Rai: Pierluigi Diaco ed il primo progetto inter rete della direzione intrattenimento day time

Primi passi delle nuove direzioni di genere della Rai e i due nuovi programmi di Pierluigi Diaco per l’intrattenimento day time

di Hit

Sono nate da poco ma stanno lavorando davvero alacremente in questi giorni, in attesa al loro interno della definizione dell’inquadramento operativo, le nuove direzioni di genere vagliate dall’amministratore delegato della Rai Radiotelevisione italiana Carlo Fuortes. Il superamento della logica a compartimenti stagni delle tre reti, con questi nuovi dipartimenti per genere, sarà il primo step di una rivoluzione editoriale del servizio pubblico radiotelevisivo che qualcuno sta accostando a quella della famosa riforma della televisione di Stato del 1975. Una riforma quella di tanti anni fa che andava in una direzione contraria rispetto a quello che sta accadendo in questi giorni. Quella riforma varò le tre reti, in un regime di monopolio, dando loro un’immagine precisa e differenziandole in una logica di rappresentazione del paese che adesso non ha senso prosegua, vista l’enorme varietà di proposte televisive che affollano il piccolo schermo oggi. Armonizzazione dell’offerta, sembra essere quindi il mantra che oggi si respira nei corridoi di viale Mazzini,  ripopolati da un rimescolamento dei quadri fino ad ieri impegnati a lavorare per le singole reti e che oggi sono impegnati a distribuire i loro prodotti nei tre canali generalisti (insieme a quelli digitali) per generi e fasce orarie. Proprio verso questa strada si sta indirizzando un nuovo progetto che vede coinvolto uno dei giornalisti più affezionati al servizio pubblico radiotelevisivo, Pierluigi Diaco.

L’attuale conduttore di Ti sento,  che per altro tornerà presto su Rai2, condurrà la prossima estate su Rai1 un nuovo programma dal titolo “Signora mia“. Trovano conferma dunque dopo nostri riscontri le indiscrezioni pubblicate nelle ultime ore da Dagospia e dal blog di Davide Maggio su questo titolo. Si tratta di un vecchio progetto nato dalla mente di Diaco,  idea che Diaco stesso aveva accennato anni fa ad Irene Ghergo ed ora in via di definizione  con la complicità di Filippo Mauceri e Maurizio Giannotti per quel che riguarda il pomeriggio estivo di Rai1.

Il programma andrà in onda nella medesima fascia oraria da lui stesso occupata per due estati con la trasmissione Io e te, che ebbe poi una declinazione notturna nel sabato sera di Rai1, poi misteriosamente interrotta e sostituita con il programma che attualmente occupa quello slot, ovvero Ciao maschio condotto da Nunzia De Girolamo,  moglie dell’attuale responsabile autonomie territoriali ed enti locali della segreteria nazionale del Partito Democratico, ed ex ministro per gli affari regionali nel governo Conte II,  Francesco Boccia.

Signora mia, di cui Diaco accennò qualcosa anche qui su TvBlog, sarà un programma che scandaglierà l’universo di quel pubblico che da tempo sta diventando preponderante nella tv, sopratutto quella generalista, ovvero i “nuovi giovani” e per essere più chiari le persone dai 70 anni in su. Un universo per altro che Rai1 ha rappresentato benissimo con Antonella Clerici in Voice senior e che nel nuovo programma estivo condotto da Diaco verrà rappresentato ancora più diffusamente. Si pensa di creare un gruppo di persone fisse, pure numerose, anche arrivando a citare televisivamente un grande della tv come Gianni Boncompagni che prima lo fece a Domenica in e poi a Non è la Rai,  che raccontino la loro vita e che commentino anche quella di oggi. Persone piene di interessi che poi -e qui sta il progetto inter rete- facciano parte di un panel che vada a confrontarsi con i giovani di oggi in una nuova produzione che verrà collocata dall’autunno nel pomeriggio di Rai2, probabilmente  al posto di Detto fatto. Una sorta di parlamento generazionale che si confronti con i temi della società di oggi.

Uno dei concetti su cui si basa il lavoro delle nuove direzioni di genere è che essendo governate da un’unica testa, permetteranno dunque un’armonizzazione delle offerte che impedirà quindi ogni tipo di sovrapposizione editoriale rispetto a ciò che andrà in onda contemporaneamente sulle altre due reti. Nessuna concorrenza interna dunque fra i riconfermati Oggi è un altro giorno e Vita in diretta su Rai1 e questo nuovo programma condotto da Pierluigi Diaco diffuso dalle frequenze della seconda rete del servizio pubblico radiotelevisivo che continuerà ad ospitare nel suo pomeriggio Ore 14, il programma dai contorni squisitamente giornalistici condotto e diretto dal vice direttore ad personam della direzione approfondimento, Milo Infante.

Ultime notizie su Rai

Tutta la RAI su TvBlog.

Tutto su Rai →