Speravo de morì prima, ecco come sarà la serie su Francesco Totti (Video)

Sky ha annunciato la partenza delle riprese di Speravo de morì prima, la serie tv dedicata a Francesco Totti, con Pietro Castellitto nei panni del protagonista

Dopo mesi di voci, prende finalmente corpo la serie tv dedicata a Francesco Totti e destinata per il 2021 a Sky e Now Tv. Il suo titolo, Speravo de morì prima-La serie su Francesco Totti, per quanto provvisorio, dice già molto su quale sarà lo spirito con cui l'ex capitano della Roma sarà raccontato.

Tratto dal libro "Un capitano", di Francesco Totti e Paolo Condò (edito da Rizzoli, disponibile anche in e-book), la serie sarà composta da sei episodi, le cui riprese sono iniziate in questi giorni. Il ruolo di Totti andrà a Pietro Castellitto, giovane attore (figlio di Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini) che si è già confrontato con il campione in un simpatico video che potete vedere in alto e che è stato mostrato durante gli Upfront 2020-21 Sky.

La serie tv si soffermerà sugli ultimi due anni di carriera di Totti, che ha appeso le scarpette al chiodo nel 2017. Sarà raccontata quindi la fine del suo percorso in maglia giallorossa, quella che ha indossato per 27 anni, diventando un vero e proprio simbolo della Roma ed idolo dei suoi tifosi.

Non una semplice biografia o serie ambientata nel mondo del calcio, però: Speravo de morì prima entrerà anche nella vita privata di Totti, raccontandone l'umanità, il coraggio, l'amore per la moglie Ilary Blasi (interpretata da Greta Scarano) ed i suoi figli e, soprattutto, l'umorismo.

Molto ricco il cast: oltre ai già citati Castellitto e Scarano, Monica Guerritore sarà Fiorella, la madre del protagonista; Gianmarco Tognazzi sarà Luciano Spalletti, l'ultimo allenatore della carriera di Totti; Giorgio Colangeli darà invece volto al padre del protagonista.

Primo Reggiani sarà Giancarlo Pantano; Alessandro Bardani vestirà i panni Angelo Marrozzini, mentre a Gabriel Montesi e Marco Rossetti sono andate le parti di Antonio Cassano e Daniel De Rossi. Eugenia Costantini e Federico Tocci, invece, saranno i genitori di Totti da giovani.

Alla regia della serie Luca Ribuoli; la sceneggiatura è stata invece scritta da Stefano Bises, Michele Astori e Maurizio Careddu. A produrre, oltre a Sky, Wildside, Capri Entertainment, The New Life Company e Kwaï. Fremantle sarà il distributore internazionale.

Nicola Maccanico, Executive Vice President Programming Sky Italia, promette che la serie racconterà Totti da un punto di vista differente: "La serie ci permetterà di vedere il lato umano e privato di Francesco Totti: interessante, coinvolgente ed unico, tanto quanto l’artista del calcio che tutti hanno potuto ammirare". Mario Gianani, amministratore delegato di Wildside, invece, afferma che "raccontare, attraverso la serialità, la vita di personaggi che hanno fatto la storia dello sport è una sfida che sta diventando sempre più diffusa. Una narrazione che avvicina emotivamente il pubblico andando oltre il racconto delle gesta sportive".

  • shares
  • Mail