Gomorra – La serie, il regista Stefano Sollima sulla seconda stagione: “La cura della messa in scena sarà la stessa della prima stagione”

Il regista di Gomorra-La serie Stefano Sollima parla della seconda stagione della serie tv e dei tempi di preparazione della fiction, che si è da poco conclusa tra i pareri positivi dei telespettatori

Con un successo di critica e di ascolti (che hanno portato ad avere nell’ultima puntata andata in onda martedì 850 mila telespettatori), Gomorra-La serie è stata rinnovata per una seconda stagione. Confermato, quindi, l’obiettivo che Sky Italia si era posto dall’inizio delle riprese, ovvero quello di avere una serie che potesse convincere il pubblico e diventasse un prodotto d’esportazione italiano.

Così è stato, con oltre sessanta Paesi (tra cui l’America, che potebbe realizzare anche un remake) che hanno acquistato la serie tv. Sky, così, si prepara alla seconda stagione, la cui data di debutto su Sky Atlantic non è stata ancora annunciata. Stefano Sollima, regista di alcuni episodi della serie, è però già al lavoro sui nuovi episodi, la cui scrittura è già iniziata, come spiega ad “Il Mattino”:

“La scrittura è in fase avanzata, mentre per le riprese se ne parlerà in inverno, probabilmente all’inizio del nuovo anno”.

Se la prima stagione di Gomorra-La serie ha richiesto circa tre anni di lavorazione, tra sceneggiatura, ricerca degli attori e delle location (con tanto di polemiche per la decisione di girare proprio a Scampia), i tempi di produzione della seconda dovrebbero essere più brevi. Parte del lavoro iniziale sarà alla base della preparazione dei nuovi episodi, spiega il regista:

“Questa volta i tempi delle riprese saranno più snelli, perché non dovremo affrontare tutto il lavoro preparatorio della prima volta, su un territorio come quello napoletano che ormai conosciamo e dal quale siamo conosciuti.”

Questo non significherà che ci sarà meno attenzione alla qualità della serie, ma avendo già “pronte” le location, il cast ed i contatti sul territorio, la preparazione sarà molto più breve, e gli episodi saranno pronti in minor tempo rispetto alla prima stagione. Ovviamente, nulla è stato svelato sulla trama della seconda stagione.

-Attenzione: spoiler sul finale della prima stagione-
L’ultima puntata andata in onda si chiude con l’evasione di Pietro (Fortunato Cerlino) dal carcere, pronto a dare la caccia a Ciro (Marco D’Amore), colui che l’ha tradito e lo ha sfidato. Per Sollima, non si può dire nulla sulla trama dei nuovi episodi, ma promette che l’attenzione alla qualità sarà la stessa:

“Dettagli della trama, ovviamente, non ne posso anticipare, ma la cura della messa in scena sarà la stessa di questa prima stagione”.

Gomorra-La serie, insomma, promette nuovi colpi di scena e nuove sorprese, per la gioia del pubblico italiano che ha trovato nella fiction di Sky una produzione che si allontana dalle altre serie tv nostrane e che ha ottenuto anche gli apprezzamenti della critica. Ma la serie è anche stata, di recente, al centro della cronaca, con l’arresto di Vincenzo, il sedicenne interprete del personaggio di Danielino, ragazzo che compie un omicidio su ordine di Ciro. Il ragazzo, dopo non essersi presentato a scuola, è stato denunciato per aver picchiato un ragazzo insieme ad un gruppo di amici, finendo in una comunità di rieducazione. La realtà si scontra con la fantasia, dando alla serie un’altra occasione per far parlare di sè, anche se non per la sua qualità o per la sua sceneggiatura.

Ultime notizie su Gomorra - La serie

Tutto su Gomorra - La serie →