Bake Off Italia 5, prima puntata: la ciliegina sulla torta è Damiano Carrara

Bake Off Italia 2017, live su Blogo la prima puntata della quinta stagione.

Già so che il titolo spingerà i malpensanti a vedervi una concessione all’ormone. So anche che “excusatio non petita…” etc etc, ma per quanto la suddetta ‘concessione’ possa anche essere giustificata dalla beltà del giovanotto, non renderebbe giustizia al giudice e a chi lo ha scelto. Damiano Carrara sembra davvero dare quella spinta in più al programma che Bake Off Italia ha cercato fin dalla scorsa edizione con l’introduzione di Antonio Martino, ma che non è riuscita. L’incolpevole, ma evidente, legnosità del Mastro Fornaio – unita all’azzardata decisione di metterlo al fianco di due mostri della pasticceria, cosa che ne ha esaltato le mancanze, non le specificità – ha reso la scorsa edizione particolarmente difficile da digerire. L’arrivo di Carrara, invece, sembra ridare al programma quella leggerezza che si era persa nella quarta stagione, anche a causa di un allungamento della durata delle puntate che risulta ancora indigesto e ingiustificato.

Prima di tornare sul formato da 90′ – vera zavorra di un format altrimenti difficilmente superabile -, resto su Carrara: spigliato e competente, è chiamato (a mio avviso per copione) a stare un passo indietro ai venerabili Knam e d’Onofrio, ma mostra fin da subito le potenzialità giuste per ‘sovrastarli’ alla bisogna. Asciutto nei giudizi, poco incline alle svenevolezze con i concorrenti, mette da parte lo sguardo piacione e il ciuffo ribelle di Martino e gioca piuttosto col sorriso e le prese in giro. E’ sciolto, è dinamico (anche se ingabbiato nello schema bakeoffiano, che ha delle griglie rigidissime nella regia e nella confezione) e ha una bella parlantina. Chissà se – e quanto – è costato a Knam lodare i suoi profiteroles.

Comunque sia, il ragazzo dà un pizzico di brio alla simpatica compagnia, anche se l’epico ingresso in moto era anche fin troppo costruito e ha rischiato di attribuirgli un’immagine sbagliata: l’atmosfera da fiaba di Bake Off non giustifica proprio tutto tutto. E non giustifica neanche il tema messicano che sta cannibalizzando l’immagine del cooking show. Dice che c’è un motivo per tutto questo: se anche fosse per sostenere le campagne Unicef a sostegno dei migranti che dal Messico raggiungono gli USA lo troverei stucchevole. Al netto del tema, però, è da lodare da bravura del comparto scenografia: in questa puntata di casting in esterna non si sono risparmiati, con diversi set, tutti estremamente curati. Chapeau.

0901_222247_bake-off-italia-5-primapuntata.jpg

Chapeau anche al casting: molti sono stati i personaggi interessanti arrivati tra i migliori 50 ed è un vero peccato che alcuni di loro non siano riusciti a entrare nel tendone. Ci vorrebbe quasi un ripescaggio: e chissà che non arrivi.
Sta di fatto che il format non tradisce e che questa puntata di casting, sull’opportunità della quale ero sinceramente perplessa, si è rivelata interessante e concretamente propedeutica alla narrazione della sfida, riuscendo a dare già un disegno dei concorrenti, pur riservandosi la possibilità di approfondire personaggi appena ‘toccati’ dall’ora e mezza di puntata, come Juan o Manuela.

Knam migliora con l’andare degli anni (il suo tenero cuore di cioccolato non è un segreto più per nessuno, anzi rischia di essere surclassato dai giudizi tranchant di Damiano, che uccide col sorriso), Clelia si conferma quel tocco di grazia necessario in un qualsivoglia talent show, mentre Benedetta Parodi trabocca empatia a ogni sguardo, con Bake Off ormai tatuato sulla pelle.

