The Mandalorian rinnovato, seconda stagione per la serie Disney+ dal mondo di Star Wars

Seconda stagione per la serie tv di Disney+ che ha creato il fenomeno Baby Yoda e vedremo in Italia dal 31 marzo

Se la nuova trilogia di Star Wars si è chiusa al cinema con L'ascesa di Skywalker, in sala proprio in questi giorni, un altro pezzo del franchise è ancora solo all'inizio della sua corsa. Jon Favreau ha infatti annunciato che The Mandalorian è stata rinnovata per una seconda stagione su Disney+.

Lo showrunner e creatore della serie ha specificato che i nuovi episodi arriveranno nell'autunno del 2020 attraverso un post su Twitter in cui ha mostrato anche quello che potrebbe essere un nuovo personaggio della serie.

 


Prodotto da Lucasfilm per Disney+ The Mandalorian è ambientata 6 anni dopo Il Ritorno dello Jedi e prima de Il Risveglio della forza, giusto per inquadrarlo all'interno dell'universo di Star Wars, dopo la caduta dell'Impero e prima del regno di terrore del Primo Ordine, come ha spiegato Jon Favreau parlando della trama. Dopo le storie di Jango e Boba Fett emerge così un nuovo guerriero, un cacciatore di taglie Mando, interpretato da Pedro Pascal, un pistolero solitario che arriva fino ai confini della galassia.

The Mandalorian è solo la prima delle tre serie già ordinate da Disney+ legate all'universo di Star Wars. La prossima vedrà al centro il personaggio di Cassian Andor interpretato da Diego Luna in Rogue One, mentre una terza, ancora nelle prime fasi di lavorazione, vedrà Ewan McGregor vestire nuovamente i panni di Obi-Wan Kenobi.

La serie ha terminato il proprio ciclo di 8 episodi nei scorsi giorni su Disney+, piattaforma di streaming Disney che ha riportato in auge il rilascio settimanale degli episodi contribuendo settimana dopo settimana ad alimentare il mito di The Mandalorian, contribuendo a dar vita al fenomeno di "Baby Yoda", un personaggio presente nella serie e diventato un'icona internazionale.

Baby Yoda the Mandalorian

La strategia seguita da Disney non ha puntato a un rilascio globale della piattaforma. Il 12 dicembre solo gli Stati Uniti, il Canada, l'Australia, la Nuova Zelanda e i Paesi Bassi hanno potuto sottoscrivere l'abbonamento. In Italia il rilascio è atteso per il 31 marzo, con The Mandalorian, la serie tv su High School Musical e un catalogo di film e documentari legati al mondo Disney, Fox (con I Simpson), National Geographic, Lucas, Pixar e Marvel.

Nonostante questo, anche nel nostro paese il fenomeno Baby Yoda/The Mandalorian ha attecchito, dando vita nelle prime settimane alle battute sui social di presunti viaggi in Olanda per vedere la puntata, un modo un po' da "boomer" per riferirsi alla pirateria, come se fosse un fenomeno nel frattempo scomparso. Ma i social si alimentano anche di questo, di miti e battute che si rincorrono nelle varie cerchie. Desta curiosità la scelta di Disney di non pensare immediatamente al rilascio in più paesi, quasi come se la creazione del fenomeno e il merchandising annesso, fosse più importante del singolo abbonamento. E anche questo la dice lunga sulla "bolla streaming" in cui siamo immersi.

  • shares
  • Mail