Domenica in al via il 2 ottobre con la sola Arena di Massimo Giletti

Domenica in al via il 2 ottobre con la sola Arena di Massimo GilettiRinviato il debutto di Lorella Cuccarini a Domenica in diretta al 9 di ottobre.

La partenza dello storico contenitore di Rai1 avverrà domenica prossima alle ore 14 con il consolidato appuntamento dell’Arena condotta da Massimo Giletti , che si presenterà così puntale all’appuntamento con il pubblico di Rai1, a cui si aggiungerà il nuovo spazio denominato “Due contro tuttidi cui vi abbiamo già dato conto la scorsa settimana, un format quest’ultimo di cui torneremo a parlare nei prossimi giorni. Ma se il treno di Giletti è arrivato puntuale nel palinsesto di Rai1, non si può dire altrettanto per ciò che riguarda l’altro convoglio, quello pilotato da Lorella Cuccarini, che dovrà rimanere fermo nelle officine della rete uno prima di prendere il via, se non ci saranno ulteriori intoppi, fino a domenica 9 ottobre alle ore 16:35.

Un piccolo dietro le quinte di oggi: se in un primo momento alcuni avevano deciso di rinviare in toto la partenza del contenitore domenicale di Rai1 al 9 di ottobre, per i ritardi nella preparazione del segmento condotto da Lorella Cuccarini, non è sembrato giusto alla rete di dover penalizzare chi, come la squadra di Massimo Giletti, si è presentata ai nastri di partenza puntuale e pronta a gareggiare. D’altronde gli altri due programmi della domenica pomeriggio sono già partiti, prima la nuova brillante versione di Quelli che il calcio condotta da Victoria Cabello su Rai2 e da ieri la nuova Domenica 5 condotta da Claudio Brachino e Federica Panicucci.

Perché dunque dare del vantaggio alle altre reti, quando il segmento che lo scorso anno ha dato al primo canale ascolti e pubblico nella sua fascia è già pronto ad andare in onda, si son detti a Rai1? Ecco quindi la decisione di oggi pomeriggio della rete di far partire Domenica in con la sola fascia dell’Arena, pronta a sfidare Canale5 e Rai2, oltre che l’avversario più temibile e difficile quale è il calcio di serie A sulle pay tv. I motivi dello slittamento di Domenica in diretta sembrerebbero da assegnare, secondo quanto abbiamo appreso, fra le altre cose, alla serie di regole Rai, miste alla burocrazia tipica di un’azienda pubblica, che hanno di fatto rallentato e di molto la preparazione del programma di Rai1. Sembrerebbe la formazione della lista degli ospiti che avrebbero dovuto prendere parte alla prima puntata ad averne risentito di più, una lista che non si completava mai, cosa che ha reso impossibile la messa in onda della prima puntata per il 2 di ottobre.

In particolare si parla dell’ospite che avrebbe dovuto animare la seconda parte del segmento condotto da Lorella, quella per intenderci del personaggio famoso “raccontato” da amici e parenti, collegati direttamente dalla città di origine. Mentre la prima parte del segmento “in diretta” , quella cioè in cui una docufiction avrebbe dovuto introdurre un argomento poi sviscerato dagli ospiti in studio, sembra ora sia in fase di realizzazione, con l’assegnazione di questi mini filmati alla società esterna Europroduzione di Stefano Torrisi, già compagno di tante avventure televisive proprio con il capo progetto di Domenica in diretta, Tonino Quinti. Continua nel frattempo la ricerca degli ospiti fissi che accompagneranno Lorella nelle discussioni orientate nel sociale e di cui vi daremo conto prossimamente.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: