Carlo Conti a TvBlog: da Tali e quali ai Migliori anni passando per i David e su Sanremo…

L’intervista al conduttore di Rai1 Carlo Conti che stasera torna con una nuova edizione del talent show Tali e quali

di Hit,

Stasera si riparte. Per Carlo Conti riprende la traversata nel piccolo schermo italiano con una nuova serie di Tali e quali, l’appendice “nip” del suo varietà di successo Tale e quale show, che ha da poco terminato la sua edizione autunnale, sempre con invidiabile successo in termini di ascolti. Carlo Conti dunque torna in televisione da stasera dopo il consueto appuntamento con i Soliti ignoti, con Tali e quali che si avvarrà ancora della medesima giuria della sua costola “vip“, ovvero Loretta Goggi, Giorgio Panariello e Cristiano Malgioglio, quest’ultimo reduce  dalla conclusione del suo Mi casa es tu casa sulla Rete 2. In attesa di tornare in onda abbiamo disturbato Carlo Conti per parlarci di questo suo nuovo debutto e delle immancabili questioni “collaterali”.

Riparti stasera con Tali e quali, ci racconti come sarà la seconda edizione di questo show ?

Chiamandosi Tali e quali rimane tale e quale a se stesso,  inteso come meccanismo. Ci saranno dieci concorrenti sconosciuti, più la coppia Cirilli-Paolantoni, retrocessi fra i nip dopo i disastrosi (ride, ndr) risultati in Tale e quale show dello scorso autunno, che imiteranno altrettanti cantanti, giudicati dalla giuria composta sempre da Loretta Goggi, Giorgio Panariello e Cristiano Malgioglio. I primi due delle prime 4 puntate accederanno alla finale assieme ai primi due della scorsa edizione. Nella quinta puntata, la finale,  poi uscirà il campione. In ogni puntata ci sarà un quarto giurato, nella prima avremo Alessia Marcuzzi per lanciare il suo Boomerissima ed uno specialissimo Adriano Celentano, a cui facciamo gli auguri per il suo compleanno di ieri.

Anche l’edizione da poco terminata di Tale e quale show è stata un successo, quali sono secondo te gli ingredienti vincenti di questo programma che sembra non risentire del tempo che passa ?

Quest’anno abbiamo superato le più rosee aspettative, ormai Tale e quale show è qualcosa di più che un semplice successo. Io credo che il segreto di questo consenso costante e anche crescente da parte del pubblico sia dovuto al fatto che abbiamo aggiunto al programma una quota di leggerezza. Non c’è più solo il talent o la gara, ma Tale e quale è diventato ancora di più uno “show”. Uno lo guarda per divertirsi e scoprire chi vince la puntata è diventata ormai solo la ciliegina della torta.

Per l’autunno è confermato Tale e quale show? Novità in arrivo ?

Credo proprio che tornerà, sul cast è davvero troppo presto, non sappiamo neppure con certezza cosa faremo  fra qualche mese, figurati in autunno.

Che progetti hai per la tua primavera in tv dopo Tali e quali ?

Condurrò di nuovo, con grande piacere,  la cerimonia su Rai1 della consegna dei David di Donatello e poi credo che rifaremo fra aprile e maggio i Migliori anni, per la gioia dei fans di questo programma, fermo ormai da molto tempo.

Ti manca un appuntamento quotidiano com’era l’Eredità e torneresti a condurla  ?

Ti dico sinceramente di no. Quando ho deciso di lasciare il preserale l’ho fatto per una precisa scelta di vita, ho deciso di concentrarmi sulle prime serate e anche sull’ideazione di nuovi programmi, l’ultimo è Dalla strada al palco con Nek, che tornerà presto.

A proposito di ritorni, rifaresti il Festival di Sanremo ?

Intanto quest’anno ed il prossimo ci sarà Amadeus, che lo fa benissimo, poi per fare il Festival occorre prima di tutto un’idea, le energie e poi l’azienda nella sua totalità deve essere d’accordo rispetto ad un progetto. Ho rinunciato a fare il quarto e il quinto perchè ho creduto che con quello che ho condotto con Maria De Filippi avevo chiuso un cerchio e raggiunto il top delle mie idee.

A proposito di Maria, stasera parte la competizione con C’è posta per te, con quale spirito l’affronti?

Tra me e Maria non ci sarà mai competizione, siamo troppo amici. C’è posta per te è una corazzata perfetta e programma imbattibile, fatto di tanti sapori, dall’allegria alla commozione, il tutto confezionato in maniera impeccabile.  Noi cercheremo di fare un bel programma, con un risultato dignitoso.

Da Tale e quale show sono stati tanti i personaggi televisivi hanno poi avuto nuova luce grazie proprio al tuo programma, ti senti quindi artefice in qualche modo della loro rinascita professionale ?

Io non ho nessun merito e neppure Tale e quale ce l’ha, credo che il programma sia stato più che altro una vetrina importante per rimettere in evidenza volti già molto forti.

Per una ipotetica campagna acquisti, chi consiglieresti alla Rai di ingaggiare e domanda classica chi vedi come tuo erede ?

Eredi non saprei, so solo che noi, parlo della mia generazione, abbiamo fatto tanta gavetta. Ecco credo che sia importante far fare molta gavetta ai giovani e non spedirli direttamente in prima serata. Sinceramente non mi sento in grado di consigliare nessun nome per campagne acquisti. sono cose che lascio volentieri ai direttori (ride, ndr).

Fiorello è ora in onda al mattino con il suo Viva Rai2, ti piacerebbe andare a sperimentare una fascia oraria diversa da quelle che abitualmente occupi e se si quale e con che programma ?

Beh ho fatto anche io delle sperimentazioni in altre fasce orarie, per esempio Ieri e oggi nella seconda serata di Rai3. Certo sperimentare mi piace molto, infatti con la mia squadra di autori ci piace scrivere nuovi format, a partire appunto da quello che condurrà Nek su Rai2 che abbiamo citato prima.

Se incontrassi oggi il Carlo Conti degli inizi, che sensazione ti darebbe e cosa gli consiglieresti per il futuro ?

Mi farebbe tanta tenerezza prima di tutto, poi gli consiglierei di metterci tanto entusiasmo nelle cose che vuol fare, entusiasmo e cuore, cosa che per altro ho sempre fatto nella mia vita. Un consiglio che vale per tutti coloro che vogliono fare della loro passione, la loro professione.

Qual è stato il giorno fondamentale della tua vita professionale ?

Tanti anni fa,  il giorno che ho lasciato il certo per l’incerto. Quando ho lasciato dopo due anni il posto fisso in banca e ho deciso di fare seriamente questo mestiere andando a lavorare in radio.

Tali e quali
Conduce Carlo Conti
Un programma di Carlo Conti, Ivana Sabatini, Emanuele
Giovannini, Leopoldo Siano, Mario D’Amico, Walter
Santillo, Stefania De Finis
Produttore esecutivo Eleonora Iannelli
Regia di Maurizio Pagnussat

 

Ultime notizie su Carlo Conti

Carlo Conti è un conduttore e autore televisivo e radiofonico fiorentino classe '61.

Tutto su Carlo Conti →