Focus ascolti dei Tg delle 20: Tg1 al comando ed in crescita sul Tg5, l’analisi del pubblico

L’analisi degli ascolti di questo primo scorcio di stagione dei due telegiornali delle reti ammiraglie della televisione italiana

di Hit,

Oggi nella nostra rubrica di Focus ascolti andiamo ad analizzare i dati Auditel dei telegiornali delle ore 20 delle due reti ammiraglie del panorama televisivo nostrano. Ci occupiamo quindi dell’andamento degli ascolti di questo primo scorcio di stagione delle edizioni principali della sera del Tg1 e del Tg5. I dati partono dall’inizio del mese di settembre 2022 e fino a ieri, prenderemo in considerazione i dati del totale individui, facendo poi a fine post un veloce excursus sui profili del pubblico che seguono le edizioni delle ore 20 dei due telegiornali.

Il telegiornale più seguito, come forse molti lettori abituali delle nostre analisi Auditel sanno bene vedendo quotidianamente le curve dello share minuto per minuto che pubblichiamo, è quello di Rai1. Fra inizio settembre e fine ottobre il Tg1 ottiene una media del 26,01% di share, pari a 4.954.000 telespettatori, con un incremento di due punti e mezzo rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, quanto faceva registrare una media del 23,5% di share.

Il Tg5 ottiene in questo primo scorcio di stagione una media del 20,09% di share, pari a 3.871.000 telespettatori, con un incremento di un punto rispetto al medesimo periodo dell’anno passato quando totalizzava una media del 19,1% di share. La vittoria dunque del telegiornale diretto da Monica Maggioni è dunque piuttosto netta, totalizzando infatti sei punti in più rispetto al telegiornale diretto da Clemente J. Mimun. Una vittoria figlia della rivoluzione messa in atto dalla direttrice nei contenuti, nei volti, nell’impaginazione e nella scenografia dell’edizione principale del Tg1, un’operazione questa che resta il fiore all’occhiello della sua direzione. Proseguiamo il nostro focus ascolti andando a vedere la composizione della platea che segue i due notiziari.

Il Tg1 delle 20 della gestione Maggioni ha una platea maggiormente femminile, nella misura del 60% rispetto al 40% di pubblico maschile. Per quel che riguarda l’età ha per il 57% telespettatori over 65, ringiovanendo però leggermente rispetto al profilo dell’anno passato. Per quel che riguarda le classi socio economiche registriamo per il 36% pubblico medio-alto e per il 33% pubblico di classe media, mentre per quel che riguarda il livello d’istruzione abbiamo per il 45% pubblico fra media superiore e laurea.

Il Tg5 invece è più equilibrato per quel che riguarda il sesso, con il 55% di pubblico femminile e per il 45% pubblico maschile. Ha una platea più giovane, con sempre però una prevalenza di pubblico over 65 nella misura del 37% sul totale. Per quel che riguarda le classi socio economiche prevale la classe media nella misura del 40%, mentre per livello d’istruzione registriamo per il 35% la media inferiore e per il 25% sul totale la elementare.

Riassumendo il Tg1 ha un pubblico più maturo, di classe socio economica e livello d’istruzione più alta, mentre il Tg5 ha un pubblico più giovane, ma sostanzialmente più popolare.