Ballando con le stelle si ricorda delle “procedure anti-covid” solo dopo tre ore di programma

Ballando con le stelle e le procedure interne: “Se negativo, Fonts potrebbe ballare solo”. Ma poi è finito comunque in isolamento

Due versioni differenti a distanza di tre ore. Anzi, decisamente opposte. A Ballando con le stelle tiene banco il caso di Mietta e Maykel Fonts, impossibilitati a ballare dal momento che la cantante è risultata positiva al covid. Al netto delle polemiche su eventuali concorrenti non vaccinati, a stupire – come detto – è stata la confusione percepita a casa attorno alla ricostruzione degli eventi e, soprattutto, sulla previsione di ciò che sarebbe accaduto in puntata.

Alle 20.40, infatti, Milly Carlucci spiegava:

Avrete notato che manca una coppia. Mietta purtroppo è risultata positiva, ma non è finita qui la storia a Ballando. Maykel ha fatto i tamponi rapidi, due volte negativi, mentre in serata ci arriverà il responso del molecolare. Quindi capiremo cosa potrà succedere. Se abbiamo uno dei due partner che balla in pista, la coppia resta in gara, ma lo sapremo più tardi. Vi giuro che non è un espediente di scaletta, veramente, la risposta di questo molecolare ci arriverà tra uno-due ore.

Parole da tenere a mente, perché verso le 23.40 la questione è tornata alla ribalta. Al di là del fatto che di ora ne era trascorsa una in più rispetto al previsto (dettaglio, o forse no), il disorientamento dello spettatore è arrivato quando è stata raccontata una trama totalmente nuova, in contrasto con quella originaria.

Sul ledwall, oltre a Mietta, stavolta appariva pure Fonts, probabilmente collegato da casa. “Vedo Maykel con la faccia delusa – ha affermato la Carlucci – ha fatto i tamponi rapidi, entrambi negativi, e il molecolare. Stasera ci è arrivato il risultato, negativo anche quello”.

Tutto liscio e coerente, fino al punto in cui qualche tassello non è rientrato alla perfezione: “Per le nostre procedure interne, tuttavia, Maykel non è potuto entrare in teatro e non ha potuto tenere la coppia in gara”.

Pertanto, le “procedure interne” già prevedevano un isolamento precauzionale di Fonts, a prescindere dall’esito del test. Aspetto che, guarda caso, non è stato minimamente evidenziato all’inizio dello show, bensì solo dopo 180 minuti e una tensione crescente, alimentata anche dai social.

Per ore il pubblico ha creduto – o sperato – che Fonts potesse comunque esibirsi in modo da non incorrere nell’esclusione. Eliminazione che, pure qua, è stata sottoposta a due versioni: dall’abbandono automatico (“se abbiamo uno dei due partner che balla, la coppia resta in gara”) al possibilismo: “Vediamo cosa succede la settimana prossima, calma e niente panico”.

Ma non erano espedienti di scaletta.

Ultime notizie su Ballando con le Stelle

Ballando con le stelle è la versione italiana del talent BBC Strictly come dancing.

Tutto su Ballando con le Stelle →