X Factor 2022, prima puntata, i giudici e la conduzione: le prime impressioni

X Factor 2022, audizioni la recensione della prima puntata, con nuova conduzione e giuria: ecco le prime impressioni

X Factor 2022 è diventato realtà. La nuova edizione del talent show, volutamente rivoluzionata rispetto all’anno scorso, vede numerose new entries e un ritorno ben noto. Dopo l’addio di Alessandro Cattelan, nel 2021 è arrivato Ludovico Tersigni al timone del programma ma, come lui stesso ha raccontato, è poi arrivata la scelta di terminare l’esperienza. A quel punto, tra le varie opzioni vociferate, ecco l’annuncio di Francesca Michielin alla conduzione. Per la cantante, la quadra perfetta: a gennaio 2012 alzava il trofeo come vincitrice di X Factor e, dopo dieci anni, è proprio lei ad accogliere i concorrenti durante le audizioni. L’altro lato della medaglia e chi meglio di lei può captare e comprendere le emozioni e sensazioni degli aspiranti possessori del fattore X?

Francesca Michielin, in questo debutto, ha incarnato il ruolo della sorella maggiore. A suo agio sul palco, per il momento -come in ogni edizione- il fulcro è legato alle emozioni dietro le quinte, alle confidenze degli artisti poco prima di mettersi in gioco e degli amici/fidanzati/genitori che li hanno accompagnati al provino. Francesca si emoziona, partecipa, tifa, ironizza e porta leggerezza ed empatia. La scelta di affidare a lei questo ruolo, al momento, funziona. Sarà interessante vederla alle prese con la diretta dei live e i ritmi dettati dalla gara. Ma le basi sono promettenti.

Sia per la conduzione che per la giuria è sicuramente prematuro dare un’opinione. I casting sono registrati, il montaggio Sky è sempre invidiabile nelle sue produzioni ed è facile non incappare in momenti di stasi o ‘tempi morti’. Ma è anche interessante condividere le prime impressioni che questo quartetto ha suscitato.

Fedez è sicuramente a suo agio. Lo dice chiaramente e non lo nasconde. Come dichiarato in conferenza stampa, voleva tornare nel talent show e lo ha fatto appena richiamato. Sa come funziona e, nel backstage con la conduttrice, ammette:

“Bello tornare a X Factor, sono super tranquillo. I giudici devono un attimo prendere il ritmo ma ci penso io”.

Fedez ribadisce che ha vinto una volta ma con due finalisti suoi. E che potrebbe vincere facilmente quest’anno perché “sono tre inesperti”, punzecchia, ironico.

Il rapper guida il ritmo, spesso osa con giudizi pungenti verso i concorrenti e invita i colleghi a ‘pensarci bene’ prima di dire Sì/No (come detto palesemente a Rkomi prima di un suo verdetto). Sa come funzionano i meccanismi, sia televisivi che di gioco, come colui che conosce i trucchi e alza la mano guidando e indirizzando il gruppo in una ‘escape room’ che ha già provato (e vinto).

Da parte sua, Rkomi appare come lui che sta cercando di prendere le misure con il ruolo assegnato: non prende sottogamba il fatto di avere in mano ‘il destino’ artistico dei concorrenti, per questa edizione, insieme ai sogni di poter percorrere questa carriera. Lo dice apertamente, ringraziando il pubblico per il sostegno ricevuto. Un esordio da giudice con del potenziale.

Dargen D’Amico ingloba sicuramente la chiave ironica/comica della giuria. Battuta pronta, ottimi tempi di botta e risposta con i concorrenti e con la giuria. Ma, allo stesso tempo, è anche il giudice che può commuoversi o sorprendentemente bocciare (il tutto, ovviamente, dietro agli occhiali da sole perennemente indossati). Sfumature interessanti che saranno interessanti da mettere a fuoco, magari durante i live, quando questi lati forse prenderanno posizione rispetto al ‘lato showman’ che ha dimostrato di sapere usare.

Infine, Ambra. Lei è stata il primo nome ufficializzato come giudice di X Factor 2022 e ha ottenuto un ottimo riscontro da parte del pubblico e dei social, entusiasti di vederla, per la prima volta, nel ruolo di giudice. Soprattutto perché -per quanto suoni ripetitivo dirlo- ha già dimostrato, negli anni, di essere una donna intelligente, con un carattere interessante. E per nulla banale. E nelle prime due puntate di audizioni, ha confermato di saper passare dal lato ironico (“Ambra sei la madre dei miei figli!” ha urlato un ragazzo dal pubblico e lei, serafica, ha replicato “Finché sono tuoi va bene…”) a quello più emotivo (con la lacrime durante l’esibizione dell’ultima concorrente, Lucrezia, che aveva presentato l’inedito “Molecole”). Ma anche in questo caso, l’emotività non risulta drammatica poiché lei stessa è la prima a prendersi in giro e ‘abbassare il tono’ con un divertito “Sarà il premestru0…”

L’intenzione di rivoluzionare c’è chiaramente stata: dalla conduzione alla giuria. Il format, però, è quello. Non si cambia, non si può, forse non si deve nemmeno. Ma la sensazione chiara, come già accaduto negli ultimi anni, è che sia diventato un programma ‘tradizionale’, senza più l’effetto evento delle prime edizioni. Tutto dipende dagli ingredienti: il ritmo della conduzione, gli scontri e le interazioni dei giudici -dalle prime fase ai live show- e, soprattutto, dai concorrenti che verranno selezionati per le dirette. Se tutto questo mix funziona ed è efficace, resta solo l’ultimo step da superare: che il pubblico si appassioni a X Factor 2022.

Ma questo è troppo presto per capirlo oggi…

Ultime notizie su X Factor

Tutto su X Factor →