Nicola Savino fra Il giovane Old, Back to school, la radio ed una Champions chiamata Sanremo

L’intervista al conduttore del nuovo programma di Italia 1 in partenza stasera Back to school tornato negativo dopo il contagio al Covid

di Hit

Conduce Il giovane Old  Rai play, ma da stasera sarà anche alla guida su Italia 1 del nuovo programma di varietà Back to school e nel frattempo ha passato un po’ di tempo all’Omicron bar, come lui stesso lo ha definito, ovvero un malfamato locale che ha frequentato durante queste feste insieme all’amico Lorenzo Jovanotti. Entrambi sono infatti risultati positivi al Covid.  E’ di Nicola Savino che stiamo parlando e che oggi è piacevolmente ospite qui su TvBlog, con lui parleremo di tutto questo,  ma anche di quel che il domani potrebbe regalargli.

Allora Nicola, partiamo subito dalla cosa più importante, ovvero dalla salute. Ci hai raccontato di aver contratto il Covid, come stai ?

Benissimo grazie, mi sono riposato e allenato in casa. Ho avuto qualche linea di febbre il primo giorno, dopo basta, ora sono anche negativo quindi ho festeggiato uscendo di casa e vagando senza meta, per il gusto di uscire!

Come hai vissuto quei giorni da “positivo”? Raccontaci questa esperienza all’Omicron bar, come l’hai chiamato tu

Molto molto tranquillamente, consapevole che c’è di peggio. C’è gente che è stata e sta peggio di me, ci sono persone che hanno perso i propri cari, quindi mi considero fortunato. Peraltro ho il viso meno “tirato” ora che 20 giorni fa tra Iene e ‘Il giovane Old’.

Passiamo al lavoro ed iniziamo da questa tua nuova esperienza a ‘Il Giovane old’ su Rai play. Un programma che prende spunto dalla musica per raccontare un mondo forse trascurato dalla tv generalista; è forse per questo che va in onda “solo” sul web ?

Il ragionamento di partenza è stato questo: perché mai un telespettatore della tv generalista deve andare su Rai play? Per avere qualcosa che la generalista non può dargli. Quindi musica e comici “indie”, adatti a Rai play e al suo pubblico evoluto.

Che tappa è della tua carriera Il giovane old ?

Boh! Le cose accadono spontaneamente! Non amo particolarmente chi parla di “carriera”, è una parola che mi fa sorridere fin da quando da ragazzo  sentivo i miei genitori che parlavano di “posizione”. “Quello s’è fatto una posizione!”  Siamo tutti di passaggio, come diceva Battiato!

E’ bello lavorare senza l’assillo dei dati Auditel la mattina seguente? Come li vive Nicola Savino quei numerelli delle dieci del mattino ?

Ecco,  quello si, è bello non avere quell’assillo mattutino. Contraddicendo clamorosamente la mia aria “zen” sulla temporaneità della vita della tua domanda precedente ti dico che alle 10 meno 5 puntualmente mi si torcono le budella. Oltretutto in genere sono in onda alla radio in quei momenti, quindi devo concentrarmi su Deejay Chiama Italia.

Con i dati Auditel dovrai giocoforza averci a che fare con l’altro tuo programma in cui sarai protagonista, ovvero Back to school. Come la definiresti questa trasmissione ?

Back to school è un programma per famiglie , gradevole e pulito. Siamo tutti felicissimi del nostro programma! Io sono sicuro che chi ci seguirà passerà una serata spensierata… e magari imparerà qualcosa!

Il mood del programma è noto, ma cosa ti diverte di più di Back to school  e ti sarebbe piaciuto partecipare come “alunno” come i tuoi colleghi vip che animeranno questa nuova produzione Blu Yazmine ?

Back to school è il tipico programma in cui avrei partecipato come concorrente! Amo le nozioni (sono appassionato di geografia) e sono competitivo. Il gioco da casa è proprio quello, ci sembra impossibile, ma tutto quello che viene chiesto è preso dal programma vero di quinta elementare.

Ci puoi anticipare chi è il più “secchione” e chi è il meno preparato del gruppo di vip di Back to school ?

La più preparata sulla cultura generale, sulla grammatica, sulla storia, praticamente su tutto è Vladimir Luxuria. Ma era, come tutti, terrorizzata! Attenzione a Giulia Salemi, vi sorprenderà. Invece Flavia Vento non vi sorprenderà: è Flavia Vento!

Com’era da ragazzo il Nicola Savino studente ?

Intelligente ma non si applica, insufficiente fino a un mese prima degli scrutini, poi con colpo di reni sempre promosso a giugno. Insomma un paraculo.

L’esperienza alle Iene è per ora terminata per te, pensi che sia un capitolo chiuso o hai lasciato aperta la porta dopo aver lasciato il programma di Davide Parenti ?

