The Walking Dead, Lauren Cohan conferma che Maggie sarà nella nona stagione - Update

I fan possono stare tranquilli: Maggie sarà nella nona stagione di The Walking Dead

Lauren Cohan the walking Dead

Update 23:50: grazie a deadline scopriamo ulteriori dettagli del nuovo accordo di Lauren Cohen. Al momento Cohen sarebbe in 6 degli otto episodi autunnali della nona stagione. In caso di ordine del dramedy ABC Whiskey Cavalier l'attrice potrebbe recitare in The Walking Dead nella pausa dell'altra serie ma si tratta di un accordo ancora da ratificare. In caso di mancato ordine AMC dovrebbe (o potrebbe) rinegoziare l'accordo con Cohen e il suo impegno nella serie tv.

I fan di The Walking Dead possono tirare un sospiro di sollievo: Lauren Cohan, Maggie nella serie tv AMC (in Italia su Fox) farà parte del cast della nona stagione. "Tornerò" questo il messaggio, candido, semplice, diretto che l'attrice ha lasciato a tutti i fan attraverso ew.com che l'ha intervistata al CinemaCon di Las Vegas dove si trovava per promuovere Mile 22 di Mark Wahlberg.

C'è ancora tanto da raccontare di Maggie. Cosa? Beh come sapere non possiamo raccontarvi nulla, ma è tutto ottimo

Sette secondi di video pubblicato sul sito USA fondamentali per i fan di The Walking Dead che temevano di perdere un altro volto storico della serie tv. Per ricordare tutte le tappe della vicenda, il tutto nasce al momento dei rinnovi di contratto tra AMC Studios, la produzione e il cast della serie tv. Se per Andrew Lincoln e Norman Reedus, di fatto considerati i due protagonisti non ci sono mai stati problemi di sorta, Lauren Cohan si è inizialmente rifiutata di firmare l'accordo che le era stato proposto.

Non si trattava di un capriccio, della voglia di un'attrice di lanciarsi in qualcosa di diverso. Semplicemente Lauren Cohan chiedeva un aumento economico che la portasse ad essere pagata quanto i suoi colleghi maschi. E in un periodo in cui tutte le produzioni, a partire da The Crown in cui la Regina (Claire Foy) era pagata meno del suo principe consorte (Matt Smith), devono fare i conti con le legittime richieste delle donne protagoniste di serie tv di essere pagate quanto i loro colleghi maschi, la questione sicuramente non è stata semplice da risolvere.

Inizialmente la situazione sembrava grave con Lauren Cohan decisa a lasciare The Walking Dead senza il giusto aumento economico e la produzione che parlava di normali trattative in corso. Sui social Cohan ha ricevuto la solidarietà dei colleghi attraverso un messaggio molto semplice "Pagatela". La notizia che Lauren Cohan aveva accettato di essere protagonista accanto a Scott Foley del pilot ABC Whiskey Cavalier aveva gettato i fan ulteriormente nel panico.

A calmare le acque è arrivato il successivo chiarimento che l'eventuale ordine a serie tv del pilot ABC non avrebbe in alcun modo impedito a Cohan di restare in The Walking Dead, riportando la questione sul piano delle trattative contrattuali. Trattative che come ha confermato Cohan sono evidentemente andate a buon fine e potremo vederla anche nella nona stagione di The Walking Dead.

Ovviamente bisognerà aspettare maggio e la presentazione ABC per sapere se Whiskey Cavalier sarà ordinato. Nella possibile serie tv Cohan interpreta l'agente della CIA Francesca "Frankie" Trowbridge (nome in codice Fiery Tribune) chiamata a collaborare con l'agente FBI Will Chase (nome in codice Whiskey Cavalier) interpretato da Scott Foley. Le riprese della nona stagione di The Walking Dead inizieranno la prossima settimana quindi, anche in caso di ordine della serie tv ABC, ci vorranno ancora due mesi prima dell'avvio delle riprese, inoltre ABC potrebbe anche decidere di lasciare la serie per la prossima midseason dando ancora più tempo a Cohan.

Sono quindi bastati 7 secondi e una frase "I'm Going Back" (Tornerò) per riportare Lauren Cohan nel mondo di The Walking Dead e regalarle (se tutto va in porto) un anno di intenso lavoro.

  • shares
  • Mail