L’unica nota stonata resta la durata: l’ora e mezza diluisce il racconto in maniera a mio avviso ingiustificato. Potrà rendere il live più semplice per me, ma finisce per rallentare il ritmo e stemperare la ‘tensione’ della gara. Peccato. Un po’ meno leziosaggini e un po’ più di ritmo non guasterebbero e renderebbero il programma ancor più godibile, almeno a mio avviso: diciamo che le prime stagioni erano, davvero, narrativamente blindate. Ogni ingrediente in più rischia di sbilanciare il gusto: Knam lo insegna, Bake Off talvolta lo dimentica.

Intanto l’ingresso di Carrara sembra aver dato, come anticipavo, un nuovo sprint. Vedremo come andrà nel corso delle settimane. L’inizio è incoraggiante: speriamo che il nuovo ingrediente non stanchi come la crema burro…

Bake Off Italia 5, la prima puntata in diretta

  • 21.00

    Gabriele Corsi fa il cupido, ma noi aspettiamo i dolci in forno di Bake Off.

  • 21.08

    Sento che ‘ste maracas e questo ‘mexican mood’ mi hanno già stancato…

  • 21.10

    Si comincia con l’arrivo di Damiano Carrara: un arrivo ‘epico’, sulla moto’… una vera e propria tempesta. Anche meno, eh. Ma Knam ha sempre detto che non ama le decorazioni eccessive, no?…

  • 21.12

    La voice over anticipa la struttura della gara e si va in pubblicità. E’ solo il prologo.

  • 21.16

    Ecco i 50 che arrivano ai banconi con i loro cavalli di battaglia: la prima scrematura, infatti, avverrà con i dolci portati da casa.

  • 21.17

    Da 50 scenderanno a 30. I tre giudici hanno a disposizione 10 ciliegie a testa e la posizioneranno in cima alle torte che considereranno le migliori. Ed eccoli i giudici.

  • 21.18

    E si presenta ai concorrenti e al pubblico il nuovo giudice: “Sono molto contento e non vedo l’ora di conoscere il miglior pasticciere amatoriale d’Italia” dice Damiano. Ed è un bel vedere.

  • 21.19

    Follia, rigore e bellezza: sono queste le parole d’ordine di Knam e Clelia. Vedremo di cosa saranno capaci. Intanto la Barbie Benedetta si fa notare. E’ di Malindi, disoccupata di 25 anni.

  • 21.20

    Christian con i suoi paraorecchi è già un personaggio.

  • 21.22

    Si distribuiscono ciliegine, tra abbracci e gridolini di giubilo. I 90′ della puntata in questo caso si sentono tutti.

  • 21.23

    “Secondo me Clelia è una trans-age, una donna senza età… non si può dire?”: Tony, con quel capello puoi dire ciò che vuoi…

  • 21.25

    Knam migliora con gli anni. L’ultima ciliegina sulla torta è proprio per la barbie Benedetta di Malindi.

  • 21.26

    Secondo step: i 30 rimasti sono automaticamente divisi in tre gruppi, uno per ciascun giudice. E ogni giudice dà a loro una prova tecnica da sostenere. Si parte con i prescelti di Damiano Carrara.

  • 21.26

    I prescelti di Damiano devono realizzare dei profitteroles di crema chantilly con glassa al cioccolato fondente. IN UN’ORA. Un classico senza tempo, molto amato anche negli USA. “La mia mamma lo ama tantissimo!”: e Damiano ha steso in un attimo anche il target 45/1000 anni.

  • 21.28

    I giudici escono di scena: come vuole la prova tecnica, l’assaggio sarà al buio. Comunque chapeau al settore scenografia: si sono davvero sbizzarriti per questi casting e sono davvero molto bravi.

  • 21.30

    Con poche inquadrature si beccano alcuni degli aspiranti concorrenti più interessanti. Come l’insegnante di danza o Christian con i suoi pupazzetti…

  • 21.31″

    “Damiano? Carino! Se ero più giovane un pensierino ce lo facevo..”