Una Iena è Iena per sempre. Parliamo un linguaggio comune, siamo della stessa stirpe. Potrei rifarlo per altri 10 anni o non farlo più. Spero di non sbagliarmi, ma in qualche modo è casa mia

Domanda classica, radio, televisione, a cosa non rinuncerebbe mai Nicola Savino ?

Io ho un patto di sangue con Linus. Non mollare mai la radio finché lui non va in pensione. Credo morirò prima io!

Altra domanda classica, se ti dico Sanremo, a cosa pensi ?

 Una splendida località della Liguria in cui d’inverno c’è un clima molto dolce! (Segue risatona, ndr). La domanda su Sanremo è un’ossessione di chi si occupa di Tv e lo capisco. Per usare una metafora calcistica è chiaro che chi gioca in serie A sogna di vincere la Champions. Ma è durissima!

Abbiamo a disposizione una macchina del tempo, puoi fare due viaggi, uno nel passato e uno nel futuro, in che anni andresti e perché?

Nel passato andrei al Vigorelli a vedere i Beatles, anche se Iva Zanicchi (che c’era!) mi ha detto che non si sentiva una mazza perché l’impianto era pessimo e le ragazzine gridavano troppo forte. Nel futuro vorrei fare un giro del mondo con mia moglie, non so quando. Dipende da quando Linus va in pensione!

Grazie dunque a Nicola Savino il cui appuntamento televisivo è per questa sera su Italia 1 in prima serata per la prima puntata di Back to school. Segue il comunicato stampa del programma.

Back to school con Nicola Savino,  il comunicato stampa

Non c’è niente di più facile dell’esame di quinta elementare, giusto? Ma ne siamo proprio sicuri?
Il nuovo programma di Italia 1 “Back to school”, in onda da stasera martedì 4 gennaio mette alla prova le nostre certezze su quanto abbiamo realmente metabolizzato le nozioni elementari apprese tanti anni fa. Sapremmo rispondere oggi alle semplici domande di geografia o di aritmetica che vengono rivolte ogni giorno ai bambini di una classe elementare?

A toglierci il dubbio saranno i 25 concorrenti di “Back to school”, un’autentica classe che sarà costretta dal conduttore Nicola Savino a tornare sui banchi di scuola per affrontare un vero esame di quinta elementare.

Ecco le figure chiave del programma:
1) I Ripetenti
2) I Maestrini
3) La Commissione

I Ripetenti sono 25 personaggi che hanno accettato di mettersi in gioco:
• Sportivi: Evaristo Beccalossi, Andrea Lo Cicero, Ignazio Moser, Nicola Ventola, Gianluca Zambrotta, Totò Schillaci
• Attori: Eleonora Giorgi
• Cantanti: Clementino, Random
• Opinionisti: Vladimir Luxuria
• Influencer: Denis Dosio, Andrea Zelletta
• Personaggi televisivi: Paola Caruso, Lory Del Santo, Antonella Elia, Jonathan Kashanian, Martina Hamdy, Roberta Lanfranchi, Benedetta Mazza, Enzo Miccio, Eleonora Pedron, Giulia Salemi, Maria Teresa Ruta, Scintilla, Flavia Vento.
I Maestrini sono 12 bambini dai 7 agli 11 anni che cercheranno di guidare nello studio e nell’apprendimento i 25 Ripetenti. I Maestrini organizzeranno lezioni per preparare la classe su tutto il programma delle elementari, in particolare su due materie che saranno poi oggetto d’esame.

La Commissione è composta da cinque autentici maestri elementari che al termine di ogni puntata sottoporranno I Ripetenti, 6 a serata, all’esame finale. Gli esaminandi potranno essere “promossi” o “rimandati” alla puntata successiva.

L’esame sarà un momento drammatico che grazie alla simpatia dei Ripetenti potrà virare anche in un momento comico: come risponderanno alle domande di cultura generale e soprattutto come se la caveranno con le insidie del dettato (che consentirà di valutare anche la calligrafia)?
Nell’aula magna in cui avrà luogo l’esame saranno invitati anche parenti e amici dei Ripetenti: un pubblico pronto a esprimere le proprie reazioni davanti alle performance, sia successi sia figuracce, degli esaminandi.

Una produzione RTI basata sul format “Back to school” di RTI, realizzata con Blu Yazmine. La regia è di Cristiano D’Alisera. Conduzione Nicola Savino. Per le clip, la regia è affidata a Giampaolo Marconato. Capoprogetto Angelo Ferrari. Gli autori: Nicola Lorenzi, Dario Tajetta, Marta Marelli, Agata Gambuzza, Lorenzo Almansi, Federico Azzola.