Mio fratello, mia sorella: quante puntate, come finisce, di che parla, cast, musiche e location

Un film-tv con al centro due fratelli molto diversi e costretti a vivere sotto lo stesso tetto

Li abbiamo visti l’anno scorso insieme nella fiction Masantonio: ora Canale 5 riunisce la coppia formata da Alessandro Preziosi e Claudia Pandolfi per un film-tv. Mio fratello, mia sorella, in onda questa sera, venerdì 25 novembre 2022, li vede nei panni dei due protagonisti, un fratello ed una sorella, appunto, costretti a ritrovarsi ed a riscoprirsi dopo tempo. Curiosi di saperne di più? Proseguite nella lettura!

Mio fratello, mia sorella: trama

Alla morte del padre, Tesla (Claudia Pandolfi) e suo fratello Nik (Alessandro Preziosi), si ritrovano, per un singolare patto successorio, a dover convivere per un anno sotto lo stesso tetto, pur non essendosi più visti da più di vent’anni.

Nella casa vivono anche i figli di Tesla: Sebastiano (Francesco Cavallo), un violoncellista di grande talento affetto da schizofrenia ad alto funzionamento, a cui la donna ha dedicato la vita e un’ossessiva e soffocante protezione, e Carolina (Ludovica Martino), con cui invece ha un rapporto difficile e conflittuale.

La convivenza difficile innescherà scontri e continui battibecchi tra Nik e Tesla, due fratelli agli antipodi, e la nascita di un inaspettato forte legame tra Nik e suo nipote Sebastiano. Con il tempo tutti troveranno pian piano un equilibrio, fino a quando una serie di eventi porteranno i personaggi a dover fare i conti con le proprie paure e segreti, in un difficile viaggio verso il perdono e l’accettazione di sé stessi e dei loro legami affettivi e familiari.

Mio fratello, mia sorella, come finisce?

-ATTENZIONE: SPOILER-
La convivenza forzata prima allontana Tesla e Nik, evidentemente molto differenti l’uno dall’altra, ma poi i due riescono a comprendersi e ad avvicinarsi. Nel finale, fratello e sorella possono dire di aver finalmente fatto pace l’uno con l’altra. Il colpo di scena, però, lo fornisce Nik, che rivela a Tesla che a sedurre Giada (Caterina Murino) era stato il padre.

Mio fratello, mia sorella: di cosa parla?

Il film parla di relazioni, protezione, ossessione, accettazione, dipendenza reale ma anche affettiva, conflitti e perdono. Centrale è anche il tema legato alla disabilità mentale e nello specifico la schizofrenia, di cui soffre Sebastiano.

Il lavoro di ricerca e di credibilità di questa importante patologia, poco conosciuta e considerata rispetto a quanto si dovrebbe, è stato lungo e accurato e grazie al supporto della SIP (Società Italiana Psichiatria) e di alcuni tra i più importanti psichiatri in Italia, si è cercato di rendere il più possibile verosimile e accurata la descrizione della patologia.

Mio fratello, mia sorella: quante puntate sono e durata

In film-tv è composto da una sola puntata, in onda quindi in un’unica serata. La sua durata è di circa 110 minuti.

Mio fratello, mia sorella: cast

Come detto, alla guida del cast ci sono Preziosi e Pandolfi, ma anche altri attori di fiction già noti al pubblico. Ludovica Martino è ad esempio nel cast di Skam Italia, mentre Francesco Cavallo è stato visto in Vincenzo Malinconico-Avvocato d’insuccesso.

Alessandro Preziosi è Nik
Claudia Pandolfi è Tesla
Ludovica Martino è Carolina
Francesco Cavallo è Sebastiano
Stella Egitto è Emma
Caterina Murino è Giada

Mio fratello, mia sorella: regista e sceneggiatori

Il film-tv è stato diretto da Roberto Capucci, che ha scritto anche la sceneggiatura, con Paola Mammini. A produrre Lotus Production, una società di Leone Film Group.

Mio fratello, mia sorella: location, dove si trova la casa?

La location del film-tv è Roma, con particolare riferimento al Rione Monti, in cui si trova la casa che è il luogo in cui si svolgono la maggior parte delle scene.

Mio fratello, mia sorella: musiche

A curare la colonna sonora del film-tv sono Valerio Calisse e Daniele Bonaviri.

Mio fratello, mia sorella su Netflix

Il film-tv è una prima tv per Mediaset, ma non per le piattaforme streaming: è infatti uscito l’8 ottobre 2021 in esclusiva su Netflix, dove è ancora possibile vederlo.