  • 21.32

    “I bigné sono quasi da scendere…”. Da scendere? Intende ‘da tirar fuori dal forno’. Sull’italiano l’agricoltore Gianluca ha qualche dubbio. Speriamo non ne abbia in cucina.

  • 21.35

    Assaggio al buio: il bello non è per forza buono e il brutto non è per forza cattivo. I giudici guardano tutto.

  • 21.35

    Il giudice Damiano ci piace: dritto e asciutto nei giudizi, senza fronzoli e con competenza. If fornaio era davvero fuori ruolo, diciamocelo.

  • 21.37

    Prima eliminazione: dei suoi dieci, Damiano elimina Iolanda (“La vivo come un grande fallimento”), Sarin, che ha rinunciato all’università a Parigi e Isabella.

  • 21.39

    Tocca al gruppo di Clelia che dà loro un rotolo di pan di spagna allo zabaione con i pinoli canditi. Una vera rogna, anche questa da fare in un’ora.

  • 21.42

    E’ la seconda volta che Mariangela ci prova: lo scorso anno non c’era arrivata a questo punto.

  • 21.42

    Francesco, ballerino, danza sui tacchi e li usa anche per cucinare…

  • 21.43

    Grafica, però il rosa per le femminucce e il celeste per i maschietti non si può guardare…

  • 21.45

    Scade il tempo anche per il secondo gruppo e si va di nuovo in pubblicità.

  • 21.47

    Intanto l’ex giudice, Antonio Martino, la prende bene e con sportività…

  • 21.50

    Anche Clelia va all’assaggio e all’eliminazione dei tre aspiranti concorrenti meno convincenti. Fuori Isabella, Mariangela, che non la prende proprio bene vedendo sfumare il suo secondo tentativo, e Francesco, che deve dire addio a cucinare in tv coi tacchi.

  • 21.54

    Terzo gruppo, quello di Knam, che punta su una crostata in versione apple pie con pastafrolla agli agrumi e salsa di vaniglia.

  • 21.57

    Maria Grazia non fa un sorriso neanche sotto tortura: lei, disoccupata, vede Bake Off come il modo per cambiare vita. Ma se si investe troppo su questo, la delusione potrebbe essere cocente. Non le piace la ricetta di Knam… parliamone.

  • 21.58

    Sì, ma chi se ne frega del tifo…

  • 22.00

    Anche Manuela ha un po’ il piglio della prima della classe che non vuole perdere mai. Meglio il faccione rubizzo di Luigi.

  • 22.01

    Poteva mancare la parolina di Joyce, vincitrice della scorsa edizione? Evidentemente no. Ed ecco il suo in bocca al lupo ai concorrenti.

  • 22.04

    Con la apple pie i concorrenti se la sono vista nera, ma Knam è felice di vedere che ci sono 10 torte sul bancone. Stefano, intanto, ha già un piede fuori dal tendone…

  • 22.06

    Arrivano i complimenti per Carlo e anche per Benedetta da Knam… Ottime torte le loro.

  • 22.07

    “Se tutti INFORNISCONO nello stesso tempo dovrebbero esserci tutti risultati così”: e vai col neologismo della quinta edizione.

  • 22.08

    Fuori Daniele (peccato), con Stefano e Roberta. I 21 che accedono all’ultimo step sono stati scelti.

  • 22.11

    Ultima sfida, la prova WOW per la quale i 21 sopravvissuti dovranno realizzare una Flower Cake in 180′.

  • 22,14

    Giuseppe canta Maledetta Primavera e tradisce la generazione d’appartenenza…

  • 22.15

    Benedetta brandisce il bavaglino del figlio, lasciato a casa, a mo’ di amuleto per entrare nel tendone.

  • 22.15

    Carlo prova a realizzare un cestino di pasta frolla per raccogliere i suoi fiori di frutta. Non l’ha mai fatto… e forse sarebbe stato meglio non l’avesse provato per la prima volta nella sfida decisiva.

  • 22.17

    Un grande classico di Bake Off: qualcuno si è fregato la crema pasticcera di Tony. Francesca è la principale sospettata… “Siccome io c’ho il mio obiettivo…” dice Francesca in confessionale. Cos’è? Una confessione?

