Svaniti nel Nulla, la declinazione francese di un romanzo di Harlan Coben, da oggi su Netflix

Dopo The Stanger e Suburbia Killer un nuovo giallo di Harlan Coben è pronto a diventare una serie tv per Netflix

Svaniti nel Nulla è il titolo della miniserie thriller in 5 episodi disponibile su Netflix, nuovo adattamento di un romanzo di Harlan Coben già dietro a miniserie di successo su Netflix come Suburbia Killer e The Stranger. Disparu à jamais è il titolo originale di Svaniti nel nulla (Gone for good quello inglese), infatti, anche se l’autore del romanzo è americano, l’adattamento di Netflix è stato fatto in Francia proseguendo nella scelta di portare le miniserie tratte da Coben in giro per il mondo.

Svaniti nel nulla è un titolo che potrebbe presto spuntare tra quelli suggeriti dall’algoritmo quando entriamo sulla piattaforma o finire ai primi posti della Top Ten dei più visualizzati. Proviamo così ad arrivare preparati al momento in cui scegliere se Svaniti nel nulla sia da guardare oppure no. Sicuramente è una miniserie adatta a chi ama i gialli e quei prodotti in cui puntata dopo puntata si scoprono piccoli dettagli capaci di condurci fino alla verità, in cui non bisogna mai fidarsi fino in fondo di quello che ci viene fatto vedere.

Svaniti nel nulla, la trama

Per prima cosa cerchiamo di capire di cosa parla Svaniti nel nulla, disponibile dalle 9:00 del mattino di venerdì 13 agosto su Netflix. Guillaume Lucchesi ha circa trent’anni, lavora come assistente sociale ed è innamorato di Judith che è ormai pronto per sposare. All’improvviso però Judith scompare, facendolo ripiombare nell’incubo vissuto 10 anni prima quando il suo primo amore Sonia e il fratello Fred vengono trovati morti. Guillaume parte alla ricerca della verità sulla scomparsa della compagna, ritrovandosi trascinato in un mondo fatto di bugie e sotterfugi tra criminali e segreti mai svelati.

svaniti nel nulla

Svaniti nel nulla la recensione

Senza entrare troppo nei dettagli per non rovinare la visione dei 5 episodi che compongono la miniserie, Svaniti nel nulla è una serie tv che piacerà agli amanti dei gialli, dei misteri e in particolare a chi ha visto su Netflix le serie tv tratte da Harlan Coben The Stranger e Suburbia Killer (ma anche Hit & Run pur non essendo di Coben). Seppur declinati con il garbo e il gusto francese, ritroviamo qui tutti i temi cari all’immaginario di Coben. C’è una donna che sparisce e un uomo innamorato che finisce per inseguire i fantasmi della donna amata finendo coinvolto in situazioni più grandi di lui.

Poichè lo schema è abbastanza noto, bisogna riconoscere come risulti vincente la scelta di Netflix di creare adattamenti declinati in paesi e lingue diverse così da dotare le miniserie di sfumature uniche e una cornice diversa a soggetti vagamente simili. L’inserimento di tematiche sociali, di una componente specifica del territorio in cui è ambientata, tra razzismo e disuguaglianze, permette di far respirare un animo popolare e smaccatamente europeo alla storia, lontana dalla plastificazione imperante dei prodotti d’oltreoceano. Lo stile poco curato dei protagonisti è in linea con la storia e la sua ambientazione. Piccola chicca per i tifosi della Roma: in alcune scene ambientate nel passato quando il protagonista indossa una vecchia maglia della squadra con il lupetto. Alcuni dettagli che dimostrano la qualità di una produzione.

Svaniti nel nulla gli altri romanzi di Harlan Coben diventati serie tv

Svaniti nel nulla è solo l’ultimo dei romanzi di Harlan Coben che hanno fatto il salto dal romanzo alla miniserie. Tra i primi titoli c’è stato Non dirlo a nessuno diventato un film francese diretto da Guillaume Canet nel 2001, poi nel 2003 è stata realizzata la serie tv per TF1 Non hai scelta – Il coraggio di una madre (in Italia portata su Rete 4 e Infinity). La svolta è però arrivata con l’accordo stretto tra l’autore e Netflix che porterà ben 14 romanzi a diventare miniserie e film per la piattaforma di streaming con una particolarità, non tutti sono realizzati in lingua inglese. I romanzi dell’autore americano hanno così adattamenti in diversi paesi dando sfumature diverse ai suoi racconti.

Tra i titoli già presenti su Netflix troviamo Estate di Morte adattamento realizzato in Polonia del romanzo di Coben. Al centro un gruppo di ragazzini negli anni ’90 che si addentra in un bosco durante un campo estivo da cui non tutti ne usciranno, con l’immane tragedia che sconvolgerà le vite delle famiglie dei ragazzi scomparsi ma anche di quelli ancora vivi. Anni dopo un procuratore, fratello di una ragazza scomparsa nel bosco, trova un cadavere nelle stesse zone e prova a scoprire la verità sulla scomparsa della sorella.

Nel Regno Unito è stato adattato The Stranger in cui il protagonista è un uomo che pensa di avere una vita perfetta almeno finchè la moglie non scompare portando alla luce una serie di segreti grazie all’arrivo nella sua vita di una sconosciuta che sembra conoscere meglio di lui la vita passata della moglie. Il romanzo Six years diventa invece un film diretto da David Ayer, mentre The Innocent è diventato la miniserie spagnola Suburbia Killer (questo il titolo italiano) pubblicata nei mesi scorsi sulla piattaforma. La miniserie unisce il gusto tutto spagnolo per le atmosfere sexy e provocanti con la storia di Coben di un uomo travolto dagli eventi e alla disperata ricerca della verità sulla moglie scomparsa o forse rapita.

Dopo l’appena rilasciato Svaniti nel nulla, sarà la volta di Stay Close attualmente in produzione, realizzato in lingua inglese, con al centro le storie di tre persone e il loro misterioso passato che torna a far capolino nelle loro esistenze.

Svaniti nel nulla il cast

Creata da David Eilkaim e Vincent Pymiro sulla base del romanzo di Harlan Coben e composta da 5 episodi. Il protagonista è interpretato da Finnegan Oldfield (che potreste aver visto in Das Boot), accanto a lui nel cast Nicolas Duvauchelle (Una sirena a Parigi, Persona non grata), Garance Marillier, Guillaume Gouix, Bojesse Christopher e altri attori e attrici francesi.

Svaniti nel nulla 2 ci sarà?

Svaniti nel nulla è una miniserie in 5 episodi, pensata in questo modo e che non prevede una seconda stagione. Netflix sta usando il formato di miniserie per tutti i suoi adattamenti di Harlan Coben, l’obiettivo è quindi quello di trasportare la storia del romanzo senza gettare le basi per un racconto che possa andare avanti. Se il genere piace ci si può consolare con gli altri adattamenti dei romanzi di Coben.