• Tv

Unomattina estate buca la notizia della bambina di 5 anni ritrovata morta: un errore non da Servizio Pubblico

Unomattina estate è in diretta ma clamorosamente buca una delle drammatiche notizie giunte durante la mattinata di martedì 14 giugno.

Si è trattata di una vicenda che ha tenuto tutti col fiato sospeso: il dramma di Elena, la bambina di cinque anni data per rapita ieri a Tremestieri etneo, nel Catanese. Durante la mattina di oggi, martedì 14 giugno 2022 è arrivata la tragica notizia del ritrovamento del cadavere della piccola su segnalazione della madre che ha fatto trovare il corpo dopo aver denunciato un presunto sequestro da parte di tre uomini armati e incappucciati.

Gli sviluppi della situazione sono stati subito commentati sui media data la gravità (il caso, come sottolineato dalla nostra Giorgia Iovane, è stato seguito dalla redazione di Chi l’ha visto?), ne avrebbe potuto approfittare anche Unomattina estate essendo un programma in diretta ma così non è stato (clamorosamente).

Quando la notizia è uscita (attorno alle 10:45) in studio Maria Soave e i suoi ospiti parlavano amabilmente di Fedez e le sue ultimi vicissitudini, passati i minuti si cambia pagina e si parla di… miele, poi di cavallucci marini e dell’acquario di Genova per terminare con lo spazio medico “Dica trentatre”.

Non una citazione, nemmeno un flash. Nulla di nulla. Eppure il contenitore del daytime mattutino di Rai 1 ha sempre trattato i fatti di cronaca con prontezza e immediatezza al contrario di stamani, un errore non da poco.

Perché? La nuova divisione tra TgUnomattina e il programma di Rai 1 ha portato a ‘scaricare’ l’informazione live solo ed esclusivamente al notiziario diretto da Monica Maggioni, ma questo non deve togliere la possibilità ad Unomattina Estate di poter dare aggiornamenti sui fatti di una certa portata, soprattutto se si tratta di una vicenda particolarmente seguito.

Volgarmente si tratta di veri e propri ‘buchi’ che devono essere evitati, Unomattina non deve stare fuori dal mondo ma mantenere un filo diretto senza aver paura di scardinare una scaletta, bastava riportare la notizia anche senza troppi approfondimenti. Parliamo di Servizio Pubblico e il Servizio Pubblico deve essere questo.