X Factor 2021: Mika, Emma, Manuel Agnelli ed Hell Raton giurati confermati. Addio alle categorie

Rivoluzione per la quindicesima edizione di X Factor: la giuria rimane la certezza, mentre le categorie vengono abolite.

La quindicesima edizione di X Factor parte da due punti in agenda. Innanzitutto una conferma: Mika, Emma, Manuel Agnelli e Mika per il secondo anno consecutivo saranno i giudici del talent show di Sky. Il secondo dettaglio – che suona più come una rivelazione per le dinamiche e la struttura del talent – è l’eliminazione delle categorie.

L’annuncio è stato dato oggi da Sky anche nei suoi canali social con un video in cui i giudici compaiono man mano per ufficializzare il loro ritorno. Il primo a comparire è il frontman degli Afterhours: “Quando si inizia un grande cambiamento bisogna andare fino in fondo, e allora rieccomi“, segue Mika: “Welcome back! I totally agree! Ciao, ci sono anch’io!”, arriva Emma: “Si dice che la prima volta è sempre la migliore, io scommetto sulla seconda”, infine Hell Raton: “Ehilà! non vi siete liberati di me, ci sono anche quest’anno“.

X Factor
Guarda ora su NOW

Nelle dichiarazioni per la stampa, Manuel Agnelli ha aggiunto:

Quando un programma, un progetto è così importante è sempre difficile trovare il coraggio e la disponibilità per cambiarlo pensando di poterlo migliorare. Spesso le volontà restano pensieri e parole e si viene tacciati di presunzione o ingenuità. Ci vuole tempo. Nella scorsa edizione si sono viste le prime avvisaglie di un cambiamento che, fra alti e bassi, è iniziato qualche anno fa e che quest’anno andremo ad amplificare ulteriormente. Un talent che diventa definitivamente un contest. (…) L’abolizione della suddivisione in categorie è una svolta importante, succede solo da noi. Ci permetterà di approfondire i diversi approcci musicali in maniera più netta e più libera dai paletti del format.

Emma si dice felice di ricominciare l’avventura con il gruppo di lavoro del talent:

E poi sono curiosissima di affrontare questa nuova sfida senza le barriere dei generi. Per questo ringrazio tutti gli autori che sono riusciti a portare a casa questa bella scommessa. Saremo i primi nel mondo a farlo, è giusto così: basta limiti, basta ghettizzarsi, soprattutto nell’arte, quando si è veramente liberi si vivono emozioni ed esperienze molto più profonde, a parer mio.

Hell Raton vuole azzardare, un lavoro che non è affatto semplice (e lo dice anche lui)

Il mio intento per questa edizione 3.0 di X Factor è aggiungere, nel rispetto delle regole, un nuovo elemento al mio ruolo di giudice, portare un pezzo del mio immaginario e del mio lavoro per accompagnare i ragazzi nel loro percorso, lavorando – oltre che sul suono e sul repertorio – anche sulla visione.

Mika è entusiasta per l’abolizione delle categorie:

Non è solo un fantastico passo avanti, ma è anche necessario. Un artista non dovrebbe essere predefinito in base al sesso o all’età. Un artista non deve competere sulla base di queste divisioni, ma sulla forza della propria visione artistica e musicale. Sono così felice che X Factor Italia sia il primo Paese al mondo ad avere il coraggio di farlo.

Insieme a loro non dimentichiamo l’importante debutto da conduttore dell’attore Ludovico Tersigni che prenderà il posto di Alessandro Cattelan dopo 10 edizioni.

X Factor 2021, come sarà

Alla luce della scomparsa delle categorie chiaramente diventa più curioso il meccanismo. Dunque come si svilupperà X Factor 2021?

Le Audition non mancheranno e le registrazioni inizieranno a breve agli studios di Cinecittà. Il totale dei concorrenti che hanno avuto parere favorevole nelle prime fasi delle selezioni verrà scremato fino a ottenere i 48 più meritevoli di accedere ai Bootcamp: per proseguire occorreranno come sempre almeno 3 sì dei giudici.

Dunque ecco la novità: una volta terminata la prima fase, i 4 giudici si riuniranno con la direzione musicale di X Factor 2021 per confrontarsi sui giudizi dati nel corso della selezione, dunque ci si soffermerà su ogni singolo aspirante concorrente. A quel punto la direzione musicale assegnerà a ciascun giudice una ‘batteria’ di 12 concorrenti che terrà dentro sia partecipanti solisti che le band senza nessuna limitazione data dal sesso o dall’età.

Le tappe decisive saranno come sempre i Bootcamp, in cui il meccanismo rimarrà quello conosciuto: i giudici dovranno scegliere effettuando un ulteriore scrematura per portare i migliori alle Home Visit, dove usciranno i 3 talenti di ogni squadra per un totale di 12. Unica regola da seguire: ogni giudice dovrà obbligatoriamente avere con sé un solista e una band.

 

 

Ultime notizie su X Factor

Tutto su X Factor →