Home Rai 3 Petrolio su Rai 3: spese militari, sanità e un documentario nella puntata di stasera, 9 aprile 2024

Petrolio su Rai 3: spese militari, sanità e un documentario nella puntata di stasera, 9 aprile 2024

Duilio GIammaria torna con il suo programma di inchieste legate all’attualità

9 Aprile 2024 09:58

TvBlog lo aveva anticipato: il martedì sera di Rai 3, dopo la chiusura di Avanti Popolo, è per Petrolio, il programma di inchieste di Duilio Giammaria che torna in onda dopo essere stato trasmesso da tutte e tre le reti principali del servizio pubblico, tra prima e seconda serata. Ideato nel 2013, Petrolio si trova ora ad occupare una serata importante per Rai 3, proponendo sempre i temi legati all’attualità italiana e del mondo. Volete saperne di più? Proseguite nella lettura!

Petrolio Rai 3, puntata stasera

9 aprile 2024

Sei mesi di conflitto tra Israele e Hamas e più di due anni dall’invasione della Russia in Ucraina. Guerre che richiedono sempre più fondi. Per le spese militari nel 2024 in Italia si spenderanno 29 miliardi pari all’1,43% del Pil, ma la Nato chiede di salire al 2%. Spese da aumentare per qualcuno e da tagliare per altri. Intanto in Italia i fondi per la sanità sono insufficienti. Lo dicono 14 simboli della scienza italiana, tra loro il Premio Nobel Giorgio Parisi, il farmacologo Silvio Garattini e l’immunologo Alberto Mantovani. Nella puntata, anche il documentario “Supernova: The Music Festival Massacre”, sulla strage del 7 ottobre -, trasmesso nella stessa giornata dalla Bbc e al Congresso degli Stati Uniti – e un servizio in esclusiva nella fabbrica di armi svedese Saab, una delle più importanti d’Europa. E ancora, il reportage inedito sulle mogli dei soldati in Russia e le immagini girate e commentate dalla giornalista Luciana Coluccello, appena tornata dal fronte ucraino. A discutere di spese militari e sanitarie con Duilio Giammaria ci sono per un faccia a faccia il leader di Italia Viva, Matteo Renzi e poi Marco Minniti, esponente del PD e presidente della Fondazione Med-or, che promuove le relazioni con Medio ed Estremo Oriente, la giornalista palestinese Rula Jebreal, il commentatore Sergio Rizzo e l’economista di Cambridge, Guendalina Anzolin.

2 aprile 2024

La vita si allunga e gli italiani sono tra i più longevi del mondo, ma longevi si nasce o si diventa? Nella puntata si parla dell’importanza dello stile di vita, dell’attività fisica e della corretta alimentazione, ma anche dell’uso, a volte, improprio dei farmaci, con il novantacinquenne Silvio Garattini, farmacologo e fondatore dell’Istituto “Mario Negri”. La seconda parte del programma è, invece, dedicata alla sicurezza stradale e alla vivibilità nelle città con storie di vittime di incidenti, dopo l’approvazione della Camera del nuovo Codice della strada. A discutere di sostenibilità e di come cambiare in modo green gli spostamenti nelle metropoli, Massimiliano Fuksas, architetto e urbanista; Matteo Lepore, sindaco di Bologna e Paola Giannotti, la donna che ha circumnavigato il mondo con la sua bici. La terza e ultima parte tratta la vicenda, ancora drammaticamente aperta, di Ilaria Salis in Ungheria. Duilio Giammaria ne parla in studio con Francesco Paolo Sisto, sottosegretario alla Giustizia, e con Ilaria Cucchi, senatrice di Sinistra Italiana.

26 marzo 2024

L’attentato di Mosca, l’escalation della guerra ai confini con la nostra Europa e gli scenari futuri saranno al centro della prima parte della puntata. Il programma si occupa anche di denatalità e nello specifico, di infertilità. L’Italia ha i tassi di natalità tra i più bassi d’Europa eppure, nonostante la paura di perdere il lavoro, le carenze del nostro welfare e gli enormi costi che le famiglie devono sostenere, gli italiani non rinunciano ad avere figli. Bisogna però fare i conti con la crescente infertilità. Tra le cause, malattie spesso sottovalutate dai medici specialisti come l’endometriosi, oggi molto diffusa tra le donne, e gli interferenti endocrini come i Pfas, le componenti chimiche che rendono le nostre padelle antiaderenti e i nostri abiti impermeabili, ma che sono per la scienza “nemici eterni” difficili da sconfiggere, dato che si trasmettono di madre in figlio. A parlarne con Duilio Giammaria ci sono Eugenia Roccella, ministro per la Famiglia, la Natalità e le Pari Opportunità; Andrea Crisanti, microbiologo ed Alessandro Rosina, demografo.

