Raffaella Carrà, murale a Barcellona imbrattato con scritte omofobe (VIDEO)

Il murale in omaggio a Raffaella Carrà realizzato nei mesi scorsi a Barcellona è stato nelle ultime ore imbrattato con scritte omofobe

Il murale realizzato a Barcellona in onore di Raffaella Carrà è stato imbrattato con delle scritte omofobe (‘Gay no‘ e ‘Vih‘). La denuncia arriva in questi minuti direttamente dalla Spagna, con video e foto diffusi sui social, che non lasciano spazio a dubbi (e che potete vedere qui sotto).

Il murale, firmato da Salvatore Benintende, street artist (nato il 1980 a Palermo, ma da anni di stanza presso la capitale della regione della Catalogna) noto con lo pseudonimo di Tvboy, propone un ritratto della showgirl italiana scomparsa lo scorso 5 luglio. Sullo sfondo per metà viola e per metà arcobaleno è riportata una scritta in lingua spagnola che recita: “Una vita è una vita quando hai la libertà”.

Ricordiamo che Raffaella Carrà è stata omaggiata in Spagna anche a Madrid, dove la giunta comunale ha approvato la proposta di dedicarle una piazza. In Italia, invece, Milly Carlucci ha subito proposto alla Rai di intitolarle l’Auditorium del Foro Italico che ha ospitato tanti suoi programmi di successo, compreso Carramba! Che sorpresale cui repliche sono state trasmesse su Rai1 nelle scorse settimane.

Tornando all’atto omofobo compiuto nelle scorse ore a Barcellona, per il momento non si registrano rivendicazioni da parte degli autori. Totale, invece, l’indignazione che le immagini dell’imbrattamento stanno provocando sui social. La speranza è che chi si è macchiato di un gesto così vile e offensivo possa essere rintracciato e punito il prima possibile. E che ben presto venga ripulita l’opera d’arte realizzata per celebrare una delle più grandi donne di spettacolo dell’Italia e riconosciuta icona gay mondiale.

 

Ultime notizie su Raffaella Carrà

Tutto su Raffaella Carrà →