Piedi Al Limite: il caso del bambino nato con 12 dita

A Piedi Al Limite questa sera riscopriremo la storia di Waylon, bimbo nato con 12 dita e già sotto attacco da parte dei bulli del web.

Tornerà questa sera in seconda serata su Real Time Piedi Al Limite, docu-reality di casa Discovery per gli appassionati di Fetish ma non solo, certamente tra gli show più seguiti della rete.

Nelle prossime puntate del format, edito originariamente da TLC, la dottoressa Ebony Vincent dovrà vedersela con un caso a dir poco particolare. Sul canale 31 del digitale terrestre, infatti, torneremo a scoprire più da vicino il caso del bambino nato con 12 dita, di cui vi avevamo già parlato in precedenza poiché la puntata è stata ormai registrata quasi due anni fa. Una replica che tuttavia, ne siamo certi, riscontrerà non poco successo quella che andrà in onda a Piedi Al Limite questa notte, soprattutto per la curiosità stessa della problematica riscontrata stavolta dal piccolo paziente protagonista del format.

Sì, perché in onda ritroveremo Waylon Pullis, tenerissimo bambino di soli 2 anni nato tuttavia con un grave problema ad entrambi i piedi. Il piccolo è nato con 12 dita, e più precisamente con un dito aggiuntivo per ogni piedino. Se al momento ancora la cosa non gli causi alcun danno fisico, certamente però potrebbe aggravarsi in futuro, non soltanto facendogli peggiorare la postura e rovinandogli conseguentemente la spina dorsale ma anche causando evidenti malformazioni ai suoi piedi. Anche per questo Jessica e Kody, genitori del piccolo Waylon, decidono di correre in aiuto della dottoressa Ebony Vincent, che grazie al team di successo di Piedi Al Limite riuscirà a risolvere la problematica del bimbo senza fastidio alcuno.

Dotato di ben 12 dita dei piedi sin dalla nascita, Waylon avrebbe anche già dovuto fare i conti con i Leoni da Tastiera del web. Nonostante la sua tenerissima età, infatti, sarebbero in molti ad averlo pesantemente insultato sui canali Social della sua mamma e del suo papà, come spiegheranno entrambi i genitori in lacrime questa sera su Real Time. Tra gli insulti peggiori che sono stati rivolti al piccolo quello di “Mostriciattolo” e “Alieno”, atti di inciviltà e di bullismo inaccettabili a maggior ragione se nei confronti di un piccolo di soltanto 2 anni.

Questa sera, dunque, avremo modo di riscoprire più da vicino la storia di Waylon che, lo ricordiamo, risale ormai a due anni or sono, e di rivivere insieme a lui e alla sua famiglia le preoccupazioni di quei giorni. Come TLC ci ha tenuto a spiegare, ad oggi Waylon sta bene. Ha compiuto i 4 anni da poco e non ha mai più riscontrato alcun tipo di problema con i suoi due piedini. Il bimbo riesce quindi a deambulare normalmente e sta crescendo in splendida forma. Non possiamo che rallegrarcene di cuore.

I Video di TvBlog