  • 22.22

    Siamo agli ultimi istanti. Quando è in difficoltà Christian indossa i suoi paraorecchie e tutto il mondo è fuori..

  • 22.23

    Yarima non bagna il pan di spagna, mentre il cestino di Carlo rovina miseramente. Knam gli consiglia di ricostruire un minimo un dolcetto da presentare…

  • 22.25

    Siamo ai dettagli e poi l’assaggio, che sarà impietoso.

  • 22.27

    Non si cristallizza con l’albume, sappiatelo.

  • 22.29

    Bella quella di Luigi, E anche buona. Ma non wow.

  • 22.29

    Usa la violetta Maria Grazia.

  • 22.29

    Lavanda e limoncello per Giuseppe, ma l’ha bagnata poco.

  • 22,29

    Pan di spagna asciutto e panna smontata. Niente di che.

  • 22.30

    Limoncello anche per Gianluca, fin troppo farcita la sua e stona col cioccolato. “Non ci siamo proprio” dice Damiano.

  • 22.30

    Brutta ma buona la torta di Christian.

  • 22.31

    Trionfo di rosa per Francesca, che si sarà avvantaggiata della crema di Tony…

  • 22.31

    Glaucia, trionfo di crema al burro. E non piace.

  • 22.32

    Ciambellone all’acqua di rosa con marmellata di lamponi e fiori di marzapane per Rosalind. Da pucciare, ma bella.

  • 22.33

    Molto femminile la torta di Paolo, dice Benedetta. Ma non piace il pan di spagna a Knam.

  • 22.33

    Crema al burro anche per Viola. Non è male, se fosse un brownie come base e non un pan di spagna uscito male… Ma piace.

  • 22.34

    Juan conquista i giudici. “La più buona finora” dice Damiano. E son contenta.

  • 22.35

    Clelia prende in giro il tentativo mancato di Carlo. Knam ne loda il coraggio.

  • 22.36

    Manuela fa una torta bellissima e piace per la sua semplicità. Ma il pan di spagna non è cresciuto.

  • 22.36

    Federica la vedo ora praticamente per la prima volta.

  • 22.37

    Un capolavoro quella di Tony, almeno per me che son profana. Ma prende Wow per gusto e bellezza da Knam.

  • 22.37

    Pan di spagna bagnato col rhum così possono mangiarla anche i bambini: bella Giustina, ci piaci assai.

  • 22.38

    Aris sforna un pan di spagna leggerissimo. Per la decorazione si può far di meglio.

  • 22.39

    Spinaci e crema di camomilla per la base della coroncina di Malindi, che conquista il wow di Clelia.

  • 22.39

    Non convince la torta di Massimiliano.

  • 22.42

    Dopo la pubblicità ecco i nomi dei 16 concorrenti: entrano nel tendone Malindi, Tony, Rosalind, Francesca, Aris, Juan, Manuela, Viola, Paolo, Christian, Giustina, Giuseppe, Luigi, Benedetta, Maria Grazia e
    Carlo.

  • 22.44

    Niente da fare quindi per Yarimi, Glaucia, Federica, Massimiliano e Gianluca… ecco, per lui mi spiace davvero tanto. E mi sarebbe piaciuto vedere in gara anche Yarimi e Glaucia. Peccato.

  • 22.46

    I 16 ammessi corrono verso il tendone: li vedremo all’opera da venerdì 8 settembre.

Bake Off Italia 5, anticipazioni prima puntata

real-time_bake-off-italia-5-cast.jpg

Quinta edizione per Bake Off Italia – Dolci in forno, che torna questa sera, 1° settembre, su Real Time (DTT, 31) con Benedetta Parodi alla conduzione e una giuria parzialmente rinnovata, che vede l’ingresso di Damiano Carrara al posto del mastro fornaio Antonio Martino al fianco del ‘re del cioccolato’ Ernst Knam e Clelia d’Onofrio. Resta il formato ‘lungo’ di un’ora e mezzo, inaugurato nella scorsa edizione, per un totale di 14 puntate: per la finale, quindi, dovremo aspettare il 1° dicembre, quando sarà assegnato il titolo di quinto Miglior Pasticcere Amatoriale d’Italia.

