Stranger Things 4, David Harbour: “Vedrete un Hopper più dark”

David Harbour rivela qualche anticipazione sulla quarta stagione di Stranger Things, aggiornando i fan anche sullo stato della produzione

Che Jim Hopper (David Harbour) non fosse davvero morto nel finale della terza stagione di Stranger Things i fan lo avevano intuito subito. Quella scena extra nell’ultimo episodio, che parlava di “un americano” tenuto in prigionia dai russi lasciava poco spazio all’immaginazione: il teaser uscito a febbraio ha confermato queste teorie, scongiurando possibili spoiler dal set ed anticipando tutti facendo vedere Hopper vivo e vegeto.

E proprio Hopper sarà centrale nella trama della quarta stagione: a dirlo è stato lo stesso Harbour in una chiacchierata con Deadline Hollywood. La quarta stagione, ha rivelato l’attore, si concentrerà sul passato del personaggio, tornando ad un mistero mostrato nella seconda stagione, quando Undici (Millie Bobby Brown), frugando tra le cose di Hopper, scova delle scatole su cui si legge “Papà”, “Vietnam” e “New York”.

I nuovi episodi sveleranno il contenuto di quelle scatole e, con esso, anche il passato di Hopper. “Sono davvero entusiasta che il pubblico potrà vedere questi nuovi aspetti di Hopper”, ha detto Harbour. “In ogni stagione”, ha proseguito, “vediamo un suo lato differente. Nell’ultima stagione è stato… un po’ più divertente, e l’ho adorato”.

Le cose, però, cambieranno nella quarta stagione, che mostreranno un Hopper “un po’ più oscuro. Esprimerà alcuni suoi lati dark a cui abbiamo fatto cenno nella seconda stagione”. Oltre a questo, la nuova stagione, promette l’attore, “sarà epica. Ci saranno mostri, scene horror e che vi spaventeranno. Ma ci saranno anche delle scene alla Indiana Jones”.

Ma quando potremo vedere la quarta stagione? Netflix non ha ancora annunciato una data, ma è inevitabile che qualsiasi piano precedente alla pandemia sia stato cancellato. La produzione era iniziata a febbraio, con (pare) due episodi già girati. Poi tutto si è bloccato per il lockdown.

“Non sappiamo davvero cosa abbia in serbo il futuro”, ha spiegato Harbour, “non lo sa nessuno. Stiamo andando a braccio. Ma vogliamo rialzarci e metterci al lavoro il prima possibile”. A complicare la situazione, il fatto che le riprese della quarta stagione richiederebbero più di una location, cosa alquanto complicata ora negli Stati Uniti a causa delle difficoltà di spostarsi.

Ultime notizie su Stranger Things

Tutto su Stranger Things →