The Walking Dead rinnovato: Norman Reedus e Melissa McBride sempre più al centro (e ricchi)

Norman Reedus e Melissa McBride firmeranno un lungo e remunerativo contratto con l'universo di The Walking Dead

Sono successe tante cose nell'universo di The Walking Dead negli ultimi 12 mesi, eppure la serie è ancora qui e ci resterà almeno per un altro anno, senza contare il suo spinoff, i possibili film e la creazione di un "universo Walking Dead" che possa abbracciare diversi progetti.

AMC ha rinnovato The Walking Dead per una decima stagione che debutterà il prossimo ottobre, come annunciato da un video dei Sussurratori (Whisperers) pubblicato dal profilo Twitter dello show.

 


L'annuncio arriva quando manca ormai una settimana al ritorno della seconda parte della nona stagione (dal 10 su AMC e dall'11 in Italia su Fox), con il primo episodio reso già disponibile per gli abbonati a AMC Premiere piattaforma di streaming disponibile negli USA su diverse piattaforme e che in Italia sarà al centro di un'anteprima al museo MAXXI di Roma sabato 9 febbraio.

La nona stagione è stata particolarmente turbolenta negli ascolti tra addii eccellenti e un forte calo negli ascolti live della serie, giustificato da uno spostamento dei gusti del pubblico verso una visione non lineare e in streaming con la piattaforma di AMC. L'addio più clamoroso è stato indubbiamente quello di Andrew Lincoln che sarà però tra i protagonisti di almeno tre film dedicati al mondo di The Walking Dead che si svilupperanno in parallelo alla serie e al suo spinoff Fear the Walking Dead.

Anche Lauren Cohan ha parzialmente abbandonato la serie, con un allontanamento non definitivo, che la porterà ad essere protagonista della serie di ABC Whiskey Cavalier (in partenza negli USA il 27 febbraio e in Italia su Premium il 7 marzo).

Un cambio c'è stato anche dietro le quinte della serie con Angela Kang diventata nuovo showrunner e il suo predecessore, Scott M. Gimple, spostato a supervisionare l'intero universo di The Walking Dead, ragionando su possibili film, nuove serie o altri prodotti legati al mondo degli zombie.

Grazie (o per colpa, a seconda dei punti di vista) di questi addii Norman Reedus e il suo Daryl, Melissa McBride interprete di Carol e la Michionne di Danai Gurira saranno sempre più centrali nella serie. Secondo quanto riporta Hollywood Reporter Reedus e McBride, in particolare, hanno firmato un nuovo contratto per i prossimi tre anni ma che non sarebbe limitato alla sola serie tv ma all'universo The Walking Dead, permettendo loro di partecipare a film o altri prodotti del mondo zombie AMC.

In virtù di questo accordo Reedus, che per AMC produce e conduce anche lo show sulle moto Ride with Norman Reedus, dovrebbe arrivare a guadagnare 350 mila dollari ad episodio con un accordo complessivo che si aggirerebbe tra i 50 e i 90 milioni di dollari. McBride, invece, dovrebbe arrivare a 20 milioni in 3 anni. Sarebbero invece più difficili le trattative con Danai Gurira, complicate dal successo di Black Panter in cui ha recitato e al momento non avrebbe firmato il nuovo accordo al punto che da AMC non hanno voluto rispondere al sito USA in merito alla presenza di Michionne nella decima stagione. Se consideriamo che Reedus e McBride erano partiti come ricorrenti nella prima stagione e che dalla seconda guadagnavano 8,500 dollari ad episodio, si può ben immaginare l'evoluzione della loro presenza e importanza nella serie.

Questo nuovo accordo è descritto come innovativo e rivoluzionario rispetto ai tradizionali accordi del mondo televisivo costruiti per più stagioni o episodi. In attesa di capire chi ci sarà nella decima stagione a partire dal prossimo ottobre, non resta che aspettare lunedì per vedere i nuovi episodi della nona stagione e come si evolverà la serie.

 

  • shares
  • Mail