEDICATO

Serena Autieri, dopo anni di carriera fra televisione, teatro e cinema, diventa per il palinsesto estivo di Rai 1 padrona di casa di un programma tutto suo, dove le dediche saranno le protagoniste di ogni appuntamento in onda da lunedì al venerdì dalle 9:55 alle 11:25. Dedicato nasce da un concept tutto radiofonico: la dedica a qualcuno affidata tramite una canzone. Serena Autieri, grazie anche alla sua voce, ma non solo, cercherà di farsi rappresentante delle varie richieste che arriveranno dal pubblico da casa.

Attraverso le varie dediche che verranno raccolte attraverso le modalità più svariate, si cercherà inoltre di portare in onda anche un racconto segnato da un codice emotivo: le dediche, infatti, potrebbero diventare un mezzo attraverso cui collegare persone che la vita ha allontanato per varie ragioni o che negli scorsi mesi, se non tuttora, hanno sperimentato la lontananza a causa del Covid. Spensieratezza ed emozioni saranno legate fra loro a doppio filo in Dedicato, che avrà anche un affaccio sull’esterno, che permetterà di uscire dagli studi di Saxa Rubra per recarsi in località balneari che cambieranno di settimana in settimana.

Domenico Marocchi, inviato per la stagione appena conclusasi di Oggi è un altro giorno, per la prima settimana di messa in onda si collegherà tutte le mattine dagli stabilimenti di Rimini, dove non solo raccoglierà le immancabili dediche, ma racconterà, grazie alle storie delle persone, un paese in piena fase di ripartenza.

Nello studio di Dedicato invece insieme a Serena Autieri ci saranno Enzo Campagnoli, che accompagnerà al pianoforte l’attrice dotata di una bellissima voce, come già noto e confermato anche dal promo del programma, e Gigi Marzullo, presenza fissa anche lui tutte le mattine. Serena Autieri ospiterà poi nella prima puntata Tosca D’Aquino, mentre Edoardo Bennato sarà ospite dell’appuntamento di domani – in questa settimana dovrebbe esserci fra gli ospiti anche Ron, come annunciato dalla stessa Autieri a Storie Italiane. Sempre nella puntata odierna sarà presente anche la moglie del compianto Paolo Rossi, Federica Cappelletti.

TvBlog seguirà l’esordio: al termine della puntata troverete qui la recensione di Dedicato.