Serie A: ultimatum della Lega a DAZN (che garantisce gli indennizzi)

Lega Calcio Serie A chiede a DAZN di chiarire entro le 16 come intende risolvere i disservizi: la risposta arriverà alle 18.30, con Verona-Napoli…

La Lega Calcio Serie A ha inviato una nota piuttosto secca a DAZN per chiedere alla società come intende risolvere i problemi che hanno reso impossibile vedere le partite della prima Giornata di Campionato a molti abbonati. Dopo due giorni di difficoltà, con connessioni interrotte, visioni a singhiozzo, problemi di accesso al proprio account e abbonati furiosi per l’aumento dei costi a fronte di disservizi mai risolti negli anni, la Lega Calcio Serie A ha deciso di ‘intervenire’ chiedendo formalmente a DAZN di rendere noto come la società intende

“porre in essere ogni idonea azione per far si che i problemi tecnici vengano risolti”.

Questo almeno è quanto si legge nella lettera che ANSA ha avuto modo di visionare e che conteneva di fatto anche un ultimatum: la risposta di DAZN doveva arrivare in Lega entro e non oltre le 16, visto che oggi giocano due squadre dalle tifoserie piuttosto numerose e sicuramente calde come il Napoli, in trasferta a Verona alle 18.30, e la Juventus, che gioca in casa contro il Sassuolo alle 20.45.

Qualunque sia la risposta che DAZN possa aver dato alla Lega Calcio, resta il fatto che sembra difficile che i problemi possano svanire in poche ore nel pomeriggio di Ferragosto. Il che rende la lettera della Lega Calcio una sostanziale mossa ‘diversiva’, dal momento che ad assegnare i diritti, previo bando, è proprio la Lega, che ora però sembra voler allontanare da sé ogni tipo di polemica.

“Le rassicurazioni da voi ricevute in vista dell’avvio del campionato con la vostra comunicazione del 2 agosto si sono dimostrate del tutte insufficienti e ci troviamo, ancora una volta, costretti a chiedervi conto dei gravissimi disservizi che hanno danneggiato la visione degli eventi da parte di numerosi utenti durante la prima giornata di Campionato”

si legge ancora nella lettera indirizzata dalla Lega a DAZN. Ci si immagina che i disservizi portino quantomeno a una penale, anche se è difficile immaginare uno scioglimento del contratto a campionato già iniziato. Si potrebbe ipotizzare uno scioglimento anticipato dell’accordo triennale, là dove DAZN non dovesse risolvere i suoi problemi. Nella lettera della Lega Calcio, infatti, si legge che il danno subito dagli utenti è

“ulteriormente aggravato dalla circostanza che si era materializzato già nella prima stagione sportiva e si è oggi ripetuto all’inizio della seconda stagione sportiva (delle tre) previste dal contratto di licenza. Con ogni più ampia riserva di azione e ragione di danno a tutela della scrivente Lega, delle società associate e degli utenti fruitori del prodotto audiovisivo”.

Chiedono a gran voce rimborsi, invece, quanti non hanno potuto usufruire del servizio per il quale hanno pagato. In questa direzione si è mossa anche l’Agcom, che non solo ha chiesto a DAZN chiarimenti urgenti su quanto successo in questi giorni, ma ha anche sollecitato affinché provvedesse a indennizzare i clienti secondo quanto determinato in un’apposita delibera dell’Autorità. Già stamattina la società si è affrettata a rassicurare la clientela annunciando indennizzi per quanti abbiano avuto problemi a vedere le partite, appellandosi a “eventi eccezionali”, mentre la politica ha subito cavalcato rabbia e indignazione popolare, con tanto di intervento della sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali che ha annunciato un tavolo urgente con Serie A, MISE e Agcom per affrontare l’accaduto. 

Non ci sono ancora notizie, però, sull’eventuale risposta di DAZN alla Lega. Una prima concreta risposta, però, arriverà alle 18.30, col fischio di inizio di Verona – Napoli. Intanto con una mail inviata agli abbonati, DAZN invita chi ha problemi ad accedere alla piattaforma ad usare un link (https://lite.dazn.com/auth?path=hellas-verona-v-napoli%2F769faa905773) dalle 18 per seguire il match Hellas Verona – Napoli. In bocca al lupo…