Miss Italia 2021, al via l’edizione della “rivoluzione” con la Iena Di Sarno ed Elettra Lamborghini. In giuria Arturo Brachetti

Miss Italia, al via l’edizione della “rivoluzione”. In giuria Arturo Brachetti, in conduzione con Di Sarno ci sarà Elettra Lamborghini

Rivoluzione è la parola d’ordine dalle parti di Miss Italia, la cui nuova edizione è partita ieri su HelbizLive (alle ore 20.00), la piattaforma OTT per lo streaming di contenuti sportivi e di intrattenimento, gestita da Helbiz Media e disponibile su tutti i dispositivi mobili, tablet, pc e le smartTV. A guidare l’operazione di rinnovamento è l’autore tv Giorgio Squarcia (Le Iene), nelle vesti di direttore artistico. La patron Patrizia Mirigliani non ha dubbi:

Rispetto a qualche anno fa, le ragazze in questa edizione hanno più spazio per potersi raccontare, grazie alle otto puntate che sono in onda a partire da ieri (e le cui registrazioni sono in corso in queste ore a Venezia, Ndr). Non è la prima volta che ci rinnoviamo, Miss Italia ogni anno ha fatto la rivoluzione culturale. Oggi la bellezza è cultura, è inclusione. E ora partiamo con la rivoluzione digitale. Abbiamo la capacità di adeguarci ai mutamenti dei tempi e di anticipare le tappe, l’abbiamo sempre fatto. Questo nuovo format è anche un grande gesto di coraggio.

Per la conduzione è stato scelto l’ex Iena Alessandro Di Sarno, che nella finale di domenica 19 dicembre (dalle ore 21.00) sarà affiancato da Elettra Lamborghini (che sarà ospite speciale più che co-conduttrice) e dalla reginetta in carica Carolina Stramare:

Il vero cambiamento è che una Iena come me conduca un appuntamento così tradizionale e glam. Accanto a me due donne attive, vivaci, glamour molto più conosciute di me, anche in termini di social.

In giuria ci sarà Arturo Brachetti, che vedremo anche nei panni di uno dei coach/giudici delle puntate quotidiane.

La Mirigliani si dice convinta che “Alessandro Di Sarno porterà una ventata di ironia e di cultura” e che grazie a lui sarà superato “il concetto di conduttore tradizionale“. Viene spiegata così l’esclusione di Alessandro Greco, che è stato il timoniere di Miss Italia nelle ultime due edizioni (nel 2019 su Rai1, nel 2020 in diretta streaming su Youtube):

Alessandro è stato molto carino con noi ed è stato al nostro fianco anche l’anno scorso, quando le difficoltà per la messa in onda sono state tante. Però oggi per raccontare una storia diversa abbiamo bisogno di un mood meno istituzionale. Questa Miss Italia vuole guardare ai giovani. Elettra Lamborghini è l’esempio di una donna simpatica, scoppiettante, divertente, autoironica, che si diverte. Elettra funziona in questo contesto, ci darà il link con i giovani.

E lo storico rapporto con la Rai?

Il rapporto rimane, la Rai in questi giorni seguirà con attenzione il nostro nuovo format. Manteniamo una sinergia con le televisioni generaliste perché vogliamo essere trasversali. E speriamo sia un cambiamento utile anche per i concorsi di bellezza del resto del mondo. La tv generalista è legata a più schemi, mentre noi siamo autonomi in questo momento.

 

 

Ultime notizie su Miss Italia

Miss Italia è lo storico concorso di bellezza nato nel 1939, prima della seconda guerra mondiale, per geniale intuizione di un pubblicitario lombardo, Dino Villani.

Tutto su Miss Italia →