Disney+ arriva in Italia il 31 marzo, tra Simpson, Star Wars e Marvel pronti per un altro streaming?

Amazon Fire Stick, Roku, Apple, Google, smart Tv permetteranno di vedere anche in Italia Disney+ al momento del suo arrivo

Forza avanti c'è posto (forse).

Mentre si prepara allo sbarco negli USA (Olanda, Nuova Zelanda e pochi altri paesi) il 12 novembre, Disney mostra i muscoli e prova a far paura ad Amazon e Netflix e chissà anche Apple, annunciando lo sbarco di Dinsey+ in Italia, Francia, Regno Unito, Germania e Spagna per il prossimo 31 marzo 2020. Obiettivamente un po' in ritardo rispetto al fine 2019 inizio 2020 periodo inizialmente annunciato per l'approdo in Europa Occidentale.

Ma Disney mette subito le mani avanti: i titoli possono variare in base ai diritti di ogni paese, recita il testo che accompagna su YouTube e i vari social l'annuncio. Quindi oltre alle produzioni originali pensate appositamente per la piattaforma, il catalogo di ogni paese sarà diverso a seconda dei titoli disponibili, questo perchè magari ci sono accordi ancora in essere con altri operatori che non è stato possibile sciogliere.

Disney+ nasce nelle intenzioni di Bob Iger, CEO Disney, per contrastare Netflix nel suo terreno di caccia, lo streaming, togliendole materiale d'archivio e evitando di continuare a collaborare con la piattaforma come fatto in passato per esempio con serie come Daredevil e gli altri Difensori. Dopo l'acquisto di 20th Century Fox, Disney è un colosso che ingloba oltre ai titoli propri, le produzioni ABC Studios e 20th Century Fox per la tv, Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic ampliando lo sguardo.

Cosa trovo su Disney+?


Bob Iger ha annunciato che al momento del lancio in Europa ci saranno oltre 500 film in catalogo e 7500 episodi televisivi compre 30 stagioni de I Simpson. Entro il 2025 questo numero salirà a 620 film e oltre 10000 episodi Tv, quando scadranno sempre più diritti.

Sicuramente presto, molto presto, tutto quello che è targato Disney e che fa parte dei gruppi sopra elencati sarà in streaming su Disney+. Ma si tratta di una piattaforma pensata per un pubblico familiare, quindi difficilmente vi troveremo show vietati agli under 14, come per esempio tutto il mondo prodotto da FX (American Horror Story, The Americans) che non a caso negli USA ha trovato casa in streaming su Hulu con alcuni nuovi titoli FX come Mrs America con Cate Blanchette che diventeranno originali Hulu.

Disney nel suo insieme dovrà quindi mantenere in vita i rapporti con gli operatori dei vari paesi. Tanto più che nel suo corpo aziendale ci sono i canali FOX, difficile immaginarne una chiusura perchè significherebbe dover lanciare un'altra piattaforma di streaming da affiancare a Disney+ come negli USA con Hulu. Immaginare American Crime Story accanto a La Casa di Topolino obiettivamente è difficile.

Disney+ sarà la casa dello streaming dei suoi prodotti che potranno entrare in catalogo quindi i film Marvel o Star Wars saranno disponibili in streaming solo su Disney+. Questo non esclude che non possano andare in chiaro in tv o anche, perchè no, in pay su Sky. Non è così da escludere un passaggio prima in streaming, poi su Sky e poi in tv in chiaro. Così come è probabile che le serie tv continueranno ad andare sui canali Fox magari in parallelo allo streaming se il pubblico è adeguato.

Al mento del lancio il 31 marzo sicuramente ci saranno i prodotti già partiti negli USA e originali Disney+, dove la piattaforma sbarca il 12 novembre come la serie di Star Wars The Mandalorian, ambientata dopo Il Ritorno dello Jedi e prima che il Primo Ordine prenda in mano l'impero. Al centro il viaggio di un pistolero solitario dai confini della galassia fino al centro della Repubblica. Ci sarà anche High School Musical: The Musical: The Series, serie già rinnovata e che segue le vicende di un gruppo di ragazzi che prova a rifare il musical di High School Musical come recita del proprio liceo. Il film live action di Lilli e il Vagabondo e Noelle sulla figlia di Babbo Natale saranno nel catalogo come film originali Disney+.

Ma tra i tanti titoli annunciati troviamo una serie sequel di Tuo, Simon, il seguito di Lizzie McGuire, le miniserie Marvel legate all'universo cinematografico come Loki, WandaVision, Falcon e Winter Soldier, She-Hulk e tanti altri ancora.


Quanto costa e come vedo Disney+?


Disney+

sarà disponibile su Amazon Fire Stick, smart tv Samsun e LG ma anche attraverso Apple, Google, Microsoft e Roku. Naturalmente via browser su pc e con app dedicate.

Il costo in Italia dovrebbe ricalcare quello americano quindi 6.99 € al mese o 69.99€ per l'offerta annuale.

Ancora streaming?


L'arrivo di Disney+ dovrebbe per il momento chiudere in Italia l'ondata di nuove piattaforme. L'arrivo di HBO Max (piattaforma WarnerMedia) è stato scongiurato dal rinnovo dell'accordo Sky-HBO con il resto dei prodotti Warner che saranno venduti a parte e i film Warner che entreranno dal 2021 nel catalogo Sky.

Non ci sono invece conferme rispetto all'arrivo di Peacock la piattaforma di streaming di Universal che potrebbe (ma il condizionale è d'obbligo) essere legata a Sky di cui Comcast-NBCUniversal è proprietaria.

Sicuramente nel 2020 l'altra novità streaming sarà rappresentata da Quibi piattaforma composta da serie con episodi brevi da 10 minuti che sta attirando molti nomi importanti del cinema e che dovrebbe sbarcare anche fuori dagli USA.

  • shares
  • Mail