Altra novità dell’anno, oltre alla scenografia messicana, una prima puntata dedicata ai casting: MasterChef fa scuola e Bake Off Italia cerca di perdere il suo alone ‘dilettantistico’ per professionalizzarsi anche attraverso l’adozione di modelli altrui. E così ecco il puntatone dedicato ai casting degli ultimi 50 pretendenti ai 16 posti disponibili per questa quinta stagione. L’anno scorso ci fu un primo assaggio, con l’inizio a 20 e l’eliminazione di quattro mancati concorrenti. Quest’anno si fanno le cose per bene.

Questa prima puntata sarà disponibile in anteprima su Dplay dalle 12.00, ma noi seguiremo live su TvBlog la messa in onda televisiva, prevista alle 21.10 in simulcast su Real Time e Nove.

Bake Off Italia 5 | Anticipazioni prima puntata

Come detto, la prima puntata è dedicata ai casting: i 50 aspiranti concorrenti si ritrovano nel giardino di Villa Annoni di Cuggiono (Mi) per presentare ai giudici i propri cavalli di battaglia. I migliori 30 passano il turno e accedono alla prova tecnica: divisi in tre gruppi da 10, verranno giudicati ognuno da un giudice sui fondamentali della pasticceria. I sopravvissuti dovranno poi sostenere un’ultima prova, al termine della quale saranno decisi i 16 concorrenti ufficiali della quinta edizione.

Bake Off Italia 5 | Il format

Ideato dalla BBC e prodotto per ‘noi’ da Magnolia per Discovery Italia, Bake Off Italia 5 segue la struttura già adottata lo scorso anno: ogni puntata dura 90′, ha un tema e si divide in tre sfide, ovvero la prova creativa, nella quale i concorrenti devono creare una propria versione di un dato dolce in un tempo stabilito, la prova tecnica, in cui devono seguire alla lettera la ricetta di un maestro, e la prova WOW, nella quale sono chiamati a interpretare il tema della puntata per dar vita a una creazione spettacolare che stupisca i guidici e faccia dire loro “Wow!”.

Bake Off Italia 5 | I giudici

All’ormai inossidabile ‘re del cioccolato’ Ernst Knam e alla regina del Cucchiaio Clelia d’Onofrio, vere colonne del programma, si aggiunge quest’anno Damiano Carrara, 32 anni vissuti tra Lucca, dove è nato, e gli USA, dove è approdato col fratello Massimiliano per aprire una loro pasticceria, la Carrara Pastries, che ha avuto subito molto successo, tanto da fa aprire loro un secondo punto vendita in California. Un successo passato anche per la tv, visto che il giovane Damiano si è fatto conoscere su Food Network. La tv per lui non è un’esperienza esotica, quindi.

Bake Off Italia | Come seguirlo in tv e in streaming

Bake Off Italia 5 va in onda ogni venerdì alle 21.10 su Real Time (DTT 31, Sky 131 e 132, Tivùsat 31) per 14 settimane. Per la prima puntata è previsto il simulcast su Nove e un’anteprima alle 12.00 su Dplay, la piattaforma OTT dove saranno poi visibili tutte le puntate on demand, oltre a clip e contenuti esclusivi. Bake Off Italia non ha un live streaming.

Bake Off Italia | Second Screen

Vi consigliamo di seguire la prima puntata di Bake Off Italia 5 con il liveblogging di TvBlog, a partire dalle 21.10. Il programma ha un sito dedicato, bakeoffitalia.realtime.it, mentre per i profili Facebook e Twitter bisogna far capo a quelli di Real Time. L’hashtag ufficiale è #BakeOffItalia.


 

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Bake Off Italia

Tutto su Bake Off Italia →