Personaggi tv e social, tra siccità e Marmolada la gaffe è dietro l’angolo

Personaggi tv e le gaffe social su siccità e Marmolada: i casi Mara Venier, Bruno Barbieri e Massimiliano Rosolino

In piena emergenza siccità (per quanto ci sarebbe molto da discutere sulla definizione “emergenza”) Mara Venier, ossia uno dei volti più popolari della televisione italiana, posta su Instagram (2,4 milioni di follower e un bel archivio di risposte epiche) un video nel quale, mentre pulisce il terrazzo dalle “ca*ate dei gabbiani“, gioca e si diverte con un tubo di acqua, fino a bagnarsi volontariamente la maglia che indossa. Uno spreco di acqua, urlano alcuni utenti nei numerosi commenti di quel post, ancora oggi presente sul canale social dove al momento ha raggiunto quasi un milione di visualizzazioni.

Una gaffe social che somiglia a quella appena appena più recente di Bruno Barbieri, che l’ultima domenica di giugno ha pubblicato su Twitter (314 mila follower) una foto nella quale si diverte con una fontana (nasone per dirla alla romana). Uno scatto poi rimosso.

Bruno Barbieri

Non è soltanto il tema della siccità ad essere così scivoloso (sic) per i vip, soprattutto agli occhi dei social, da sempre spietati nelle sentenze, molto spesso moraleggianti. Lo sa bene Massimiliano Rosolino, ex nuotatore e ormai da anni personaggio televisivo (è stato anche inviato dell’Isola dei famosi, non esattamente un’esperienza di successo), che su Instagram (100 mila follower) ha pubblicato una foto nella quale sorride in posa a Canazei, con la Marmolada sullo sfondo. Tutto ciò a distanza di poche ore dalla tragedia del ghiacciaio (9 i morti accertati) di cui la televisione, come stampa e siti, si è occupata in misura assai ampia.

Interpellato dal Corriere della Sera, Rosolino ha precisato che “la foto risale a una settimana fa, dunque ben prima della tragedia della Marmolada. L’ho messa perché sul profilo Instagram mi piace condividere il vissuto personale e i luoghi belli. Lungi da me l’idea di offendere o di ferire qualcuno: non mi sento un criminale. Ma di sicuro in futuro starò più attento“.

Data per scontata la buona fede dei personaggi fin qui citati, il tema è proprio quello menzionato da Rosolino, ossia l’attenzione nella gestione dei social, che nel 2022 non possono non essere considerati una componente decisiva del profilo professionale di donne e uomini che hanno o mirano ad avere un rapporto diretto con il pubblico televisivo.