Una parola di troppo 2021-2022: quando va in onda, puntate, come partecipare

Tutte le informazioni su Una parola di troppo 2021-2022: quando va in onda, il numero delle puntate, come partecipare.

Una parola di troppo è una delle novità del palinsesto di Rai 2 2021-2022. Si tratta di un game show sulla lingua italiana che vede alla conduzione Giancarlo Magalli, alle prese con un nuovo programma dopo i fasti ultraventennali a I Fatti Vostri, sempre sulla stessa rete. La trasmissione andrà in onda nel mese di novembre alle 17.10, subito dopo Detto Fatto.

Era stato lo stesso Magalli a parlarne in un’intervista a Il Giornale:

“La Rai è casa mia. Per ‘altra parte’ intendevo che c’è già un quiz pronto che dovrei cominciare a registrare ad ottobre e che andrà poi in onda a novembre e dicembre, con la possibilità di rinnovo anche per l’anno successivo. Sono contento perché condurre un quiz mi diverte e mi riposa. È una cosa dove non ci sono omicidi e disgrazie, e dopo ventuno anni credo di meritarmelo”.

Una parola di troppo 2021-2022: quando va in onda

Il quiz sulla lingua italiana è previsto nel palinsesto della seconda rete di Stato per il mese di novembre alle 17.10 dal lunedì al venerdì dopo il factual Detto Fatto. Non sono da escludere variazioni o rinvii.

Una parola di troppo 2021-2022: puntate

Non sappiamo ancora di quante puntate consterà la prima edizione del game show condotto da Giancarlo Magalli. Sicuramente in caso di successo dovremo aspettarci un maggior numero di appuntamenti o una seconda edizione più corposa.

Una parola di troppo 2021-2022: come partecipare

A breve sulle reti Rai appariranno i crawl, ovvero le scritte in sovrimpressione per cercare i concorrenti appassionati di lingua italiana che vorranno cimentarsi sui giochi incentrati sull’idioma nazionale. Il programma è un reboot di Lingo, andato in onda su Canale 5 dal luglio 1992 al marzo 1993 inizialmente nel preserale e poi nel pomeriggio del sabato con la conduzione di Tiberio Timperi. Adesso il ritorno su Rai 2 con la conduzione di Giancarlo Magalli.