Pride: il nuovo canale di discovery+ che celebra l’inclusività, dal 1° giugno

A giugno, in occasione del Pride Month 2022, sarà disponibile su discovery+, Pride, canale dedicato al racconto di storie di inclusività.

In occasione del Pride Month 2022, su discovery+, sarà disponibile Pride, canale dedicato al racconto di storie di inclusività che celebrano la diversità e il diritto e la libertà di essere se stessi.

Il canale sarà visibile a partire da mercoledì 1° giugno 2022 e saranno disponibili molti titoli italiani e internazionali, alcuni di questi in esclusiva.

Dal 1° giugno, ad esempio, sarà disponibile Vite Divergenti – Storie di un altro genere, racconto corale dedicato alla comunità transgender italiana, con 14 protagonisti che racconteranno il loro percorso di transizione.

Da giovedì 2 giugno, invece, saranno disponibili i primi documentari della serie The Book Of Queer, una raccolta di storie che metterà in luce gli eroi LGBTQ+ dimenticati della storia, dai guerrieri indiani trans agli imperatori romani omosessuali, passando per un presidente degli Stati Uniti gay.

Da giovedì 9 giugno 2022, invece, arriverà la docu-serie Generation Drag, con la modella Tyra Banks nel ruolo di executive producer, che racconterà il viaggio di alcuni ragazzi drag, insieme alle loro famiglie, durante la preparazione del Dragutante, ballo drag annuale per teenager.

Da venerdì 17 giugno, sarà disponibile un altro titolo in esclusiva, Trixie Motel, una via di mezzo tra reality show e commedia che vedrà come protagonista Trixie, vincitrice della terza edizione di RuPaul’s Drag Race All Stars. Il programma seguirà Trixie Mattel durante la ristrutturazione del suo motel a Palm Springs, in California. Lo show racconterà anche l’assunzione del personale e la gestione del motel da parte della protagonista e non mancheranno anche cameo di personaggi famosi, amici di Trixie, che le daranno una mano nei lavori.

Su Pride, infine, sarà possibile rivedere la prima edizione di Drag Race Italia, Love me gender, condotto da Chiara Francini, Burn this letter please, documentario dedicato alla scena drag underground nella New York degli anni ’50, Dragnificent, con le drag queen Alexis, Bebe, Jujubee e Thorg, Io sono Jazz, storia di una ragazza americana transgender, e Chiamatemi Tony King, docu-serie dedicata al cantante transgender del Rione Sanità di Napoli.