Piero Angela, funerali in Campidoglio: diretta su Rai 1

I funerali di Piero Angela si terranno in Campidoglio, dove sarà allestita anche la camera ardente. Prevista una cerimonia laica.

UPDATE 15 agosto 2022

Arrivano dettagli sui funerali di Piero Angela: il Comune di Roma fa sapere che la camera ardente sarà allestita nella sala della Promoteca del Campidoglio e sarà aperta al pubblico dalle 11.30 alle 19.00 di martedì 16 agosto.

Il feretro arriverà in Campidoglio alle 10.30 e sarà accolto dall’assessore alla Cultura del Comune di Roma, Miguel Gotor. I funerali laici sono previsti nel pomeriggio, alla chiusura della camera ardente.

Rai 1 ha annunciato domani, martedì 16 agosto, uno speciale del Tg1 condotto da Giorgia Cardinaletti si collegherà con il Campidoglio e seguirà quanto accade in diretta dalle 11.15 alle 12.30: non dovrebbe dunque coprire la cerimonia funebre, a meno che non si aprano nuove finestre su altre reti nel pomeriggio. In ogni caso domani, 16 agosto, su Rai 1 non andrà in onda Camper: l’Ammiraglia darà comunque il suo saluto a una delle colonne.

Piero Angela, funerali in Campidoglio

(13 agosto – 19.00)

I funerali di Piero Angela si terranno martedì 16 agosto 2022 in Campidoglio, a Roma. Sempre in Campidoglio sarà allestita la camera ardente aperta dalle 11.30 per permettere a quanti vorranno di salutarlo un’ultima volta e dopo poco si terranno i funerali. Questo quanto appreso dall’ANSA. Non si sa se saranno trasmessi in diretta tv come avvenuto recentemente per Gigi Proietti o Raffaella Carrà.

La cerimonia funebre di Piero Angela sarà laica: in un’intervista rilasciata a Il Messaggero alla vigilia del suo novantesimo compleanno, il giornalista fece alcune dichiarazioni circa la sua posizione riguardo la religione:

“Non mi sono mai dichiarato né ateo né agnostico né credente. Io la penso come la penso. Sono un uomo di scienza e non mi posso esprimere riguardo a Dio”.

La differenza tra sapere e credere in una complessa, ma semplicissima, affermazione. Non ci sarà dunque una cerimonia religiosa, ma un omaggio nel cuore della Capitale. A salutare Piero Angela ci saranno, come immaginabile, i vertici Rai e le principali istituzioni cittadine, oltre ovviamente agli amici più cari, ai collaboratori con cui ha condiviso decenni di vita e di professione, ai colleghi e ovviamente alla famiglia.

Angela lascia la moglie Margherita Pastore, conosciuta quando lui aveva 24 anni e lei era una ballerina 18enne della Scala di Milano e sposata nel 1955, dalla quale ha avuto due figli, Christine, nata nel 1958, e ovviamente Alberto, nato nel 1962. Come ha raccontato lo stesso Angela, il secondogenito nacque l’8 aprile 1962 mentre era corrispondente da Parigi per il Tg del Programma Nazionale (l’attuale Rai 1, allora unico canale tv in Italia) e proprio quella sera si collegò dalla capitale francese per dare aggiornamenti sul referendum sugli accordi di Évian stretti dai governi francese e algerino per l’indipendenza dell’Algeria. E del cammino dell’Algeria da colonia a nazione, Piero Angela fu uno dei principali cronisti per il Tg italiano, come ricorda anche una sezione su RaiPlay dedicata proprio ai servizi da lui realizzati tra la metà degli anni ’50 alla metà degli anni ’60. Piero Angela lascia anche cinque nipoti, “tutti maschi, laureati e laureandi in materie scientifichecome raccontò a IoDonna qualche tempo fa.

Della morte diceva: “È una scocciatura”. E sempre in un’intervista di qualche tempo fa, scherzando, disse che la moglie gli diceva sempre che sulla sua tomba avrebbe fatto scrivere “Con tutto quello che avevo da fare…”. Ed è significativo che nel suo ultimo saluto ai telespettatori, pubblicato sui social poco dopo l’annuncio della sua scomparsa, lui pensi e guardi al suo prossimo programma, Prepararsi al futuro. Lui si è impegnato fino alla fine per preparare noi al futuro e ora sta a noi dimostrare di aver imparato dal suo esempio. E come ricorda qualcuno sui social, la straordinarietà di Piero Angela è anche nel fatto che questa sera, nel giorno stesso della sua morte, continuerà a insegnarci qualcosa di nuovo andando in onda con una puntata inedita dell’ultima stagione di SuperQuark. Anche questa è immortalità.