Temptation Island: casting perfetto e ottimo lavoro di post-produzione

La recensione della prima puntata della nona edizione di Temptation Island, il docu-reality di Canale 5, prodotto da Maria De Filippi.

Passeranno ancora un bel po’ di anni prima che Temptation Island inizi a correre il serio rischio di “saltare lo squalo” e di tediare il pubblico con situazioni reiterate e consunte o con personaggi stereotipati, se il lavoro di casting, che determina in modo decisivo la linea narrativa di ogni edizione, continuerà ad essere così ben curato e, all’apparenza, impeccabile.

Sebbene la tv di Maria De Filippi abbia trovato la propria potenza proprio nella costruzione di archetipi e di tópoi ripercorsi all’infinito, che si sono ben insediati in quella parte di pubblico che necessita di essere rassicurata con il “già visto”, è anche vero che, a volte, è ragionevole non tirare troppo la corda in tal senso, capire quand’è logico fermarsi e sterzare.

Già nell’ultima edizione di Temptation Island, l’edizione autunnale condotta da Alessia Marcuzzi, ad esempio, si era notata una lieve variazione sul tema, un cambio di direzione resosi necessario anche dal fatto che molti partecipanti, ormai, ripercorrevano frasi e situazioni già viste in passato, instillando anche dubbi sulla loro naturalezza.

L’assenza di macchiette, appunto. Da ricordare, inoltre, anche l’inserimento di temi sui quali, di questi tempi soprattutto, è pressoché impensabile ironizzarci sopra e un nuovo modus operandi, l’utilizzo vero e proprio del programma, da parte dei partecipanti, per svelare, urbi et orbi, in modo spietato (appena in prima serata su Canale 5, che sarà mai…) verità nascoste o non dette.

Queste caratteristiche, le abbiamo ritrovate anche in questa prima puntata di questa nuova edizione.

Il tema spinoso della possessività è stato riproposto con un taglio più leggero, con un ventenne o poco più, innamorato di una donna di quarant’anni (Valentina e Tommaso) e paralizzato dalla paura di perdere il suo amore, la cui immaturità lo porta a dire frasi davanti alle quali una femminista cascherebbe a corpo morto, di faccia: “Sono possessivo del suo corpo”.

A proposito, Temptation Island offre anche l’opportunità di condannare certe frasi infelici, senza montarci sopra, però, dei casi di Stato (o dei casi di Twitter). Frasi come “Tu fai la casalinga, fai…”, detto con valore dispregiativo, o “Cosa vuol fare la mamma se non sa fare neanche una lavatrice!” sono espressioni ottusamente ancorate ad un passato che, in realtà, sembra essere ancora molto presente. Frasi che, quindi, offrono anche uno spaccato di come viene vissuto un rapporto di coppia tra giovani, oggigiorno.

Davanti ad una coppia di futuri sposi (matrimonio fissato il 7 agosto), in cui lei definisce lui “un estraneo”, è impossibile non cogliere lo spunto di riflessione. Stesso discorso per quanto concerne l’immancabile relazione tossica, in cui si fatica a capire dove risiedano i lacci che tengono legate due persone che praticamente si odiano.

Poi, ovviamente, c’è anche lo show, ci mancherebbe altro, altrimenti ci sarebbe Piero Angela alla conduzione…

Fermo restando che il music supervisor di Temptation Island è un genio e meriterebbe un premio, una scena in particolare, vista nel corso di questa prima puntata, ha rappresentato l’esempio perfetto di come un docu-reality alla nona edizione debba essere confezionato al meglio per risultare sempre appetibile soprattutto a quella parte di pubblico che potrebbe esserne saturo.

In un crescendo rossiniano (anzi, “vascorossiano”, considerata la canzone scelta) di emozioni, uno dei fidanzati, dopo aver implorato a se stesso di restare calmo dopo il primo Falò, ha distrutto a pugni un povero pouf, tra flashback, montaggio serrato e l’assolo di chitarra di Siamo Soli ad accompagnare il tutto: un capolavoro (trovate il video in fondo alla recensione).

Il personaggio pop della prima puntata, oltre al precitato Tommaso, però, è stato sicuramente Alessandro, giunto a Temptation Island unicamente per seguire la sua inflessibile dieta (con pasti rigorosamente serviti a parte) e il suo rigido programma di fitness. Perculato da tutti, dalla fidanzata, dalle single e, probabilmente, anche dai cameramen, la consegna del suo yogurt SKYR è stata accompagnata con “E ci sei, adesso tu…” di Eros Ramazzotti. Altro che capolavoro, qui siamo al sublime

Scherzi a parte, in questa prima puntata di Temptation Island, abbiamo assistito a tutto quello che si deve fare per mantenere fresco un programma e non adagiarsi sugli allori: casting perfetto e ottimo lavoro di post-produzione.

E, inoltre, non prendersi troppo sul serio e capire quali sono i momenti per fornire, in quei casi, seriamente al pubblico degli spunti di riflessione.

Tre ore scivolate via come acqua naturale.

Bravi tutti.

Temptation Island: la presentazione

A partire questa sera, mercoledì 30 giugno 2021, in prima serata su Canale 5, avrà inizio la nona edizione di Temptation Island, il docu-reality prodotto da Maria De Filippi e condotto da Filippo Bisciglia.

Anche in quest’edizione, 6 coppie metteranno alla prova il loro amore e i loro sentimenti all’interno del resort Is Morus Relais, in Sardegna.

Dopo il consueto sbarco dal caicco, le coppie verranno separate per 21 giorni e, da quel momento, vivranno in due villaggi differenti: il villaggio delle fidanzate, dove ci saranno anche i single, e quello dei fidanzati, dove alloggeranno anche le single.

Le 6 coppie di quest’edizione sono le seguenti: Claudia e Ste, Valentina e Tommaso, Manuela e Stefano, Jessica e Alessandro, Natascia e Alessio e Floriana e Federico.

I 25 single (12 tentatrici e 13 tentatori), invece, si chiamano Carlotta, Vincenza, Anastasia, Angelica, Gabriella, Giuly, Lucrezia, Tania, Federica, Rita, Giulia, Gabry, Luke, Luca, Luciano, Davide, Angelo, Alessandro, Alessio, Samuele, Luchino, Giuseppe, Manuel, Salvatore e Marco.

Durante i Falò, i fidanzati e le fidanzate scopriranno i comportamenti dei loro partner, nei rispettivi villaggi, attraverso dei filmati. I Falò, spesso, vengono preceduti da altri filmati che vengono mostrati loro nel Pinnettu.

Al termine dei 21 giorni, le coppie affronteranno il falò di confronto finale durante il quale decideranno se dare un futuro alla loro storia o lasciare il resort da single. I fidanzati e le fidanzate, inoltre, possono anche chiedere un falò di confronto anticipato.

Temptation Island è un programma prodotto da Fascino P.g.t per Mediaset, a cura di Raffaella Mennoia. La regia è affidata ad Andrea Vicario.

Il programma andrà in onda al termine di Paperissima Sprint, alle ore 21:35 circa.

Dopo la messa in onda della prima puntata di questa nuova edizione, su TvBlog sarà disponibile una recensione.

Ultime notizie su Temptation Island

Tutto su Temptation Island →