Tg1, la svolta pop e il rischio Studio Aperto

Tg1 sempre più pop e sempre più magazine, con Gigi D’Alessio che si esibisce live in studio al pianoforte

Innegabilmente in poco più di un anno di direzione Monica Maggioni ha già lasciato il segno. E no, non ci stiamo riferendo alla querelle a distanza con Fiorello, che presto debutterà su Rai12 con Viva Rai2, ma alla svolta pop del Tg1, nell’impaginazione, nell’estetica e nella conduzione (ce ne eravamo occupati sin dai tempi del cruciverba in diretta). Una svolta che si è manifestata in un periodo temporale molto stretto e peraltro segnato da eventi e fatti di rilevanza storica, dalla guerra in Ucraina all’elezione del Presidente della Repubblica passando per la morte della regina Elisabetta.

Il risultato è un Tg1 più moderno e certamente lontano dal modello di notiziario ingessato a cui la rete ammiraglia della tv pubblica ci aveva abituati nel tempo. Niente più mezzibusti, ma giornalisti che conducono il telegiornale, muovendosi nello studio per incontrare gli ospiti. È capitato spesso negli ultimi mesi. Pochi giorni fa un ulteriore step, quasi un azzardo, con addirittura una fugace esibizione live di Gigi D’Alessio nell’edizione serale con tanto di pianoforte in studio (e Giorgia Cardinaletti a sottolineare che si trattasse della prima volta in assoluto). L’occasione era di natura promozionale, visto che il cantautore napoletano ha lanciato in queste ore la prevendita dei biglietti di Gigi – Uno come te – Ancora insieme, il concerto-evento in programma in Piazza del Plebiscito a Napoli il 26 maggio 2023 alle ore 21, ma questo è un dettaglio.

In generale, la tendenza del telegiornale ad avvicinarsi ad un magazine non è una novità nella tv italiana, che ancora oggi non rinuncia al criticato genere dell’infotainment. La domanda che sorge spontanea è però un’altra: l’immagine di Gigi D’Alessio al pianoforte finisce per spingere verso il rischio che il Tg1, simbolo del servizio pubblico, si avvicini sempre più al modello Studio Aperto, con l’ossessione di richiami pop che col tempo possono mettere in discussione l’autorevolezza della testata? Intanto attendiamo i servizi con i consigli per combattere l’afa estiva: non uscire nelle ore più calde, bere tanta acqua e mangia frutta e verdura.