19 marzo 2024

La ricerca della felicità può passare anche per un farmaco? La diffusione degli psicofarmaci è in costante aumento in tutto il mondo, e il rischio che siano a disposizione anche senza prescrizione medica rende praticamente incontrollabile il traffico di queste sostanze. A parlarne con Duilio Giammaria, tra gli altri, Leonardo Mendolicchio, psichiatra psicoterapeuta; Viola Ardone, docente e scrittrice e Maura Gancitano, filosofa e scrittrice. Nel corso della trasmissione viene proposta un’inchiesta della Bbc sulla “pillola della felicità”, il Prozac, primo antidepressivo di massa degli anni ’90, che rivela i gravi effetti collaterali, da uso prolungato. Le troupe di Petrolio, invece, sono entrate nell’Ospedale Psichiatrico Universitario di Zurigo, dove un gruppo di ricercatori sta sperimentando gli effetti terapeutici delle sostanze psichedeliche, come ad esempio la psilocibina, completando poi il viaggio nel disagio psichico dei giovani a Mestre e a Sassari, con le storie di Noor e di Gabriele.

12 marzo 2024

L’obesità è diventato uno dei problemi di salute più diffusi del pianeta, una vera e propria epidemia che rischia di mettere in difficoltà anche i servizi sanitari. Oggi, un nuovo efficacissimo farmaco per il diabete, promette di risolvere per sempre i problemi di peso, e per questo il farmaco è diventato molto famoso e ricercato da star, attrici, vip e da chi vuole apparire più magro e di cui si è parlato molto ultimamente. Duilio Giammaria ne parla con l’immunologa Antonella Viola, lo psicologo Paolo Crepet, il professore Giuseppe Remuzzi, Direttore dell’Istituto Mario Negri e Giulia Paganelli, fisiatra della Gimbe, per ragionare sugli usi corretti e scorretti dei farmaci e sull’ossessione per il corpo che travolge tantissime persone. Una troupe si è recata in Danimarca, nel regno di Ozempic, e ha incontrato il professore Jens Juul Holst, uno dei massimi esperti di diabete, del Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Copenaghen, dove l’effetto del successo del farmaco sta cambiando il reddito pro-capite e il paesaggio industriale di intere città. Qual è l’approccio giusto a questo farmaco? È un’opportunità o un abbaglio costoso e pericoloso per milioni di persone? Non mancano le testimonianze di chi affronta le difficoltà dell’obesità e del sovrappeso, che interessano quasi il 25 per cento degli italiani, e una candid camera esclusiva tra farmacie e dottori che somministrano tranquillamente l’Ozempic.

5 marzo 2024

La transizione energetica è fondamentale per proteggere il pianeta e contrastare i cambiamenti climatici. Ma è un passaggio complesso e costoso: chi paga il conto della decarbonizzazione? Quali sono le soluzioni più adatte per fare a meno dei combustibili fossili? La politica sta affrontando in modo efficacie questa sfida? Ospiti saranno Alessandra Todde, Presidente della Regione Sardegna, l’economista Carlo Cottarelli, Esma Cakir, giornalista turca e Presidente dell’Associazione Stampa Estera, gli scienziati Nicola Armaroli e Piero Martin e Padre Paolo Benanti. Duilio Giammaria ha visitato l’Agenzia Spaziale Europea: si scopre l’impatto del biogas sul territorio e si vede una casa totalmente alimentata da energie rinnovabili. Si va poi in Norvegia, che si propone di diventare la “batteria d’Europa”.

27 febbraio 2024

La prima puntata della nuova edizione è dedicata al racconto di come le Big Oil internazionali sapessero del rischio della emergenza climatica già cinquanta anni fa. Oggi abbiamo vissuto sulla nostra pelle gli effetti: In Italia 80.000 morti premature dovute a inquinamento e 110 miliardi di danni dovuti a eventi climatici catastrofici. Dobbiamo agire e presto. L’impegno a ridurre CO2 e gas serra, apre nuove sfide per il nostro paese e per il mondo. Dall’idrogeno al fotovoltaico quali sono le soluzioni per curare il pianeta? Di chi ci possiamo fidare?

Petrolio Rai 3, trasmissione

Petrolio, lontano dai talk show, è un programma assertivo, comunitario, pensato per il grande pubblico della televisione generalista, che si ispira alla tradizione della divulgazione e dell’inchiesta giornalistica della Rai. Duilio Giammaria interpella la comunità scientifica internazionale, attraverso i suoi più comprovati studi, gli aggiornamenti di punta e le migliori ricerche, al fine di restituire senso e ordine a questioni altrimenti poco comprensibili.

Un programma in cui reportage, inchieste e racconti di vita, seguendo una precisa linea narrativa, conducono lo spettatore – sgombrando il campo da inutili o dannose disinformazioni – alla comprensione di un fenomeno, altrimenti poco leggibile. Ogni settimana il programma propone un grande tema di attualità, nazionale e internazionale, letto attraverso un’approfondita inchiesta giornalistica.

Petrolio Rai 3, quando va in onda?

Il programma va in onda da martedì 27 febbraio 2024, alle 21:20, su Rai 3.

Petrolio Rai 3, conduttore

Alla guida del programma, fin dalla prima edizione, c’è Duilio Gianmaria, giornalista barese con una lunga carriera i Rai. Dopo aver lavorato al Tg1, ha condotto Unomattina estate, Unomattina e Mompracem – L’isola dei documentari. È autore di numerosi reportage; nel 2023 gli è stato assegnato il Premio Biagio Agnes.

Petrolio su RaiPlay

Oltre che durante la messa in onda su Rai 3, è possibile vedere Petrolio in streaming su RaiPlay e sull’app per smart tv, tablet e smartphone. A questo link la pagina ufficiale del programma.

Rai 3